423 Shares 3628 views

Generazione di energia

Oggi non possiamo immaginare la nostra vita senza elettricità. Virtualmente tutti i dispositivi funzionano con l'alimentazione elettrica, e anche quelli che lo producono.


Ci sono diversi tipi di centrali elettriche: TPP, HPP, centrali nucleari, BES, PES, ecc. E fonti da cui abbiamo imparato a ottenere l'energia che ci serve tanto. All'inizio dello sviluppo dell'energia, la principale materia prima della produzione era il carbone. Adesso, un secolo dopo, abbiamo imparato a produrre elettricità utilizzando altre risorse.

Produzione di elettricità nel mondo

Il paese leader per la produzione di elettricità nel mondo è gli Stati Uniti. La Cina è al secondo posto. Allora l'Unione Europea, la Russia, il Giappone. Nel nostro tempo, la produzione di energia elettrica da parte delle centrali termiche avviene principalmente con l'uso di petrolio, più precisamente la sua frazione, denominata olio combustibile. Ma il suo uso sta diminuendo gradualmente. Dal momento che viviamo in un tempo di disagio ambientale per tutto il mondo, la produzione di energia elettrica più pulita lo sta sostituendo.

Uno dei primi fu l'energia del vento. Sulla terra, i venti sono ovunque e ovunque. Quindi, le condizioni per lo sviluppo dell'energia eolica sono più che favorevoli. È ecologico e facilmente disponibile.

Un'altra alternativa è la produzione di energia elettrica da parte del sole. L'interesse per questo numero è cresciuto in modo significativo negli ultimi anni e continua a crescere. Molte menti stanno lavorando per rendere l'elettricità con le celle solari più redditizie. Naturalmente, in diversi paesi, la produzione di elettricità è diversa. E se le centrali solari per l'elaborazione dell'energia solare in Russia sono adatte solo per alcune regioni meridionali, allora, ad esempio, l'America del Sud può utilizzare questa produzione a pieno potere. Lo stesso vale per l'uso del vento. In alcuni paesi, mentre nella fase iniziale dello sviluppo vi sono stazioni geotermiche che utilizzano energia liberata dalla terra in zone vulcaniche. Nella manutenzione di tali centrali elettriche sono abbastanza economiche, ma la costruzione stessa di tali impianti è costoso.

Trasmissione dell'elettricità

Uno dei compiti più importanti dell'industria energetica è la produzione e la trasmissione dell'elettricità al consumatore. E i consumatori sono ovunque. Poiché l'elettricità viene generata solo in determinati luoghi, è necessario trasferirla su lunghe distanze. Per la trasmissione di elettricità principalmente le linee di trasmissione utilizzate – linee elettriche di sovraccarico . È noto che quando l'elettricità viene trasmessa su lunghe distanze, le sue perdite sono evidenti. Con una distanza significativa al consumatore, la trasmissione può diventare generalmente non redditizia. Per mantenere la potenza trasmessa, è necessario aumentare la tensione nella linea di trasmissione. Al tempo stesso, più lunga è la distanza, maggiore è la tensione. È per questo che i trasformatori di potenza sono montati sulle centrali elettriche.

C'è anche una trasmissione "chiusa". È una struttura chiusa riempita di gas elettricamente isolante. All'interno ci sono fili ad alta tensione.

Ma anche un tale trasferimento di energia elettrica non è sempre redditizio. In alcuni casi, vale a dire, a lunghe distanze, è più conveniente trasportare carburanti per la produzione in rotaia: carbone – in grandi automobili e olio combustibile – nei serbatoi.

Se parliamo del futuro, dal momento che l'olio è piuttosto instabile rispetto ai prezzi e le scorte stanno diventando sempre meno volte, ritorneremo presto all'uso primario del carbone per la produzione di energia elettrica.