478 Shares 1757 views

personaggio femminile nel romanzo "Guerra e Pace" che incarnano?

personaggio femminile nel romanzo "Guerra e Pace" L. N. Tolstogo – si può dire, l'oggetto di un prodotto separato. Con esso, l'autore ci mostra il suo atteggiamento verso la vita, la comprensione della donna felicità e il suo destino. Sulle pagine del libro sono un sacco di personaggi e sorti del gentil sesso: Natasha Rostova, Marja Bolkonskaja Lisa Bolkonskaya, Sonia, Helen Kuragin. Ognuno di loro è degno della nostra attenzione e mostra l'atteggiamento del grande scrittore verso tali tipo di donne. Quindi, cercare di ricordare che incarna l'immagine femminile nel romanzo "Guerra e Pace". Noi prestare attenzione ad alcune eroine che si trovano nelle pagine del lavoro.


Natasha Rostova all'inizio del romanzo

Questo personaggio femminile nel romanzo "Guerra e Pace" richiede la massima attenzione dell'autore, era Natasha dedica molte pagine della sua creazione. L'eroina, naturalmente, è il più vivo interesse dei lettori. All'inizio dei lavori si tratta di un bambino, ma un po 'più tardi di fronte a noi è una giovane ragazza entusiasta. Non vediamo mai la sua grazia filatura danza, sorride, guarda la vita come un libro solo leggermente aperta piena di misteri, miracoli, avventura. E 'sorprendentemente buono e aperto giovane donna che ama il mondo intero si fida di lui. Ogni giorno della sua vita – una vera vacanza, è il favorito dei genitori. Pare che un personaggio così facile sicuri di darle una vita spensierata e felice con un marito amorevole.

Lei ammira la bellezza di una notte di luna, vede qualcosa di bello in ogni momento. Tale entusiasmo vince il cuore di Andreya Bolkonskogo, che ha sentito la conversazione di Natasha e Sonya. Natascia, ovviamente, rientra anche innamora facilmente, felicemente, con tutto il cuore. Ma il suo senso non ha superato la prova del tempo, come facilmente ci vuole corteggiamento Anatole Kuragin. Andrew non la può perdonare per questo, ciò che è riconosciuto dal suo amico, Pierre Bezukhov. Natasha è difficile dare la colpa per l'infedeltà, perché lei è così giovane, così ansiosi di saperne di più sulla vita. Così è questa l'immagine di una giovane donna nel romanzo "Guerra e Pace".

Natasha Rostova. Prove della vita

Tuttavia, la quota di donne cadute molte prove che cambiano fortemente il suo carattere. Chissà, forse se Natascia non di fronte a difficoltà nella vita, lei sarebbe cresciuto egoista narcisistico, penso solo i propri interessi e piaceri, incapaci di fare un marito felice e bambini.

Lei prontamente preso per la cura per la morte Andrei Bolkonskij, mostrandosi di essere abbastanza maturo, persona adulta.

Dopo la morte di Andrea Natasha davvero in lutto, è difficile sta attraversando la sua partenza dalla vita. Ora è davanti a noi non è una civetta allegra e grave giovane donna che ha sperimentato la perdita.

Il prossimo colpo nella sua vita – la morte di suo fratello Petit. Non può indulgere nel dolore, perché gli aiuti ha bisogno di sua madre, che quasi perso la testa a causa della perdita del loro figlio. Natasha trascorre giorno e notte nel suo letto, a parlare con lei. La sua voce gentile calma la contessa, si è evoluto da una giovane donna dall'aspetto in una vecchia.

Ci vediamo davanti a noi una completamente diversa affascinante personaggio femminile nel romanzo "Guerra e Pace". Natasha Rostova è ora molto diverso, è facile a sacrificare i propri interessi per il bene della felicità degli altri. Sembra come se tutto il calore che viene dato ai suoi genitori, è ora riversato sugli altri.

Natasha Rostova alla fine del romanzo

personaggio femminile preferito nel romanzo "Guerra e Pace" – per molti l'immagine Natashi Rostovoy. Questo personaggio è amato, e l'autore stesso, non senza ragione, ha pagato così tanto l'attenzione. Alla fine del lavoro che vede Natasha madre di una famiglia che vive per la cura di parenti. Ora lei non ricorda la giovane ragazza che era davanti a noi nelle prime pagine dell'opera. La felicità della donna – il benessere e la salute dei bambini e suo marito Pierre. Lei è estraneo a un passatempo vuota e l'ozio. Lei dà ancora maggiore forza amore ottenuto in tenera età.

Naturalmente, Natasha ora non è così graziosa e bella, lei in realtà non badare a se stessi, indossare abiti semplici. Questa donna vive interessi di coloro che vicino a lei, dando tutto se stesso per il marito ei figli.

Sorprendentemente, lei era assolutamente felice. E 'noto che l'uomo può essere felice solo quando gli interessi della vita dei propri cari, in quanto i propri cari – la continuazione di noi stessi. L'amore dei bambini – è anche l'amore di sé, ma in un senso più ampio.

Così descritto L. N. Tolstoj questo incredibile personaggio femminile nel romanzo "Guerra e Pace". Natasha Rostova, parlare brevemente difficile – è l'ideale donna dello scrittore. Ammira la sua giovinezza aggraziato, ammirato e l'eroina grown-up rende felice madre e moglie. Tolstoj creduto che la più grande felicità per una donna – è il matrimonio e la maternità. Solo allora la sua vita è piena di significato.

LN Tolstoj mostra anche noi come i diversi possiamo essere attrattiva femminile. In giovane età l'ammirazione del mondo, apertura mentale, naturalmente, portano per la gioia degli altri. Tuttavia, questo comportamento nelle donne adulte può sembrare assurdo. Provate a immaginare, se non ammirato la bellezza della notte una giovane ragazza, e la signora di età più matura. Molto probabilmente, sarebbe ridicolo. Ogni età – la sua bellezza. La cura per i propri cari rende donna adulta felice e la sua bellezza spirituale, rende gli altri ammirano.

Quando gli studenti delle scuole superiori per chiedere saggio sul tema "Il mio personaggio femminile preferito nel romanzo" Guerra e Pace "" senza eccezione, ha scritto su Natasha Rostova, anche se, se lo si desidera, naturalmente, ho potuto scrivere di qualcun altro. Questo conferma ancora una volta che i valori umani comuni sono determinati nel mondo per lungo tempo, e l'eroina del romanzo, scritto più di cento anni fa, rimane una questione di simpatia.

Mary Bolkonskaya

Un altro autore preferito dell'immagine femminile nel romanzo "Guerra e Pace" – Marya Bolkonskaya, sorella Andreya Bolkonskogo. A differenza di Natascia, lei non ha avuto la vivacità di carattere e fascino. Scrive di Marya Nikolaevna Tolstoj, era brutto: debole corpo, viso magro. Lei obbedì docilmente suo padre, che ha voluto sviluppare la sua attività e la mente, fiducioso nella figlia casalingo assoluto. La sua vita era costituito da lezioni di algebra e geometria.

Tuttavia, una decorazione volto insolito di questa donna aveva gli occhi, che l'autore chiama lo specchio dell'anima. Che hanno fatto la faccia "attraente bellezza." Marya Nikolaevna occhi, grandi e sempre triste, irradiavano la gentilezza. Questo autore dà loro una descrizione meravigliosa.

personaggio femminile nel romanzo "Guerra e Pace", incarnata Marija Nikolaevna – è una virtù assoluta. Dal modo in cui l'autore scrive a questo proposito, diventa chiaro quanto egli ammira queste donne, la cui esistenza è a volte impercettibilmente.

Sorella Andreya Bolkonskogo, così come Natasha ama la famiglia, anche se non è mai viziato, è stata cresciuta in gravità. Mary ha subito un cattivo carattere di suo padre, lo rispettava. Non poteva nemmeno pensare di discutere soluzioni Nikolai Andreyevich awe di tutto ciò che ha fatto.

Marya Nikolaevna molto impressionabile e gentile. Si rattrista padre brontolone, lei gode davvero l'arrivo dello sposo, Anatole Kuragin in cui vede la gentilezza, il coraggio, la generosità.

Come ogni buona donna, Mary, naturalmente, i sogni di felicità della famiglia e dei bambini. E 'infinitamente crede nel destino, nella volontà di Dio. Bolkonskij sorella non osa desiderare nulla per se stessa, la sua nobile natura non è in grado di profonda invidia.

L'ingenuità di Maria Nikolaevna non farle vedere i vizi umani. Ha tutto vede riflessa la propria anima pura: l'amore, la gentilezza, la decenza.
Mary è una di quelle persone straordinarie che sono veramente felice felicità degli altri. Questa donna intelligente e brillante non solo in grado di malizia, invidia, vendetta e altri sentimenti di base.

Così, la seconda un personaggio femminile deliziosa nel romanzo "Guerra e Pace" – Marya Bolkonskij. Forse Tolstoj la ama tanto quanto Natasha Rostova, anche se non presta tanta attenzione. Sembrava l'autore ideale a cui Natasha verrà dopo molti anni. Non avendo figli, senza famiglia, che trova la felicità per dare calore agli altri.

la felicità delle donne Marja Bolkonskaja

Bolkonskij sorella aveva ragione: nulla è che vogliono per se stessa, tuttavia, incontrò un uomo che l'amava veramente. Maria divenne la moglie Nikolaya Rostova.

Due persone apparentemente completamente diverse si adattano perfettamente gli uni agli altri. Ognuno di loro ha vissuto la delusione: Marja – in Anatolia Kuragin, Nikolai – in Alessandro il primo. Nicholas si rivelò essere un uomo che era in grado di aumentare la prosperità della famiglia Bolkonskis, rendendo la vita moglie felice.

Mary circonda cura marito e comprensione: approva il desiderio di migliorare se stesso attraverso il duro lavoro, attraverso l'agricoltura e prendersi cura dei contadini.

personaggio femminile nel romanzo "Guerra e Pace", incarnata Mary Bolkonskaya – un ritratto di una donna vera, abituata a sacrificarsi per il bene degli altri, e da quello a essere felice.

Marya Bolkonskaya e Natasha Rostova

Natasha Rostova, che vediamo all'inizio del lavoro, non è assolutamente simile a Maria: lei vuole la felicità per se stesso. Sorella Andreya Bolkonskogo, così come suo fratello, in primo luogo mette un senso del dovere, la fede, la religione.

Tuttavia, il più vecchio diventa Natasha, più assomiglia alla Principessa Maria che vuole la felicità per gli altri. Tuttavia, essi sono diversi. Natasha felicità può essere chiamato più banale, vive i problemi di tutti i giorni e lavoretti.

Marya più interessati con il benessere mentale dei propri cari.

Sia l'eroina, naturalmente, un autore preferito del lavoro e sono l'incarnazione del sacrificio – principale, secondo Tolstoj, virtù femminile.

dormiglione

Il padre di Nipote Natashi Rostovoy – un'altra immagine femminile. Nel romanzo "Guerra e Pace 'Sonia esiste apparentemente solo per mostrare la migliore qualità Natasha.

La ragazza, da un lato, è molto positiva: è sensibile, discreto, gentile, pronto a sacrificarsi. Parlando suo aspetto, è molto buona. Questa bruna sottile graziosa con ciglia lunghe e oblique di lusso.

Inizialmente, si era innamorata di Nikolaj Rostov, ma non potevano sposarsi perché i loro genitori Nicholas insistito per posticipare il matrimonio.

la vita della ragazza è più soggetto alla ragione e non i sentimenti. Tolstoj non era molto affezionato a questo personaggio, nonostante tutte le sue qualità positive. Lui la lascia sola.

L'autore ritiene suo povero spiritualmente, dando allo stesso tempo, aspetto attraente. Va notato che per la caratteristica enfasi di Tolstoj sulla ricchezza spirituale con l'aiuto di esterni non troppo espressiva.

L'autore ritiene Sonia mediocre, ordinario, e forse non degno di felicità.

Lisa Bolkonskaya

Lisa Bolkonskaya – si può dire, l'eroina del secondo piano, la moglie del principe Andrew. Alla luce di ciò si chiama "piccola principessa". Ricordava i lettori attraverso un labbro superiore bella con i baffi. Lisa – una donna attraente, anche questo piccolo difetto dà giovani donne tendono solo a lei fascino unico. E 'bene, pieno di vitalità e salute. La donna trasferisce facilmente la sua posizione delicata, tutto intorno divertente da guardare.

Per Lisa importante essere nella luce, lei è viziata, anche stravagante. Lei non è incline a riflettere sul significato della vita, di solito porta ad uno stile di vita signora dell'alta società, gli piace chiacchiere nei salotti e la sera, gode di un vestito nuovo. Bolkonskij moglie non capisce il marito, il principe Andrea, che ritiene importante contribuire alla società.

Lisa loves la sua superficie, come se avessero solo per sposarsi. E 'per lei – uno sfondo che si inserisce nella vista delle donne laiche su come essere un marito. Lisa incomprensibile per le sue riflessioni sul senso della vita, sembra che tutto è semplice.

Difficile per loro di stare insieme. Andrew è costretta ad accompagnarla in palline e altri eventi sociali, diventa assolutamente insopportabile per lui.

Questo è forse il personaggio femminile più facile del romanzo "Guerra e Pace". Lisa Bolkonskaya con la prima edizione del romanzo è rimasto invariato. Il suo prototipo era la moglie di uno dei parenti di Tolstoi, la principessa Volkonskij.

Nonostante la totale mancanza di comprensione tra i coniugi, Andrey Bolkonskij in una conversazione con Pierre notato che è – una donna rara con la quale si può essere sicuri del proprio onore.

Quando Andrea va in guerra, Lisa prende la residenza nella casa di suo padre. La sua superficie, ancora una volta confermata dal fatto che lei preferisce comunicare con Mademoiselle Bourrienne, e non con la principessa Maria.

Lisa ha avuto una premonizione che lui non avrebbe potuto sopravvivere al parto, così è successo. Ha fatto riferimento con amore a tutti e nessuno voleva fare del male. Questo è affermato il suo viso dopo la morte.

La mancanza natura Lisa Bolkonskaya è che è superficiale ed egoista. Tuttavia, questo non le impedisce di essere gentile, affettuoso, di buon carattere. Lei è il compagno piacevole e allegro.

Tuttavia, Tolstoj la tratta con freddezza. Non gli piace questo carattere a causa del suo vuoto spirituale.

Hélène Kuragin

Ultimo personaggio femminile nel romanzo "Guerra e Pace" – Ellen Kuragin. Piuttosto, è l'ultimo carattere, che scriviamo in questo articolo.

Di tutte le donne che appaiono nelle pagine di questo appassionante romanzo, Helen, naturalmente, la più bella e lussuosa.

Per la sua bella apparenza sono l'egoismo, la volgarità, intellettuale e il sottosviluppo spirituale. Helen si rende conto del potere della sua bellezza e lo utilizza.

Proprio quello che vuole, cerca per il suo aspetto. Abituarsi a questo stato di cose, questa donna ha smesso di lottare per lo sviluppo personale.

Helen diventa la moglie di Pierre Pierre solo a causa del suo ricco patrimonio. Essa non cerca di creare una famiglia forte davvero, avere dei figli.

La guerra del 1812, infine, mette tutto al suo posto. Per il bene del proprio benessere prende Helen cattolica, mentre i suoi compatrioti si uniscono contro il nemico. Questa donna, la cui immagine può essere chiamato "morto", è davvero morendo.

Naturalmente, la più bella apparenza dell'immagine femminile nel romanzo "Guerra e Pace" – Helen. Tolstoj ammira le spalle sulla prima palla Natashi Rostovoy, ma lui interrompe la sua vita, oltre a un'esistenza priva di significato.

Lisa Bolkonskaya Helen Kuragin e Natasha Rostova

Come accennato in precedenza, la morte di Lisa e Helen non erano accidentali. Entrambi hanno vissuto per se stessi, erano capricciosi, egoisti.

Ricordiamo quello che era il Natasha Rostova all'inizio del romanzo. Proprio come Lisa Bolkonskaya, ammirava le palle, la luce più alta.

Come Helen Kuragin, ha attirato qualcosa di proibito, inaccessibile. E 'per questo motivo che lei stava per fuggire con l'Anatole.

Tuttavia, l'elevata spiritualità Natasha non le permette di rimanere per sempre una superficie sciocco e il tuffo come Helen nella vita dissoluta. Il personaggio principale del romanzo prende le difficoltà che cadevano a sua parte, aiuta la madre si prende cura di malati terminali Andrew.

La morte di Lisa e Helen simboleggiare che la dedizione eventi sociali e un desiderio di provare proibito di rimanere nella sua giovinezza. Maturità richiede da noi un comportamento più equilibrato e disponibilità a sacrificare i propri interessi.

Tolstoj ha creato una galleria di personaggi femminili. Alcuni di loro gli piaceva, altri – no, ma per qualcosa incluso nel suo romanzo. E 'difficile determinare qual è il miglior personaggio femminile nel romanzo "Guerra e Pace". Anche negativo e personaggio preferito almeno è stato inventato dall'autore di un secondo fine. Ci mostrano i vizi umani, l'incapacità di distinguere tra un immaginario, dalla superficie è veramente importante. E lasciare che ognuno decida per se stesso quello che è il personaggio femminile più attraente nel romanzo "Guerra e Pace".