403 Shares 4271 views

Roland Ratzenberger: biografia e carriera

Chi è il Roland Ratzenberger? Si tratta di una personalità eccezionale nella storia della "Formula 1". Nato 4 Luglio 1960 nella città di Salisburgo, che si trova in Austria occidentale. Un fatto interessante che nella maggior parte delle sue interviste atleta chiamato l'anno di nascita 1962 °. Così Roland Ratzenberger – pilota – ha voluto estendere la sua carriera agonistica.


racer carriera

Guidare una macchina da corsa – la parte più luminosa della biografia di Roland Ratzenberger, una foto di che viene presentato in questo articolo. Per la prima volta la sua stella brillava nel 1985 quando ha partecipato alla gara Ford Festival di Brands Hatch in Inghilterra ed è arrivata seconda. La stagione successiva, è tornato e ha vinto ben prima della fine della "Formula 3" British.

Nel Regno Unito, Roland Ratzenberger era molto popolare, in parte a causa della somiglianza nel nome con la bambola poi popolare. Va notato che il conducente abilmente ha approfittato di questa situazione. E 'apparso in edizioni di programmi televisivi in futuro immagine della bambola per un breve periodo presenti nella sua auto.

Negli anni successivi, ha iniziato una marcia trionfale su piedistalli, "Formula 3" sul continente europeo. Ha al secondo posto nel campionato mondiale per auto da corsa nel 1987, intervenendo al capo del team Schnitzer BMW M3. L'anno successivo ha preso parte negli ultimi round del British Touring Car Championship nella classe B BMW M3, con la squadra Demone Tweeks.

Nel 1990, Roland Ratzenberger divenne un sostenitore alla gara giapponese. Ha vinto il concorso nel 1990 e 1991 nei prototipi sportivi Campionato giapponese. Attivamente si è manifestata nelle vetture da corsa nel campionato Touring Car giapponese. Lì, ha finito settimo nella classe di BMW M3. E gli ha dato la possibilità di tornare alla "Formula 3000" al Campionato del Mondo, dove Roland ha giocato nella stagione 1992.

Questa stagione è iniziata male, ma quando la squadra ha aggiornato la sua auto di due anni per un modello più recente, Roland Ratzenberger una volta preso il primo posto nella classifica finale ed era settimo. Nella stagione del 1993, ha preso 11 ° posto.

Racing "Formula 1"

Nel 1994, Nik Virt invitato i piloti eseguono nella "Formula 1" per il nuovo comando "Simtek." Ma, purtroppo, Roland non riuscì a qualificarsi nella prima gara della nuova stagione. Pertanto, uno di questa razza, "Formula-1" dovrebbe essere chiamato il Gran Premio del Pacifico in pista, "Aida", che si trova in Giappone. Poi ha chiuso in 11 ° posizione.

La tragedia sulla pista "di Imola" a San Marino

Durante le qualifiche per il Gran Premio di San Marino ci fu un terribile incidente, Roland Ratzenberger morì. 30 aprile 1994, Sabato, durante la gara ha danneggiato l'ala anteriore della vettura, ma invece di fare una sosta e cercare un aiuto professionale dalla sua squadra, ha continuato per la sua strada a una macchina difettosa. Questa decisione è stata dettata dalla necessità di vincere la competizione per l'ultimo posto in finale. Alle alte velocità al termine di un lungo rettilineo l'ala danneggiata si è staccato e ha colpito da una macchina. veicolo Roland Ratzenberger a una velocità superiore a 300 km / ora è volato nel muro di cemento. Dopo l'incidente, è stato trasportato in elicottero in un ospedale di Bologna, ma è già riuscito a salvare il driver. La causa della morte è stata una frattura della base cranica Roland Ratzenberger. L'incidente è stato un punto di svolta nella storia del motorsport.

Suo padre, Rudolf, figlio guardato la performance in TV. Madre, Margaret, non poteva farlo, ha sempre preoccupata per suo figlio. Tornando a casa dopo un lungo viaggio dal Messico, il padre decise di guardare le qualifiche nella casa di famiglia camera da letto. Prima di lasciare, ha sentito un commentatore di Eurosport, che ha pronunciato il nome di suo figlio. Sorpreso, sembrava rapporto enfasi. Roland ha mostrato auto fracassato. Rudolph presto si rese conto che suo figlio è morto.

La reazione della comunità sportiva mondiale

La morte di Roland Ratzenberger è stato uno shock per tutto il mondo sportivo. E 'stato il primo pilota automobilistico che perse la vita al Gran Premio dal 1982, quando Riccardo Paletti è stato ucciso durante la partecipazione a gare in Canada. Inoltre, Roland Ratzenberger è diventato il primo pilota che è morto in una macchina, "Formula 1", dopo Elio De Angelis, che è stato ucciso durante il collaudo auto nel 1986.

Berni Ekklstoun ha convinto il team "Simtek" per prendere parte alla gara il giorno dopo, per superare lo shock e per onorare la memoria di Roland Ratzenberger. Per rispetto suo posto in griglia rimaste vuote.

Doppia tragedia per il Gran Premio, "Formula 1"

Ma questa non è l'unica morte che si è verificato nella "Formula 1" a San Marino. Durante la corsa durante il passaggio di un cerchio 7 morti tre volte campione del mondo Ayrton Senna. Queste due tragedie hanno portato al fatto che lo sport era sotto stretto controllo della comunità internazionale.

Prima dell'inizio della prossima gara, la prima fila della griglia di partenza rimaneva vuoto, e due slot sono stati dipinti nei colori della brasiliano e bandiera austriaca.

Quando i funzionari hanno visitato pista la gara l'auto distrugge Senna, hanno scoperto ben piegato bandiera austriaca. Ha progettato per raccoglierlo dopo la gara in onore di Roland Ratzenberger.

Dopo la morte di suo figlio Rodolfo e Margaret Ratzenberger è andato all'obitorio di Bologna. Dovevano identificare il corpo. Quando sono andato all'obitorio per vedere Roland. Ma accanto ad essa era Ayrton Senna. Rudolph ha chiesto, forse è solo un sogno stupido. Idolo di suo figlio ora giace morto accanto a lui. Piangendo, si chinò e baciò la fronte di suo figlio.

Come risultato della morte di due sportivi 1 maggio 1994 è stato compilato piloti briefing, "Formula 1". Hanno deciso di riformare Drivers Association. I suoi primi "registi" erano Gerhard Berger e Michael Schumacher. In futuro, l'Associazione ha insistito per aumentare la sicurezza dei veicoli: ha contribuito ad altri gravi incidenti che si sono verificati nel corso del 1994. Nel 2003, è stato deciso per l'uso obbligatorio di dispositivi HANS. E 'stato destinato a prevenire il danno che ha causato la morte di Roland Ratzenberger.

Il funerale corteo funebre

Presidente della "Formula 2" Maks Mosli partecipato al funerale di Roland Ratzenberger, nonostante la crescente attenzione per il funerale di Ayrton Senna, non solo tra gli appassionati di corse automobilistiche, ma anche in tutto il mondo. In una conferenza stampa Maks Mosli ha detto: "Roland è stato dimenticato, così sono andato al suo funerale, perché ognuno è andato a Ayrton, e ho pensato che fosse importante che qualcuno è andato al suo." Gli altri membri della comunità, "Formula 1", che ha partecipato al funerale del pilota austriaco, sono stati:

  • Dzhonni Gerberto;
  • HHF;
  • Karl Wendlinger;
  • Gerhard Berger.

Erano gli unici quattro piloti, "Formula 1", che hanno partecipato al corteo funebre.

Roland è stato sepolto nella sua città natale di Salisburgo.

Memoria della auto-pilota austriaco

Ora, venti anni dopo gli eventi del weekend di Imola, è necessario fare in modo che il richiamo di entrambi i piloti, che vi morirono. Roland ed Ayrton sono nati con una differenza di pochi mesi, seguito da due percorsi di carriera molto diverse. Le loro vite si è conclusa dopo solo poche ore l'uno dall'altro sulla stessa traccia, "Formula 1". Il mondo li entrambi ricorda.