689 Shares 3959 views

Andrei Rastorguev: la carriera dell'esperto lettone

Il biathlete lettone Andrei Rastorguev ha mostrato risultati abbastanza buoni in vari concorsi per diverse stagioni in una fila. Nonostante il relativamente piccolo numero di premi personali, lo sportivo di 28 anni è considerato uno dei concorrenti possibili per i leader del biathlon mondiale.

Presto carriera

Andrei Rastorguev – biathlete, la cui biografia ha molti punti luminosi all'età di 28 anni, è stato considerato il principale favorito della nazionale lettone da diversi anni. Per Aluksne, nativo della città, tutto è iniziato in giovane età. Alla sua prima competizione ufficiale Andrei Rastorguev è stato dichiarato all'età di 10 anni. Nel 2005, l'atleta ha iniziato a esibirsi in competizioni giovanili del mondo, e nel settembre 2006 ha salito il podio, dopo aver vinto la corsa di inseguimento di estate Ufa.

Un anno e mezzo più tardi, Rastorguev ha anche presentato la gara di inverno – in Slovacchia, nel gennaio 2008, Andrei è diventato il primo nello sprint, diventando uno dei quattro biatleti che non hanno fatto un solo miss. Continuando a dimostrare costantemente risultati alti, nell'elite mondiale del biathlon, il lettone è arrivato nella stagione 2008/09 e ha tenuto la prima gara nella seconda metà della Coppa del Mondo. Dalla prima gara, il giovane biatleta si è annunciato: la velocità dell'atleta gli ha permesso di contare su prestazioni di successo, ma spesso lo scontro di Andrei stava sparando.

La prima Olimpiade

Grazie ai suoi successi, Andrei Rastorguev ha ottenuto l'elenco dei biatleti annunciati dalla Lettonia per le Olimpiadi del 2010 a Vancouver. Ma, non avendo molta esperienza di prestazioni in gare di questo livello, nelle corse personali non è salito sopra la 50a linea, e nel relay, dopo essere andato in due circoli di rigore, non ha aiutato la squadra a mostrare un risultato decente.

Nonostante il fallimento nei Giochi Olimpici, l'esperienza acquisita è stata utile a Andrei. Già nella prossima stagione, spesso è entrato nei primi 10 e nel febbraio 2011 è stato un passo dalla medaglia, diventando il quarto nella singola gara della Ridnaun italiana. Nel 2014, l'atleta ha avuto l'obiettivo di una performance di successo alle Olimpiadi di Sochi, e, prima dell'inizio della stagione, è andato a reclutare una forma per i Campionati Europei.

"L'Europa Dorata"

Il campionato continentale si è tenuto nel Nove-Place ceco, e Andrei Rastorguev, un biatleta che non conosceva il gusto del successo a livello mondiale prima, è riuscito a vincere due premi personali. Nella singola gara, divenuta la prima nel programma di gare, il lettone è riuscito a superare il biathlonist tedesco Benedikt. La quota era di soli 0,3 secondi, ma questo era sufficiente a vincere una medaglia d'oro. Nella prossima gara, nello sprint, Rastorguyev ha assicurato il suo successo, con due miss che hanno diviso il terzo posto con austriaco Komatsom, che ha sparato in modo pulito. Cercando di prendere un'altra medaglia che Andrew ha deciso di non prendere, mantenendo la forza prima dell'avvento principale.

Alle Olimpiadi di Sochi, anche il 26enne sportivo è riuscito a dimostrarsi – secondo i risultati dello sprint e della messa in atto, il lettone si è rivelato in 20 migliori e nella gara di inseguimento è riuscito a superare i primi dieci nella quinta linea finale. Nonostante la mancanza di medaglie, il risultato è stato molto buono per Rastorguev. Ora biathlete lettone 28 e dalla fine dei Giochi Olimpici non poteva prendere più medaglie alla Coppa del Mondo, ma spesso con la sua performance l'atleta ha dato speranza ai tifosi, combattendo con fiducia per entrare nei primi cinque.