553 Shares 2531 views

"Birthmark," Sholokhov: analisi del prodotto

Durante la Prima Guerra Mondiale, rivoluzione, e in particolare la guerra civile fosse un test per tutti gli abitanti della Russia. Acutamente sentito le conseguenze dei cosacchi di eventi politici. Amante della libertà la natura del popolo non poteva venire a patti con il fatto che l'ormai consolidata da secoli, buona vita crolla. Ma la cosa peggiore non era nemmeno quello. Si è verificato tra la gente sviluppa la spaccatura sui lati opposti dei vicini, gli amici e gli ex membri di una famiglia.


Molta attenzione è rivolta alle immagini gli orrori della guerra civile e l'analisi del suo impatto sulle vicende umane scrittore Mikhail Sholokhov. Il prodotto di "Birthmark", scritto nel 1924 e segnò l'inizio del ciclo "Le Don Stories", è stato il primo nel suo lavoro, che ha dimostrato la verità di quel tempo terribile. E per il romanzo epico "Il Placido Don", in cui lo scrittore ha riassunto l'intero argomento della madre, lo scrittore è stato insignito del premio Nobel.

È dotato l'immagine dei Cosacchi Sholokhov

"The Don Stories" è diventato un evento importante nella letteratura degli anni Venti. Essi non sembrava che è stato creato nel periodo di scrittori proletari potere sovietico. Ereditaria Cossack e grande conoscitore della vita sul Don, Solochov riuscito a ricreare le opere di piccole dimensioni di un colore unico e originale modo di vita della popolazione locale. Ha dedicato particolare attenzione alle credenze e gli ideali morali, originariamente basato su gentilezza e l'umanesimo, ma ha attraversato la guerra fratricida.

Il rapporto tra le storie era ambigua. Molti naturalismo confuso e immagini alternative della guerra civile, ma questo è ciò che ha permesso allo scrittore di trasmettere la reale portata della tragedia. Si è guidata da questi principi quando si scrive una storia "Voglia" Sholokhov.

Sommario del prodotto: la familiarità con Nikolka

La trama della storia è abbastanza semplice ed è costruito in ordine cronologico, con lievi scostamenti (retrospettive) in passato. Il personaggio principale – Nikolay Koshevoy, un giovane squadrone comandante dell'Armata Rossa. Nikolka'm diciotto uomo esperto cosacchi, che lo ha rispettato per il suo coraggio e coraggio. Nonostante la sua giovane età, ha già portato lo squadrone di sei mesi e avere il tempo per questo momento di rompere le due bande. Questo è stato un grande merito di suo padre, un importante cosacca, "morì" un'altra guerra tedesca. E 'stato lui che ha instillato in suo figlio il coraggio, la resistenza, amore per i cavalli: già nel cinque o sei anni, ha insegnato a suo figlio di restare in sella. E ereditato dal padre Nikolka (e questo si baserà su un'ulteriore analisi del prodotto Solochov) neo sulla gamba sinistra, delle dimensioni di un uovo di piccione.

La complicazione della trama diventa comandante ha portato una lettera con la notizia circa l'aspetto del quartiere bianco. La necessità di agire di nuovo fa sì che il comandante pensiero triste per quanto stanco della sua vita militare: "Imparare a … e poi la banda."

capo valoroso

Confrontando i due personaggi forti costruisce la storia "la voglia" Sholokhov. Analisi dello stato interno di un cosacco anziani, di 7 anni che non avevano visto la casa di suo padre, – la parte successiva del lavoro. Egli era un prigioniero tedesco, ha servito a Wrangel, ha visitato Costantinopoli, ed ora è tornato in patria a capo della banda. Ataman anima irruvidito nel corso degli anni, si sente come se si acuisce qualcosa dentro, è infestata.

Tre giorni passavano banda squadra Nikolka, che all'epoca aveva sede presso il mugnaio, come riportato lo scorso Rossa. E ora è correre al giovane coraggioso Cosacco Ataman. La sua rabbia è ancora coperto da un volto imberbe e il desiderio di raggiungere l'obiettivo – anche la pallottola non gli ha impedito – provocato amarezza tra capo. Inoltre, il binocolo sul petto parlando con chiarezza il grado del guerriero. Ho volato Ataman ad esso, e da giovani pedine ictus corpo inerte. L'esperienza ha prevalso su prodezza giovanile. Poi, con una calza tirato i vecchi cosacchi stivali polpaccio con i piedi, e sotto di essa (incredibilmente veritiera ed emotivamente ritrae con forza questo episodio Sholokhov) – talpa. Analisi della speciale acutezza della storia raggiunge in questa scena, che è diventato il culmine di tutta la narrativa.

I protagonisti della guerra come antipodi

Allo stesso tempo, ho imparato un sacco capo aveva visto suo figlio, la sofferenza e il dolore pieno la sua anima: "Nikolushka krovinushku .. il mio ..". Spiegato lotta sanguinosa sparsi su diversi lati delle popolazioni indigene, che li rende nemici acerrimi. Padre non è riuscito a perdonare se stesso per aver ucciso il figlio – strinse i denti "in acciaio Mauser" e fece fuoco. Così ho finito tragicamente la storia "Voglia" Sholokhov.

Analisi e descrizione del comportamento dei personaggi mostra come ripugnante una guerra di natura, specialmente Nikolka. Con quindici anni ha dovuto combattere, ea diciotto anni già guardato uomo stanco: a maglie di rughe intorno agli occhi, schiena curva. Il suo sogno è quello di ricevere un'istruzione e non si sono avverate. L'unica nota positiva lasciata per Nikolka ricordi di una tranquilla vita tranquilla, quando era ancora viva e madre padre non è stato elencato nel mancante. Questi dipinti nostalgici rendono chiaro quanto disgustato fosse di per sé circa la necessità di andare ancora una volta in battaglia. Fin dall'inizio della storia "la voglia" Sholokhov (sintesi dei pensieri del protagonista sembra eloquente) rende chiaro al lettore che la guerra – questo è qualcosa di innaturale, estraneo alla natura umana. Si vuole tornare alla vita civile, e come prima di arare la terra e il vecchio capo, tutti cercano di soffocare il desiderio di non lasciarlo hop.

dettagli artistici nel prodotto

Insolito discorso colloquiale e di espressione attira il prodotto "Voglia". Sholokhov – i problemi connessi con questa storia direttamente – aggiunge alla sensazione della tragedia attraverso la conversione alle immagini popolari brillanti. Così per due volte nella descrizione di cui al capo lupo. In primo luogo, si tratta di un luminoso, confronto figurativo con il vecchio cosacco "nabedivshimsya" leader del gruppo, si sta rapidamente andando avanti. parola parlata aiuta a comprendere meglio lo stato emotivo del personaggio. Poi, poco prima della battaglia mortale, il lupo di fronte a persone esce dal registro, ascolta e se ne va lentamente. Per tradizione, il lupo simboleggiava la gente ha fame, amareggiata, animali generalmente solitari che causa più pietà che paura. Risulta quindi nella storia del vecchio capo.

Un altro predatore entra nella storia "Voglia" Sholokhov. L'analisi degli ultimi scena con l'avvoltoio, che la sera dello stesso giorno dell'omicidio, vola via la testa del capo e si dissolve nel cielo suggerisce la stanchezza, Tortured Soul Cosacco, lasciando il corpo e l'ascendente verso il cielo.

Questi dettagli aiutano l'autore nella forma capiente indicano quanto sia grande la sofferenza umana, strappato dal tranquillo scorrere della vita e costretto per più di 7 anni per essere impegnato in ciò che l'anima non mente.

L'esperienza di vita dell'autore

credibilità Sholokhov e il naturalismo nella descrizione degli eventi della guerra civile a causa del fatto che, nel 1918-19, è diventato il centro di opposizione bianco e rosso Yelanskaya nella zona di capitale. Lo scrittore ha testimoniato la crudeltà ingiustificata e la violenza come l'uno o l'altro lato, e una volta ha anche stato catturato da Nestor Makhno, ma dopo l'interrogatorio è stato rilasciato. Dal 1920, Sholokhov se stesso "servito e vagano attraverso il Don terra". Secondo la sua confessione, si rivolgono a bande che si rincorrono.

I risultati, che conduce il lettore Sholokhov

"Mole" – l'intero contenuto della storia non può lasciare nessuno indifferente – fa davvero pensare che nelle difficili condizioni di devastazione e di ostilità implacabile persone amareggiate dimenticare l'umanesimo e la compassione. L'autore non menziona questo, e in altre storie, giusto o sbagliato, perché semplicemente non possono essere in questa situazione. La guerra civile è diventata una tragedia universale, che non dovrebbe mai essere dimenticato – che vuole richiamare l'attenzione del lettore Sholokhov. Voglia (analisi della storia porta a questa conclusione) diventa un simbolo del legame di sangue indissolubile: da Nikolka è lo stesso di suo padre. Pertanto, in opposizione ai personaggi (il padre ha portato un degno figlio) non ci sono vincitori, era originariamente contrario alla natura umana.

Il valore del "Don storie" di Sholokhov

La guerra civile è stato un vero disastro, a seguito della quale era stata completamente distrutta da norme morali e distrutto le comunicazioni esistenti tra le persone. Ciò sottolinea la storia "Voglia" Sholokhov. L'analisi delle azioni e sentimenti dei personaggi è una conferma di questa idea. Il primo pezzo dà il tono per l'intero ciclo, e davanti agli occhi del lettore una dopo l'altra terribili immagini prendono vita, raccontando la miseria umana incommensurabile. E voglio fare appello a tutti gli abitanti della terra: "La gente, rinsavire! Se un fratello uccide il fratello e il padre – figlio, se tutto è annegato in un mare di sangue, qualcosa per vivere "?