205 Shares 1779 views

L'esperienza Torricelli: la natura e l'importanza

Sin dai tempi antichi, la sua esistenza, le menti umane hanno cercato di cogliere l'essenza del mondo, le leggi della natura, la storia della loro propria origine e il destino dell'universo. Questo desiderio sono stati generati completamente diversa immagine del mondo in tempi diversi e in diverse parti del mondo: la personificazione di elementi naturali con il divino, l'idea della lotta di buio e luce nella persiana zoroastrismo, la creazione e l'Apocalisse nel giudaismo, e altro ancora.


Tuttavia, il vero germe di una conoscenza razionale e scientifica del mondo è considerato un passo avanti, i pensatori perfetti della Grecia antica. Così, uno dei concetti più importanti di Aristotele è stata l'introduzione del "vuoto" del concetto, piena di vuoto – lo spazio in cui nulla esiste. annullando L'idea era per il filosofo un fenomeno spaventoso, però, a suo parere, e impossibile in natura. Infatti, i dati empirici disponibili allora la persona non poteva rivelare il concetto di vuoto assoluto, e tutto lo spazio è riempito di aria normale. Ad esempio, se un tubo cavo per cercare di soffiare l'aria, la sua parete si ridurrà. Cioè, all'interno ci sarà non solo vuoto, ma anche lo spazio stesso. E l'acqua nei tubi è sempre in aumento dietro il pistone, impedendo il vuoto.

L'esperienza Torricelli: Descrizione

L'idea che il mondo non può essere uno spazio che non è riempita di sostanza liquida, solida o gassosa, ha vissuto con successo fino ai tempi moderni – l'era del pensiero umano e risultati scientifici. Fu allora che le persone sono ancora una volta riacquistato la fiducia nella possibilità di una conoscenza pratica e razionale del mondo. esperienza Torricelli, però, non era solo il risultato di una ricerca scientifica, ma anche la possibilità. Durante la costruzione della fontana nel palazzo di uno dei famosi duchi di dinastia medicea , è stato osservato che l'acqua attraverso i tubi sorge proprio per riempire il vuoto, ma solo ad una certa altezza e poi si ferma il suo movimento. Questo fatto non poteva generare interesse nella patria del Rinascimento.

Per una spiegazione indirizzata al ben noto a quel tempo (e ancora più famosa oggi) fisica e matematica a Galileo Galilei. Tuttavia, egli non ha trovato una risposta accettabile nella logica, ha deciso di ricorrere a un modo sperimentale. Gli esperimenti sono stati incaricati di mettere due dei suoi discepoli – Torricelli e Viviani. Interessanti risultati raggiunti secondo. Esperienza Torricelli immaginato spazio in un tubo di vetro di una certa quantità di mercurio (è più pesante dell'acqua, perché mostra i risultati più chiari con un volume piccolo vaso) in modo che nessuna aria entra. L'estremità superiore è sigillata, e un fondo aperto è stata posta nella tazza di mercurio. Si è constatato che il mercurio è anche non riempie tutto lo spazio del tubo, lasciando una certa quantità di top vuoti. Tuttavia, questi conoscenza empirica non ha subito ottenere la loro giustificazione teorica.

esperienza spiegazione

L'esperienza Torricelli divenne presto conosciuto in tutta Europa colta, dove gli scienziati hanno sostenuto circa la natura di questo fenomeno. La spiegazione del fatto ha dato Evangelista Torricelli. Poiché nella parte superiore chiusa del tubo di vetro non era aria sopra del mercurio, si spiega che l'altezza della colonna di mercurio è letteralmente definita dalla pressione dell'aria sul mercurio nella tazza, facendolo passare più in un tubo di vetro. In primo luogo è stato scoperto sperimentalmente dalla pressione atmosferica. Formula Torricelli afferma che questa pressione corrisponde all'altezza del mercurio: P = P atm mercurio. Ulteriori ricerche catturato il francese Blez Paskal, espressa in numero di altezza dipendente di una colonna d'aria di gravità in un determinato momento, dando così l'umanità la capacità di definire atm. pressione.