176 Shares 9062 views

Rispondere a una domanda con un'altra domanda – si tratta di un trucco o una coincidenza?

Siamo costantemente comunicare nella società di oggi, sostengono, fare domande, ottenere risposte. E 'stato il dialogo – uno strumento per risolvere tutti i problemi e le sfide. Ci sono una serie di tecniche e metodi, con cui è possibile influenzare l'interlocutore a cambiare il suo atteggiamento verso il soggetto e spingere alla soluzione successiva. Rispondere a una domanda con una domanda – è uno dei modi di influenza psicologica. E 'utilizzato nella vita quotidiana, nel business, nei negoziati per aprire il vero volto dell'uomo e imparare delle sue intenzioni.


risposta evitando intuitivo

Alcune persone non si rendono conto che l'uso della domanda bancone della reception. Forse non sanno come rispondere, o cercando di fare una battuta. Ci sono momenti in cui viene posta la domanda non è corretta o poco chiare, quindi utilizzato una domanda-un aggiornamento. Qualcuno non esperto in materia per chiedere informazioni e vogliono chiarire le informazioni. Ma la risposta è un'altra questione – è sempre un irritante.

risposta evitando intenzionale

Per gli psicologi, i politici e le persone istruite rispondere a una domanda con una domanda – una sorta di movimento riflessivo e stratagemma polemica. Privo di tatto, maleducato tentativo di scoprire le questioni informazioni Direttore abilmente soppresso da queste persone in fin dall'inizio della conversazione.

Perché la gente rispondere a una domanda con un'altra domanda? La risposta è semplice. Ciò si verifica al fine di:

– prendere l'iniziativa e la leadership nella conversazione;

– guadagnando potere su l'interlocutore;

– manipolare il comportamento di un avversario;

– l'imposizione di opinione personale.

Chi utilizza il dispositivo di ignorare le domande?

Coloro che risponde a una domanda con un'altra domanda, vuole evitare di rispondere e provocazione. Ai colloqui, discorsi, dibattiti e argomentazioni a chiedere domande provocatorie, di mettere l'interlocutore in una posizione inaspettato. È necessario avere una reazione mentale rapido di non detto troppo.

Esempi di risposta domande possono comprendere i seguenti:

– Perché ti interessano?

– Perché pensi così?

– Ti dubitate di questo?

– Da quanto tempo ti interessa?

Al primo incontro o durante l'amore alcune persone chiedono domande indesiderate su età, stato civile, i salari, il lavoro e momenti personali. Amici o conoscenti (con cui avete rapporti conflittuali) sono specificamente per tutti di fare una domanda circa i problemi di aspetto, di peso, di famiglia. È auspicabile per trovare rapidamente una risposta arguta o chiedere un'altra domanda, in modo che la situazione non si mette in un vicolo cieco.

La miglior difesa – l'attacco

Rispondere a una domanda con un'altra domanda – è la protezione della provocazione, aggressione e modo rapido per cambiare argomento spiacevole o terminare la conversazione. Con competenza e cortesia difendersi da un collega o un amico, si mostra il loro valore e la perseveranza.

Anche se l'argomento in discussione è molto spiacevole per voi, non dovrebbe reagire con troppa forza, rispondendo sul serio o maliziosamente. Tale reazione mostrerà solo il vostro avversario che le sue osservazioni sono ferito e vulnerabile.

Per uscire da una situazione imbarazzante, è necessario preparare in anticipo una serie di risposte a domande difficili. Anche nella domanda più brusca occorre risolvere educatamente e con dignità.

Ma se il vostro partner si faccia tosta, si può sempre mettere in pausa la chat utilizzando frasi:

– Non siete preoccupati;

– Non voglio parlare con te su di esso;

– si prega di lasciarmi sola.

Inoltre, si dovrebbe sempre essere attenti alle persone che presentano la curiosità eccessiva e chiede molte domande.

Gli psicologi consigliano di praticare in situazioni di vita ordinaria cambiare argomento, per influenzare l'interlocutore ed eludere risposte. Si può cercare di loro parenti e amici, al momento giusto per applicare questo metodo funzioni, o quando si tratta di conflitti.