477 Shares 8151 views

Lermontov e il Caucaso: composizione-ragionamento. Caucaso nel lavoro di Lermontov

Nelle opere di un vero e proprio poeta e scrittore, Mikhail Yurievich Lermontov, si sono riflessi diversi aspetti della nostra vita. Ma l'autore ha scritto delle montagne con particolare amore, per questo oggi è difficile separare i concetti di "Lermontov" e "Caucaso". La composizione-ragionamento di un tale piano può richiedere molte pagine, ma oggi considereremo brevemente questo argomento.


Il valore delle opere di Mikhail Yurievich Lermontov non può essere sopravvalutato. Era un vero talento che meritava il diritto di essere chiamato uno dei nostri più grandi poeti e scrittori.

Il Caucaso nella vita di Lermontov

La regione ha cominciato a svolgere un ruolo importante nel destino dello scrittore fin dalla prima infanzia. Mikhail Yurievich Lermontov è nato un bambino molto doloroso, che ha richiesto un trattamento costante. L'argomento del Caucaso è diventato così vicino a lui perché ha trascorso molto tempo qui. Per la prima volta il poeta ha visitato la regione in 4 anni, poi alle 6, alle 10 e poi tutta la sua vita è venuta qui. Era sulle pendici di queste montagne maestose che il ragazzo di talento sentiva per la prima volta il potere dell'amore.

Così si sviluppò il destino del poeta e aveva la possibilità di lavorare nelle montagne caucasiche. Nel 1837, lo scrittore fu esiliato a servire nel Caucaso per il lavoro "Alla morte del poeta". Tuttavia, rimanere in queste montagne non era una punizione per il poeta, al contrario, gli dava un nuovo impulso creativo. Ha avuto l'opportunità di comunicare con la popolazione locale, assorbire leggende e leggende, osservare danze, ascoltare canzoni, partecipare come ospiti a matrimoni e visitare le case dei residenti locali. Era in esilio che le più grandi opere di Lermontov furono scritte o iniziate . È tornato dall'esilio nel 1838. Nel 1840, Lermontov fu nuovamente esiliato nei Monti del Caucaso, dove si stava svolgendo un combattimento attivo.

Così è accaduto che durante la sua vita lo scrittore ha visitato quasi tutti gli angoli di questa regione, perché le descrizioni di luoghi diversi nelle sue opere sono così accurati. Non è per nulla che Lermontov ha detto che queste montagne sono la sua patria.

Nel 1841, all'età di soli 26 anni, il grande scrittore fu ucciso in un duello. Possiamo dire che è stato solo un incidente assurdo, perché è andato in un duello con un amico di nome Martynov. Lo scrittore non l'ha presa sul serio e non ha nemmeno pensato di sparare, a differenza del suo amico.

Così la vita dello scrittore finì nel Caucaso. Le sue ceneri sono ora nella tenuta di Lermontovo, regione di Penza.

Caucaso nei versetti di Lermontov

La sottile struttura mentale dello scrittore lo ha permesso di sentire e amare la bellezza delle montagne dure con tutto il suo cuore, grazie al quale potrebbe nascere un'incredibile creazione creativa – Lermontov e il Caucaso. La composizione-ragionamento su questo argomento è spesso chiesto a scrivere agli studenti del programma, perché consente loro di comprendere meglio tutti gli aspetti del lavoro dell'autore.

La sua prima poesia, "Il Caucaso", Lermontov dedicato alle montagne in 15 anni, e ancora scossa i lettori. Tuttavia, non solo la natura magnifica è stata cantata dal poeta. Ha veramente amato gli abitanti di quei luoghi, nonostante tutte le torsioni e le spalle del suo destino.

Mikhail Yurievich Lermontov ha scritto molte poesie e poesie sul Caucaso durante la sua breve vita. "Demone", "Mtsyri", "prigioniero caucasico" – queste sono solo le più famose delle sue poesie.

Il Caucaso nella prosa di Lermontov

La stragrande maggioranza delle opere creative basate sulle opere dello scrittore sono dedicate al tema "Lermontov e il Caucaso". La composizione-ragionamento su questo argomento sarà sicuramente incompleta senza coprire i romanzi dello scrittore.

Lermontov trascorse la maggior parte della sua vita in questa regione, e quindi le azioni delle creature probanesi si verificano soprattutto nel Caucaso. Dalla guerra in quel periodo, lo scrittore riflette le sfumature del comportamento dei militari russi e dei residenti locali.

"L'eroe del nostro tempo" è il suo lavoro più famoso. Lermontov e il Caucaso potrebbero nuovamente perpetuare nel suo lavoro immortale.

La natura della regione nell'opera dell'autore

Lermontov rappresenta la natura caucasica sempre nei toni più belli e quasi sempre lo parla come essere vivente. Ad esempio, nel lavoro "Controversa" Shat-gora e il fiume Kazbek sembrano incline e scoprire chi è più forte, come gli alpinisti stessi. La natura nelle sue opere è sempre dinamica, è piena di energia. Il vero Lermontov e il Caucaso potrebbero davvero rappresentare belle immagini.

La composizione-ragionamento sulla somiglianza della natura del Caucaso e dei suoi popoli è un argomento che ci permetterà di penetrare più in profondità nell'essenza delle opere dello scrittore.

Popoli caucasici nel lavoro di Lermontov

Non è per niente che gli studenti siano invitati a scrivere un saggio sulle opere dello scrittore. Lermontov e il Caucaso rappresentano una combinazione ideale a questo proposito. Lo scrittore ha potuto sperimentare pienamente l'anima degli alpinisti e passare questa conoscenza ai lettori.

Nelle opere di Lermontov, i popoli del Caucaso sembrano essere simili alla natura di questi luoghi. Bella, alta e forte gente di carattere temperato, non solo uomini, ma anche donne. Poco orgoglioso, ma non arrogante, molto vivace, sincero e appassionatamente appassionato di quello che Lermontov li vede. Sono testardi alla follia e in una forma di emozione può facilmente uccidere. Gli Highlander nelle opere dell'autore appaiono persone molto religiose, ma possono commettere reati, nonostante i comandamenti della chiesa.

Forse possiamo dire che le strane relazioni nelle loro famiglie rimangono incomprensibili solo per noi – hanno tradizioni come, ad esempio, il furto delle ragazze, sono state stabilite per secoli e non sono considerate qualcosa di insolito.

Durante il suo servizio nel reggimento, Lermontov percepì il Caucaso come un rifugio di semplicità e libertà, che egli contrastava con le forme secolari e le regole di Pietroburgo.

Dipinti di Lermontov

Non si sa poco del fatto che Lermontov fosse non solo un scrittore e poeta di talento, ma anche un artista. Così, ha scritto la sua prima immagine anche prima della poesia – all'età di 13 anni. Il Caucaso nelle opere di Lermontov è rappresentato non solo dai testi, ma anche dalle immagini piene di amore. Se guardi i suoi quadri, diventa chiaro che lo scrittore ha avuto il dono di creare tele d'arte, perché vengono eseguite con maestria.

Le sue illustrazioni rispecchiano, come possibili, l'essenza delle sue poesie: il Caucaso nel lavoro di Lermontov è pieno di bellissime montagne e di gente orgogliosa.