873 Shares 8851 views

I rifugi sono anti-radiazioni. Mezzi di protezione collettiva e individuale in caso di incidenti di radiazioni

Il monitoraggio delle radiazioni effettuato presso le imprese industriali e le centrali nucleari non esclude la possibilità di una catastrofe. Pertanto, ognuno deve sapere come proteggere la propria vita e la propria salute in questa situazione. Il nostro articolo contiene informazioni di base su questo problema.


Che cosa è un PRI

In caso di catastrofe di radiazioni vengono utilizzati rifugi speciali – rifugi antiradiazione (abbreviato come PRU). Servono a proteggere la popolazione dalle radiazioni ionizzanti, osservate quando l'area è contaminata da radiazioni. Inoltre, sono utilizzati per proteggere dalle radiazioni penetranti (compreso il flusso di neutroni), dalle radiazioni luminose, da onde d'urto (parzialmente), dal contatto con i vestiti umani e la pelle di sostanze radioattive velenose e agenti biologici (batterici).

Il Ministero delle situazioni di emergenza controlla periodicamente il punto di controllo. Mosca, ad esempio, ha parecchie migliaia di rifugi, alcune delle quali sono cedute a organizzazioni commerciali. Al fine di controllare a livello di imprese, distretti e distretti dove si trovano, sono create commissioni speciali. Essi comprendono rappresentanti di varie autorità esecutive, BTI e il Ministero delle situazioni di emergenza. Mosca – la capitale del nostro paese, quindi lo stato dell'UPS in esso è spesso controllato. È necessario assicurarsi di non rompere la tenuta.

Materiali e locali per il PRI

I rifugi di radiazione sono più spesso disposti nei piani sotterranei di vari edifici. A volte possono essere costruiti rifugi freestanding prefabbricati. A tale scopo vengono utilizzati materiali da costruzione industriali come mattoni, elementi prefabbricati in cemento armato, prodotti laminati e materiali locali (pietre, legno, ecc.). Lo spessore delle pareti dovrebbe essere sufficiente per proteggerlo. Quanto sono più spesso, più affidabile sarà il riparo. Nei posti inesplorati, se non esistono altri materiali da costruzione, è possibile costruire PRU dalla fascia, realizzata in canna, pennello, paglia, canna, girasole, steli di mais.

Tutte le stanze sepolte, adatte allo scopo di protezione, possono essere adattate sotto il riparo di antirite. Queste sono cantine, cantine, grotte, lavorazioni sotterranee, negozi di verdure. Edifici adatti e terreni, le cui pareti sono in materiali che hanno proprietà protettive. L'area della stanza può essere diversa.

pressurizzazione

Per migliorare le proprietà protettive, le aperture della finestra sono chiuse, oltre a porte aggiuntive. Sulla sovrapposizione versare uno strato di terreno. Se necessario, all'esterno della sporgenza sopra la superficie terrestre delle pareti fanno un sottosuolo.

La tenuta si ottiene con la tenuta di fori, crepe e crepe nel soffitto e nelle pareti, alla giunzione delle aperture per porte e finestre, l'ingresso di tubi d'acqua e tubi di riscaldamento. Esso prevede anche l'installazione di porte che dovrebbero essere infilate con feltro e sigillare la tenuta con un rullo di feltro o un altro panno morbido e densa.

ventilazione

Se l'area della stanza è piccola, la ventilazione di tali rifugi, progettata per ospitare non più di 30 persone, si verifica naturalmente attraverso i condotti di scarico e di alimentazione. Il primo per creare trazione è circa 1,5-2 m più in alto rispetto al secondo. Inoltre, costruiscono coperture sulle scatole di ventilazione (i loro terminali esterni). All'ingresso vengono realizzati smorzatori densamente montati, con la minaccia di caduta della caduta radioattiva.

Dispositivo interno

Se la stanza che si adatta al riparo non è dotata di fognature e di acqua corrente, vengono immessi serbatoi d'acqua. Dovrebbe essere di circa 3-4 litri per persona al giorno. Viene inoltre costruito un gabinetto con una cascata o un contenitore portatile. Nel riparo, vengono realizzate cremagliere, banchi o lari destinati al cibo. La stanza è illuminata da luci elettriche portatili o da una rete elettrica esterna.

Fattore di protezione

Le proprietà protettive dei rifugi antirumore sono diversi. Per misurarli, viene utilizzato un indicatore come il fattore di protezione. Parla di quante volte questo rifugio riduce la dose di radiazioni. Questo fattore è influenzato da un certo numero di fattori: lo spessore delle pareti, il materiale da cui sono fatti, il grado di sigillatura, ecc. L'attrezzatura aggiuntiva dei locali interni o dei piani bassi degli edifici può aumentare le proprie proprietà protettive da decine o persino centinaia di volte. Ad esempio, nelle cantine attrezzate di case in legno, il fattore di protezione raggiunge i 100 e in pietra – 1000. Circa 7-12 volte la radiazione delle cantine non attrezzate si indebolisce e quelle attrezzate riducono l'impatto di 350-400 volte. Così, i rifugi del tipo più semplice hanno un basso coefficiente di protezione e più affidabili – più alti.

Come comportarsi nei rifugi

Ci sono alcune regole di condotta nel distributore di campo. I rifugi di radiazioni vengono riempiti rapidamente e organizzati. In primo luogo, i bambini, gli anziani e le donne con i bambini sono passati attraverso il riparo. Sono collocati in luoghi riservati a loro. Una persona in un rifugio dovrebbe prendere un cibo con lui per due giorni (in un sacchetto di plastica). Inoltre, deve avere documenti, accessori per la toilette, attrezzature di protezione personale (ne parliamo più tardi) e un minimo di cose personali.

Sostanze fortemente odorose e infiammabili non devono essere portate nella Sonda. Inoltre, non dovresti portare con sé i tuoi animali domestici, prendere cose ingombranti. Non potete camminare inutilmente nelle stanze. Non è necessario illuminare lampade fatte in casa, candele, lampade a cherosene senza autorizzazione. Le persone che sono in rifugio devono rispettare tutte le istruzioni e le richieste del comandante.

Il ritiro dal rifugio è fatto per necessità o dopo il segnale "Fine". Se le uscite principali sono bloccate, viene eseguita tramite l'uscita di emergenza. In assenza di quest'ultima, occorre adottare misure per eliminare l'ostruzione e aprire le porte con le forze delle persone coperte.

Come proteggersi dalle radiazioni?

Tutte le fonti di radiazione portano un rischio elevato. Nonostante questo, ci sono modi per proteggere dalle radiazioni. Lo scopo del riparo antirumore è ridurre al minimo gli effetti negativi delle radiazioni. Tuttavia, non può eliminare completamente gli effetti nocivi. Bisogna ricordare che ci sono altri modi per proteggerti da esso. Possono essere suddivisi in 3 tipi: distanza, tempo e attrezzature di protezione individuale. Esaminiamo brevemente ciascuno di essi.

Protezione del tempo

L'essenza di questo metodo di protezione è ridurre al minimo la durata del soggiorno di una persona vicino alla fonte di radiazioni. Danneggiamo la nostra salute più, più siamo più vicini alla fonte di radiazioni. Questo metodo di protezione è stato utilizzato, in particolare, nella liquidazione dell'incidente presso la centrale nucleare di Chernobyl. I liquidatori delle conseguenze furono dati solo pochi minuti per completare il loro lavoro e tornare in una zona sicura. Per conseguenze molto triste, si verifica l'eccesso di tempo durante il quale si può essere nella zona interessata. Il livello di irradiazione aumenta, per cui si può sviluppare la malattia delle radiazioni.

Protezione Distanza

Se si scopre un oggetto che è una fonte di radiazioni che costituisce un pericolo per la salute umana e la vita, è necessario allontanarsi da una distanza dove la radiazione e lo sfondo delle radiazioni non superino gli standard consentiti. Inoltre, la sorgente di radiazione può essere estratta per la sepoltura o collocata in una zona sicura.

Dispositivi di protezione individuale

A volte è necessario svolgere alcune attività in luoghi con un aumento della radiazione. Ad esempio, questo non può essere evitato durante l'eliminazione delle conseguenze di un incidente in un NPP o quando si lavora in varie imprese industriali in cui esistono fonti di radiazioni. In tali aree deve essere effettuato un monitoraggio permanente delle radiazioni. Non si può essere senza mezzi di protezione. Questo è pericoloso per la salute e anche per la vita umana. In tali casi, le attrezzature di protezione individuale sono state create dalla radiazione. Questi sono schermi di materiali che trattenere certi tipi di radiazioni. Inoltre, le attrezzature di protezione individuale comprendono i pantaloni.

Ci sono diversi tipi di radiazioni, a seconda della carica e della natura delle particelle di radiazioni. Pertanto, l'attrezzatura protettiva è costituita da diversi materiali che consentono di resistere a determinati tipi di radiazioni.

Per proteggersi dalle radiazioni alfa, è possibile indossare guanti di gomma, un respiratore normale o utilizzare una "barriera" di carta. Se predomina la radiazione beta, sarà necessaria una schermatura di un sottile foglio di alluminio, vetro o plexiglass. Un respiratore ordinario non è in grado di proteggere il sistema respiratorio umano da questo tipo di radiazioni. In questo caso, hai bisogno di una maschera a gas.

Dalla radiazione gamma per proteggerti i più difficili. Le uniformi protette contro questo tipo di radiazione devono essere in acciaio, ghisa, piombo, tungsteno o altri metalli aventi una grande massa. Durante il lavoro presso la centrale nucleare di Chernobyl sono stati utilizzati vestiti di piombo.

Vari tipi di barriere di polietilene, polimeri e anche acqua può proteggere dal danno causato dall'azione delle particelle di neutroni.

Additivi alimentari e prodotti

Gli integratori alimentari sono spesso usati per proteggere contro le radiazioni in combinazione con schermi e abiti da lavoro. Devono essere portati all'interno o prima di entrare nella zona di radiazioni o successivamente. In molti casi, contribuiscono a ridurre l'impatto negativo dei radionuclidi sul corpo umano.

Alcuni alimenti contribuiscono anche a ridurre gli effetti nocivi delle radiazioni. Tra questi, si dovrebbe notare il grano, il pane bianco, le noci e il ravanello. In una piccola misura, questi prodotti possono ridurre gli effetti delle radiazioni sugli esseri umani a causa della presenza di selenio in essi, che impedisce la formazione di tumori causati, tra l'altro, dall'esposizione alle radiazioni. Nella lotta contro, i bioadditivi fatti sulla base delle alghe (chlorella, laminaria) sono anche molto buone. Liberazione del corpo di nuclidi radioattivi, penetrati in esso, in parte capace di addirittura aglio e cipolle.

"La radice di Ginseng" è una preparazione a base di erbe efficace contro le radiazioni. Viene venduto in ogni farmacia. Deve essere usato in quantità di 40-50 gocce due volte prima dei pasti. Inoltre, per ridurre la concentrazione di radionuclidi nel corpo umano aiuta a estrarre l'eleutartococcus. Deve essere consumato in una quantità di 0,25-0,5 cucchiaini al giorno con tè al mattino e al pranzo. Per proteggere dalle radiazioni, sono utili le medinitsa, zamaniha e levzeya, che vengono anche vendute in farmacie.

Va notato che nessun farmaco è in grado di eliminare completamente gli effetti dannosi delle radiazioni. Il modo migliore per proteggerlo è evitare i contatti con gli oggetti contaminati e lasciare i luoghi che hanno un maggiore livello radioattivo nel più breve tempo possibile. Le volte ei rifugi antirumore possono ridurre significativamente l'impatto negativo delle radiazioni nel caso in cui sia impossibile lasciare un posto pericoloso.