689 Shares 7684 views

Corruption Perceptions Index: il metodo di calcolo ei dati dell'indice

Il problema della corruzione nelle strutture governative e statali è importante per molti paesi. Fino ad oggi, si è sviluppato diversi meccanismi efficaci di controllo e di lotta contro l'abuso di ufficio al fine di ottenere benefici, corrompere funzionari e altre azioni contrarie alla legge e la morale, ma l'uso di metodi di lotta contro la corruzione , in pratica, non sempre portano il risultato corretto.


Tuttavia, ci sono molti paesi con livelli relativamente bassi di corruzione. Gli stati più corrotti e dei paesi in cui la corruzione del settore pubblico è in realtà non è rappresentata nella classifica dell'indice di percezione della corruzione. La valutazione del livello di corruzione nei paesi, la preparazione e la pubblicazione del materiale pertinente è stata un'organizzazione non governativa Transparency International. Ha sede a Berlino.

Come è l'esistenza dell'indice di percezione della corruzione

Gli indicatori su cui il rating è formato paesi in termini di percezione della corruzione, sulla base di una serie di indagini indipendenti. Il Corruption Perception Index (CPI – in breve) si basa sul parere di esperti riconosciuti nel campo della finanza e del diritto. Le classifiche sono esperti coinvolti dalla Banca Mondiale, l'africana e asiatica di sviluppo Banche, l'ONG americana Freedom House, che è impegnata nella ricerca di libertà civili e politiche e monitora i cambiamenti democratici nel mondo.

L'indice di percezione della corruzione è una sorta di scala di "onestà delle autorità." Ogni Stato che è coinvolto nello studio, un punteggio da zero a cento punti in cui la figura zero significa che il massimo livello di corruzione, e un centinaio di punti sono i paesi meno corrotti. In precedenza, i Corruption Perceptions Index di Transparency International stimato nel range da uno a dieci.

Nei fattori specifici open-source, che valuta gli stati non sono pubblicati, in modo che possa essere letto solo con il rating finale. Inoltre, una metodologia universale per il calcolo dell'indice di no, perché la valutazione finale, secondo l'organizzazione di TI, tiene conto delle peculiarità nazionali di uno stato particolare.

Formazione della classifica dei paesi in base ai Corruption Perceptions Index

Valutazione su indicatori quali l'indice di percezione della corruzione nel 2016 comprendeva 176 Stati. I dati pubblicati, si colloca lo Stato vengono utilizzati per valutare il livello di progresso nella lotta contro la corruzione, così come la posizione di alcuni paesi in relazione agli stati confinanti, partner e concorrenti politici ed economici.

I paesi meno corrotti secondo TI

Corruption Perceptions Index più grandi (novanta punti) nei paesi scandinavi, Nuova Zelanda, Svizzera. La Danimarca è al primo posto, seguita dalla Nuova Zelanda si trova al terzo – Finlandia, poi si stabilì Svezia, Svizzera, Norvegia, Singapore, Paesi Bassi. UK top ten si chiude con una valutazione finale di ottantuno punteggio.

Ventunesimo indice di percezione della corruzione pubblicato alla fine di gennaio 2017, un po 'diverso rispetto agli anni precedenti negli Stati Uniti, che occupa una posizione di leadership. In generale, la posizione in classifica raramente cambia radicalmente.

La corruzione in Russia è stimata Transparency International

Per la Russia, l'indice di percezione della corruzione è calcolato a partire dal 1996, quando il punteggio era composto da cinquantaquattro paesi. Poi il russo era a 46-40-settimo posto con un punteggio di due decimi di punto di sessanta punti. Dinamica dei cambiamenti del tasso non stati un'ascesa, o cadute. E 'questo un salto ai confini del 2000 e del 2001, quando la figura con due insieme e un decimo il punteggio è salito a un massimo di due e sette decimi.

Indice di percezione della corruzione minimo (in base al rating fino al 2014), è di due e un decimo il più punti, è stato registrato nel 2000, nel 2008, l'anno 2010. Il valore massimo (due virgola otto) cifra ha raggiunto nel 2004, 2012 e 2013, rispettivamente. Lo stesso significato in anni diversi sono stati India, Honduras, Ecuador, Mozambico, la Georgia, il Gambia, Nepal, Albania, Nigeria e altri.

In un comunicato stampa TI ha osservato che la corruzione in Russia ha raggiunto tali proporzioni allarmanti che non riguarda solo l'apparato statale, ma anche la salute, l'educazione, l'applicazione della legge, l'economia e la stessa sovranità della Russia.

I 2017 Corruption Perceptions Index (Russia non ha cambiato la sua posizione) è calcolato per centosettanta-sei paesi. La Federazione russa si trova in 131a posto con un punteggio di ventinove anni su un massimo di cento.

L'indice dello stato di diritto in base al progetto di giustizia mondiale

Secondo uno studio dello stato di diritto, in cui il Progetto Giustizia Mondiale, la Russia classificato novantiduesimo posto di novantasette stati. La situazione peggiore, con la sicurezza e l'efficacia delle forze dell'ordine e l'efficacia di limitare i poteri del governo. Non nelle migliori colori è la situazione su tali fattori:

  • protezione dei diritti umani (ottantitreesimo posto);
  • procedimenti penali (settantottesimo);
  • l'apertura del governo (semedsyat quarto posto);
  • il livello di corruzione (settantunesimo posto);
  • Esecuzione (sessantottesima);
  • procedimenti giudiziari civili (sessantacinquesimo posto).

Posizionare Stati post-sovietici nella classifica della corruzione

Indice di percezione della corruzione viene calcolato anche per i paesi post-sovietici. Così, l'Ucraina ha ricevuto ventinove punti e ha preso il cento e trentunesimo del possibile 176, Bielorussia – Settanta-nono posto (una quarantina di punti), Kazakistan – cento e trenta-prime (ventinove punti), Moldova – cento e ventitreesimo (trenta punti ), Uzbekistan – un centinaio di cinquantiseisimo (ventuno punti), il Turkmenistan – centocinquanta quarto (ventidue punti), Tagikistan – centocinquanta-primi venticinque (punti).

Gli stati più corrotti

Valutazione TI classifica come i paesi più corrotti della Somalia, Sud Sudan, Corea del Nord, Siria, Yemen, Sudan, Libia e in Afghanistan. In generale, la classifica sono stati i margini di Africa e Asia. Tra i paesi europei nella posizione più bassa è la Bosnia-Erzegovina (ottantitreesimo e trentanove punti), Albania (ottantitreesimo posto, anche trentanove punti), Bulgaria (settantacinquesimo e quarantuno punti).

In paesi con alti livelli di corruzione, l'uso di posizione ufficiale, abuso di potere e corruzione sono la norma, non solo in tutte le strutture di potere, ma anche in altre aree dei diritti umani sono spesso violati, e il prodotto interno lordo pro capite è molto basso.