789 Shares 1730 views

circolazione a destra

La separazione di movimento versatile è iniziata, anche se la prima macchina non era in vista. Gli storici sono costantemente discutendo su ciò che il movimento era originale in Europa.


Nell'era dei grandi piloti stato romano è andato sempre lasciato. Ciò è stato fatto al fine di avere il loro braccio destro con l'arma era sempre pronto a colpire il contatore nemico.

La prova del fatto che a Roma non c'era movimento della mano, vale a dire la mano sinistra, la prova di acciaio trovato nel 1998 nella zona inglese di Swindon, in cui la cava è stato scavato dai Romani, nei pressi del quale una traccia lasciata rotto è stato più giusto. Inoltre, sui denari romani, ma datato 50 anni aC. e., era un cavaliere a cavallo lungo la direzione di sinistra da parte dell'equipaggio, trainato da cavalli.

Inoltre, un unico equipaggio con il conducente di fronte è molto più facile da guidare sul lato destro, perché alla giunzione con il resto dei cocchieri dell'equipaggio dovrebbe essere molto tirare le briglie con la mano destra.

In Russia, anche quando l'imperatore Pietro il Grande come la norma è stata adottata esattamente circolazione a destra e la slitta e carro andò a casa, tenendo la destra.

Il suo predecessore è stato sostenuto da imperatori successivi. Nel 1752, la regina Elizaveta Petrovna come il suo decreto ufficiale stabilito e imposto sulle strade russe traffico mano obbligatoria di carrozze e carri. Tra i paesi occidentali legge istitutiva movimento della mano, è stato pubblicato nel Regno Unito: questo disegno di legge dal 1756, secondo la quale, il London Bridge è stato determinato dal movimento del lato sinistro, mentre già a "la strada verso" sarà addebitata – una libbra d'argento.

Solo vent'anni dopo, il governo britannico ha pubblicato la sua famosa "legge sulla circolazione", che espone l'introduzione della circolazione a sinistra. Questo stesso movimento è stato installato sul aperto quasi mezzo ferrovia Manchester secolo – Liverpool.

Secondo una delle versioni esistenti, Inghilterra preso in prestito dai loro regolamenti marittimi, perché era un'isola, e l'unico legame con il resto del paese è trasporto: nave passava le altre navi che si avvicinavano loro giusto.

I paesi con circolazione a destra è il Regno Unito è considerato il principale "colpevole" di questo "sinistrismo", che in seguito ha influenzato alcuni paesi. traffico a mano si legano principalmente c Francia. Nell'era della Rivoluzione francese, un decreto emesso a Parigi, è stato raccomandato per spostarlo a destra, che è considerato "gente comune" lato.

Un po 'più tardi, Napoleone ha consolidato questo decreto, ordinando i militari e mantenere la giusta direzione.

circolazione a destra, che strano possa sembrare, agli inizi del XIX secolo è stato associato c grande politica. I paesi che hanno resistito all'assalto delle truppe napoleoniche – la Gran Bretagna e l'Austria-Ungheria e Portogallo sono stati "lasciati", e coloro che hanno sostenuto Napoleone – Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Svizzera, Polonia, passati a circolazione a destra. Allo stesso tempo, in Austria, in generale, c'è stata una situazione curiosa: in alcune province, il movimento è stato "lasciato", e in altri – il "diritto". Anche se solo dopo l'Anschluss c tedeschi negli anni Trenta, è completamente riqualificato sulla circolazione a destra.

In Europa, dopo la comparsa della vettura ha iniziato questo pasticcio. La maggior parte dei paesi sono andati sul lato destro, come al solito, di imporre loro sin dai tempi di Napoleone.

Tuttavia, in Albion, Svezia e ad una certa parte dell'impero austro-ungarico regnò guida a sinistra.

Allo stesso tempo, in Italia, in ogni città aveva anche le sue regole specifiche. Le prime macchine sono stati istituiti con la ruota destra, "sbagliato" per noi, e non importa da che parte dei veicoli in movimento.

E 'stato fornito con uno scopo, per il conducente può meglio vedere la macchina che ha superato. Inoltre, quando il guidatore ruota destra era in grado di lasciare l'auto direttamente sul marciapiede e non sulla carreggiata.