571 Shares 4722 views

Scrittore di fantascienza William Gibson: Biografia, creatività

Divenne famoso per il suo romanzo d'esordio è stato il maggior successo nella sua categoria, e subito venduto oltre sei milioni di copie in tutto il mondo. E 'stato chiamato il padre dello stile della fantascienza (cyberpunk), e questo è ciò che l'autore del termine "cyberspazio", anche se lui nega con forza questo titolo e non cerca di affermare il primato dell'idea. Questo è tutto ciò che è – William Gibson.


schizzi di vita

Nato 17 marzo 1948 nella città di Conway, che, nello stato della Carolina del Sud, nella famiglia americana normale. Per non dire che il ragazzo ha voluto seguire le orme dei genitori e tutta l'opera la vita per lo Stato, che è appena notato i loro patetici tentativi di uscire nelle persone. Ha studiato bene e facilmente è entrato l'Università della British Columbia Facoltà di Filologia. Non era il suo cuore, il giovane non ha voglia di lavorare o servire nelle forze armate, e ha deciso di studiare di nuovo tutti i suoi problemi. Inoltre, aveva la stoffa di un buon parto, e gli oggetti sono stati dati a lui in modo semplice e non richiede molto tempo e sforzo per il loro sviluppo. Più tardi, nel 1968, si è trasferito in Canada e si stabilì a Toronto. La sua partenza lo stesso William Gibson spiega che non voleva partecipare alla guerra del Vietnam. Quattro anni più tardi, il futuro scrittore è stato infine determinata dal luogo di residenza. Ha scelto di Vancouver – una città pittoresca sulla costa del Pacifico. Questo è dove l'ispirazione è venuto a lui, e il tonfo delle onde e il suono del vento sulle cime dei pini ventiquattro uomo comincia a scrivere narrativa.

Early Works

Le prime opere di cui l'autore consegnato al pubblico, sono state storie di fiction, pieni di termini confusi che descrivono la simbiosi della cibernetica e della vita umana, che raccontano di come la realtà virtuale ha cambiato la vita delle persone. Il primo racconto intitolato "Frammenti di una rosa olografica", è datato 1977 anni.

nuova direzione

I critici dichiarano all'unanimità che William Gibson è il fondatore dello stile letterario del cyberpunk, anche se l'autore di questo smentisce categoricamente. fatto curioso che possedeva William d'informatica a un livello molto primitivo. Caratteristico per questa zona sono considerati storie pubblicate nel 1981, "Johnny Mnemonic" e "Burning Chrome" nel 1982.

"Neuromancer"

Due anni più tardi, la luce si spegne uno dei suoi romanzi più famosi – "Neuromante". William Gibson è stato in grado di combinare tutto quello che pensava è stato inventato da Canon per il loro stile. Il libro è il primo di una serie intitolata "Cyberspace". Esso comprende anche i romanzi "COUNT Zero" e "Mona Lisa Overdrive". In parte, sono stati co-scritto con Bruce Sterling.

La base del nuovo stile

William Gibson, i cui libri sono stati riempiti con le descrizioni di tutti i tipi di gadget e innovazioni tecnologiche, ha favorito il rapporto trama e dei personaggi, visto che attribuisce – non è questa la cosa più importante. Avere una letteratura collegio di istruzione, lo scrittore lo guardò con scetticismo.

Modello del futuro in cui stanno andando le cose, il posto non è molto piacevole nella rappresentazione di Gibson. Sfere di influenza suddivisi tra i proprietari di mega-società, che sono interconnessi l'ostilità continua. Centrale tra tutti i paesi in questo nuovo mondo prende il Giappone, anche se l'autore stesso in essa in quel momento non è accaduto. Egli estrapolati realtà americane in decorazioni orientali e si voltò Chiba campus, per esempio. Molti la conoscenza del Giappone Uilyam Gibson appreso da comunicare con i turisti.

strappando etichette

Dalla sua penna è venuto un sacco di finzione. Si tratta di romanzi come "Virtual Light", "Idoru", "Spook Country", "Le differenze della macchina." William Gibson scrisse uno, e in collaborazione, ma lo stile elaborato sempre rispettato. Anche se da l'etichetta "cyberpunk inventore" si rifiuta con forza, perché ritiene che sia dannoso per la creatività. Quando una persona è associato a un solo genere specifico, si ostacola dispiegarsi pienamente come scrittore. E il lettore è abituato a vedere il loro idolo solo in tale ruolo, e si rifiuta di accettare qualsiasi altra cosa.

Ad esempio, una commedia di William Gibson, di cui pochi hanno sentito parlare. Non hanno nemmeno menzionato sul sito ufficiale dello scrittore, perché nessuno penserebbe che scrittore di fantascienza sarà trascorrere il loro tempo sulle opere drammatiche, se si può scrivere un'altra storia affascinante della vita del popolo.

E l'adattamento cinematografico del premio

William Gibson è stato premiato "Hugo" e "Nebula", ha anche ricevuto un premio intitolato a Philip K. Dick nel 1995. Allo stesso tempo, anche con un piccolo spazio, andare in due film basati sulle storie dell'eroe della nostra storia, "Johnny Mnemonic" con Kianu Rivzom nel ruolo del protagonista e "Hotel" New Rose ""

Ma la cosa principale è ancora un romanzo "Neuromancer". William Gibson è stato sorpreso dall'interesse a questo periodo del suo lavoro, perché le poche storie che sono già stati stampati, la rapida corsa non ha causato. Naturalmente, i lettori sono stati un po 'sorpresi dalla situazione insolita, ma poi, alla fine degli anni Ottanta – primi anni novanta, quando la fede nelle possibilità illimitate di uomo ha catturato le menti giovani alle prime armi su Internet, è necessario solo per la via. Gli adolescenti sognano di hacker che diventano, sembrava loro che capire la complessità del World Wide Web, di decifrare il codice segreto e scrivere programmi – è un divertente e insolito. Poi, in realtà, era il momento giusto per questo tipo di letteratura.

Ora interesse si raffredda un po '. I bambini sono più esperti per quanto riguarda le possibilità della tecnologia moderna, sono difficili di una sorpresa davvero. Pertanto la fantasia con un sacco di personaggi colorati, una vasta selezione di razze per soddisfare ogni gusto e colore, nonché i poteri magici sta guadagnando popolarità di nuovo. La generazione più giovane vuole allontanarsi da questa realtà con tutti i mezzi disponibili. E la letteratura non è peggiore e forse anche meglio.

Forse, al fine di collegare un pubblico di massa per il cyberpunk di nuovo, abbiamo bisogno di una svolta tecnica seria in grado di attrarre l'attenzione del pubblico e si sovrappongono con il contenuto dei libri di Gibson.