818 Shares 1954 views

Perché un bambino non dovrebbe dormire nella stessa camera dei genitori?

Secondo i nuovi ricercatori, i bambini non dovrebbero dormire nella stessa camera con i genitori dai 6 mesi di età. Tuttavia, questi risultati sono in contrasto con le raccomandazioni che sono state adottate in precedenza.


Autore Dr. Ian Paul ha detto che più a lungo si lascia nella stanza di tuo figlio, il peggio i risultati saranno in termini di sonno. Anche in questa situazione, c'è un'alta probabilità che un bambino dormire nello stesso letto con mia madre, e questo aumenta il rischio di sindrome della morte improvvisa infantile (UMICs). Questo è stato anche detto l'autore dello studio, che è un professore di Pediatria e Scienze nel settore della sanità pubblica.

raccomandazioni

Lo scorso autunno, l'American Academy of Pediatrics ha aggiornato le sue raccomandazioni sulla divisione della camera da letto tra genitori e figli. Per ridurre il rischio di SIDS, gli esperti consigliano i genitori di dormire nella stessa stanza con un bambino fino a 6 mesi, e idealmente fino a 12. Ma qui non si parla lo stesso letto. In precedenti raccomandazioni, è stato che il bambino dormiva in camera separata da 6 mesi.

Dr. Paul sostiene che la vecchia raccomandazione non era basato su dati reali e perizia. Pertanto, è stata messa in discussione.

La durata dei bambini del sonno

Secondo l'autore, nel campo degli esperti del sonno hanno a lungo sostenuto per che dopo i primi mesi del bambino messo a letto nella sua stanza, in quanto questo lo aiuterà a dormire sonni tranquilli e lunga. In un nuovo studio, i ricercatori hanno esaminato i profili dei 230 giovani madri quando i loro figli erano 4, 9, 12 e 30 mesi.

Dopo 9 mesi, i bambini che erano in una stanza separata di notte, dormivano per 40 minuti in più rispetto a quelli che vivevano nella stessa stanza con la madre. Inoltre, i bambini che sono stati collocati per la notte nella sua stanza, all'età di 2,5 anni, hanno dormito per 45 minuti in più, rispetto agli altri bambini.

Inoltre, i bambini che hanno vissuto con i loro genitori nella stessa stanza, da 4 a 9 mesi di vita, sono stati quattro volte più probabilità di ottenere al letto dei genitori per la notte. Si tratta di un fattore di rischio ben noto e ormai consolidata per la sindrome della morte improvvisa infantile. In questo studio non ha esaminato se, come un bambino nella stanza influenza il sonno dei genitori.

sonno di sicurezza

Dr. Fern Houk è un professore di medicina di famiglia e della scienza nella sanità pubblica presso l'Università della Virginia.

Lei dice che lo studio solleva questioni circa la sicurezza di dormire nella stessa stanza come questo può portare a un'abitudine potenzialmente pericolosa di dormire con i bambini nello stesso letto. Tuttavia, le differenze di durata del sonno tra i 4 mesi di età i bambini sono stati minori. Tra i bambini che dormivano in camera con i genitori, il più lungo periodo di sonno era circa 7 ore, a fronte di 7 ore e 49 minuti di sonno dei bambini che dormivano separatamente. Alle sette – è ancora significativamente più alto del normale range per il sonno a questa età.

Hawke, che ha partecipato allo sviluppo di linee guida per Pediatri Association, parlare dei benefici del sonno nella stessa stanza. Gli studi dimostrano che riduce il rischio di SIDS, aiuta a stimolare l'allattamento al seno e la fornisce la pace della mente per i genitori, perché sono meglio in grado di prendersi cura del bambino ed essere lì quando ha bisogno di calmarsi.

Tuttavia, l'autore dello studio, il dottor Paolo dice che quando i bambini crescono, non hanno bisogno di nutrire la notte. Inoltre, il rischio di SIDS è notevolmente ridotto dopo 6 mesi. Tuttavia, egli ammette che il suo studio ha dei limiti. Per esempio, non ha coperto la popolazione nel suo complesso. I partecipanti erano per lo più coppia bianca il cui reddito familiare è stato di $ 75.000 di più.

Che cosa dovrebbero fare i genitori?

Sulla base dei dati raccolti dagli scienziati nello studio, possiamo concludere che 6 mesi – questo è un buon momento per cominciare a tracciare il bambino a dormire nella sua stanza. Gli scienziati invitano i genitori a valutare i potenziali vantaggi e gli svantaggi di dormire nella stessa stanza. Ma anche in questi primi 6 mesi dovrebbe essere tenuto a mente che dormono nello stesso letto con un bambino – è una cattiva idea, ed i genitori dovrebbero adottare misure per evitarlo. Dopo 6 mesi il rischio di sindrome della morte improvvisa infantile è ridotto, così i genitori hanno più libertà nella scelta di ciò che è meglio per il loro bambino. Alcuni possono decidere di lasciare il bambino in camera da letto, mentre altri possono costruire una stanza separata per lui.