317 Shares 9244 views

Come chiedere perdono

Sembra che potrebbe essere più facile breve parola "sorry", che è solo a molti è dato con grande difficoltà. E la maggior parte spesso impedisce il proprio orgoglio, o l'impossibilità di chiedere correttamente per il perdono. Nel frattempo, il tempo e correttamente ha detto, "Mi dispiace!" Può essere per i nostri rapporti con i propri cari salvavita. Ma la mancanza di volontà o l'incapacità di chiedere perdono spesso creano scenari negativi nella vita, distruggono i sindacati e anche le famiglie.


E 'particolarmente difficile per chiedere perdono per chi ha usato per sentirsi bene. Così le persone trovano difficile ammettere la sua colpa, e anche ai loro occhi, stanno cercando di giustificare le sue azioni. Anche se l'amor sparvedlivosti, dobbiamo ammettere che essi hanno un tempo molto più difficile rispetto ad altri. Essi sperimentano il dramma interno, possono incolpare se stessi, ma non si è mai portare a dire "Mi dispiace!" Altro su ciò che possono fare: convincerci che nulla di male è successo e far scorrere situazione.
Ci sono alcune persone che semplicemente non sanno come chiedere perdono, non riesce a trovare le parole giuste e pensare che dicendo qualcosa fuori posto solo rovinare ulteriormente la situazione.

Così come si fa correttamente chiedere perdono?

Alla famiglia psicologi hanno una regola del tre "P": questo il rimorso, la decisione e il risultato.
Parleremo più su di loro.

La prima "P" – questo è il pentimento. pentimento sincero – un prerequisito per la riconciliazione. Quando è, la parola del perdono verrà da sé. Se siete in grado di dimostrare una comprensione di rimpianto e altre emozioni umane – perdono sarà accettata. sincero perdono è possibile quando c'è una reciproca esperienza del pene e delle offesa.
La seconda "P" – la decisione di accettare la responsabilità delle loro azioni. Quando una tale soluzione è, la persona non sta cercando di fare scuse e incolpare gli altri. La decisione di dichiararsi colpevole Mostrando di avere il pieno controllo sulle loro azioni e otvechaeete per le loro azioni.
La terza "P" – il risultato o l'intenzione di rettificare la situazione. Realizzato, come si dice, non può essere corretto, ma è possibile fissare il futuro. Gli psicologi consigliano di chiedere perdono, per discutere un piano d'azione che avrebbe migliorato la situazione. Questo dimostrerà che non solo dispiaciuto per colpa sua, ma si vuole evitare in futuro.