856 Shares 6889 views

Gli scienziati più famosi sono matematici. Matematica femminile

Le scienze esatte sono state da tempo valorizzate dall'umanità. Ad esempio, l'antico matematico greco Euclide ha dato un contributo così importante a questa zona che alcune delle sue conclusioni sono ancora studiate a scuola. Le scoperte appartengono a donne e uomini, immigrati provenienti da diversi paesi e rappresentanti di diversi secoli. Quali sono le cifre più significative? Vediamo in dettaglio.


Ada Lovelace

Non è il minimo ruolo svolto da questa inglese. I matematici femminili non possono essere così numerosi, ma il loro contributo diventa spesso fondamentale. Questo è direttamente correlato alle opere di Ada Lovelace. La figlia del famoso poeta Byron, è nata nel dicembre 1815. Fin dall'infanzia ha mostrato talenti per la scienza matematica, rapidamente afferrare ogni nuovo argomento. Tuttavia, anche tradizionalmente i talenti femminili hanno caratterizzato Ada – ha giocato splendidamente e in generale è stata una signora estremamente sofisticata. Insieme a Charles Babbage ha lavorato allo sviluppo di un programma aritmetico per le macchine di conteggio. Sulla copertina del lavoro generale erano solo le sue iniziali – i matematici femminili in quel momento erano qualcosa di indecente. Oggi, si crede che le sue invenzioni siano state il primo passo dell'umanità nella direzione della creazione di linguaggi di programmazione per computer. È Ade Lovelace che possiede i concetti di un ciclo che distribuisce mappe, molti algoritmi incredibili e calcoli. Anche adesso, il suo lavoro si distingue per un livello degno di un laureato di una istituzione educativa professionale.

Emmy Noether

Un altro degno studioso è nato nella famiglia del matematico Max Noether di Erlangen. Al momento del suo arrivo, le ragazze sono state ammesse ad entrare nell'università, ed è stata ufficialmente iscritta al numero di studenti. Ha studiato con Paul Gordan, ha anche aiutato Emmy a difendere la tesi dedicata alla teoria degli invarianti. Nel 1915, Noether fece un contributo significativo al lavoro sulla teoria generale della relatività. Albert Einstein ha ammirato i suoi calcoli. Un noto matematico, Gilbert, voleva farle un assistente di professione presso l'Università di Goettingen, ma i pregiudizi dei professori non permettevano a Emmy di ottenere un posto di lavoro. Tuttavia, spesso ha tenuto lezioni. Nel 1919, ancora riuscì ad ottenere un posto meritato, e nel 1922 diventò un professore a tempo pieno. Era Neter che ha creato la direzione dell'algebra astratta. Contemporanei Emmy si ricordò come una donna incredibilmente intelligente e affascinante. Corrisponde ai suoi principali esperti principali, tra cui scienziati russi e matematici. Il suo lavoro ha un impatto sulla scienza fino ad oggi.

Nikolay Lobachevsky

I primi scienziati di matematica hanno spesso ottenuto tali successi che il loro significato è notevole nella scienza moderna. Questo vale anche per Nikolai Lobachevsky. Dal 1802 al 1807 studia in palestra, poi si iscrive all'Università di Kazan, dove è stato noto per la sua straordinaria conoscenza della fisica e della matematica e nel 1811 ha conseguito la laurea e ha cominciato a prepararsi per una professorship. Nel 1826 scrisse un lavoro dedicato alle origini della geometria, che rivoluzionavano la nozione di spazio. Nel 1827 divenne il rettore dell'università. Nel corso degli anni ha creato numerose opere sull'analisi matematica, in fisica e meccanica, e ha sollevato lo studio della algebra superiore ad un altro livello. Inoltre, le sue idee hanno influenzato anche l'arte russa – le tracce di Lobachevsky sono viste nell'opera di Khlebnikov e Malevich.

Henri Poincare

All'inizio del ventesimo secolo molti matematici lavoravano alla teoria della relatività. Uno di loro era Henri Poincaré. Il suo idealismo non è stato approvato in epoca sovietica, per cui gli scienziati russi hanno usato la sua teoria solo in opere speciali – senza di loro è stato impossibile studiare seriamente la matematica, la fisica o l'astronomia. Alla fine del diciannovesimo secolo Henri Poincaré sviluppò la teoria della dinamica di sistema e della topologia. Nel tempo, il suo lavoro è diventato la base per studiare i punti di biforcazione, catastrofi, processi demografici e macroeconomici. È interessante che Poincare stesso abbia riconosciuto le limitazioni dell'algoritmo scientifico della cognizione e persino dedicato a questo un libro filosofico. Inoltre, ha pubblicato un articolo che ha utilizzato il principio della relatività – dieci anni prima di Einstein.

Sofya Kovalevskaya

Poche donne russe scienziati nel campo della matematica sono rappresentate nella storia. Sofya Kovalevskaya è nata nel gennaio 1850. Non era solo un matematico, ma anche un pubblicista, e anche la prima signora che divenne membro corrispondente dell'Accademia delle Scienze di San Pietroburgo. Scienziati-matematici lo hanno scelto senza obiezioni. Dal 1869 ha studiato a Heidelberg e dal 1874 ha presentato tre opere alla società scientifica, per cui l'Università di Goettingen ha assegnato il titolo di dottore di filosofia. Tuttavia, in Russia non riuscì ad ottenere un posto all'università. Nel 1888 ha scritto un giornale sulla rotazione di un corpo solido, per il quale ha ricevuto un premio dall'Accademia svedese delle scienze. Era anche impegnata nella creazione letteraria – la sua penna appartiene alla storia "Nihilistka" e al dramma "Lotta per la felicità", così come la cronaca familiare "Memorie dell'infanzia", scritta sulla vita del tardo diciannovesimo secolo.

Evariste Galois

I matematici francesi hanno fatto molte scoperte importanti nel campo dell'algebra e della geometria. Uno degli esperti principali è stato Evariste Galois, nato nell'ottobre 1811, vicino a Parigi. Come risultato di preparazione diligente entrò nel Liceo di Luigi Grande. Già nel 1828, pubblicò il primo lavoro, che copriva l'argomento delle frazioni continue periodiche. Nel 1830 fu ammesso alla Scuola Normale, ma un anno dopo fu espulso per un comportamento inammissibile. Uno scienziato di talento ha iniziato attività rivoluzionarie e già nel 1832 si è laureato dai suoi giorni. Dopo di lui c'era una volontà che conteneva le fondamenta dell'algebra e della geometria moderna, così come una classificazione delle irrazionalità – questo insegnamento è stato nominato da Galois.

Pierre Fermat

Alcuni matematici eccezionali hanno lasciato un segno così significativo che il loro lavoro è ancora in fase di studio. Il teorema di Fermat non è stato dimostrato per lungo tempo, tormentando le migliori menti. E questo nonostante il fatto che Pierre ha lavorato nel XVII secolo. È nato nell'agosto 1601, nella famiglia del console commerciale. Oltre alle scienze esatte, Fermat conosceva perfettamente le lingue – latino, greco, spagnolo, italiano e anche famoso come un bel storico dell'antichità. Con la sua professione, ha scelto la giurisprudenza. A Orleans, ha conseguito un diploma di laurea, dopo di che si è trasferito a Tolosa, dove è diventato consigliere del Parlamento. Tutta la sua vita ha scritto trattati matematici, che sono diventati la base della geometria analitica. Ma tutto il suo contributo è stato valutato solo dopo la sua morte – prima che nessun lavoro venisse pubblicato. Le opere più significative sono dedicate all'analisi matematica, ai metodi di calcolo delle aree, ai valori più grandi e ai più piccoli, alle curve e alle parabole.

Carl Gauss

Non tutti i matematici e le loro scoperte sono così ricordati nella storia dell'umanità come Gauss. La figura tedesca è nata nell'aprile del 1777. Anche nella sua infanzia, ha mostrato il suo incredibile talento nella matematica, e già all'inizio del XIX secolo era uno scienziato riconosciuto e membro corrispondente di diverse Accademie delle Scienze. Ha creato un lavoro fondamentale sulla teoria dei numeri e sull'algebra superiore. Il principale contributo alla soluzione del problema della costruzione di un corretto triangolo a diciassette angoli, basato su di esso, ha iniziato a sviluppare un algoritmo per calcolare l'orbita del pianeta da diverse osservazioni. Il lavoro fondamentale "La teoria del moto dei corpi celesti" è diventata la base per l'astronomia moderna. Il suo nome è il territorio sulla mappa della Luna.

Carl Weierstrass

Questo matematico tedesco è nato a Ostenfeld. Ha ricevuto la sua formazione presso la facoltà di giurisprudenza, ma ha preferito studiare la matematica per tutti gli anni. Nel 1840 scrisse un articolo sulle funzioni ellittiche. Ha già tracciato le sue scoperte rivoluzionarie. La rigorosa dottrina Weierstrass costituiva la base dell'analisi matematica. Dal 1842, il sig. .. ha lavorato come insegnante e nel suo tempo libero ha partecipato alla ricerca. Nel 1854 pubblicò un articolo sulle funzioni abeliane e ricevette il titolo di dottore dell'Università di Koenigsberg. I principali scienziati pubblicarono recensioni su di lui. Nel 1856, un altro articolo brillante ha visto la luce, dopo di che Weierstrass è stato accettato come professore presso l'Università di Berlino, e lo ha anche fatto membro dell'Accademia delle Scienze. L'impressionante qualità della conferenza lo ha reso famoso in tutto il mondo. Ha introdotto la teoria dei numeri reali, ha risolto molti problemi di meccanica e geometria. Nel 1897, morto a causa di complicato influenza. Il suo nome è il cratere lunare e il moderno istituto matematico di Berlino. Weierstrass è ancora conosciuto come uno degli insegnanti più dotati della storia della Germania e del mondo.

Jean Baptiste Fourier

Il nome di questo scienziato è ben noto in tutto il mondo. Fourier è stato insegnante presso la Politecnico di Parigi. Al tempo di Napoleone ha partecipato a campagne militari, dopo di che è stato nominato prefetto di Ysera, dove si occupava della teoria rivoluzionaria della fisica – cominciò a studiare il calore. Dal 1816 è stato membro dell'Accademia delle Scienze di Parigi e pubblica il suo lavoro. Era dedicato alla teoria analitica del caldo. Prima della sua morte nel maggio 1830, aveva anche pubblicato studi sulla conduzione del calore, sul calcolo delle radici delle equazioni algebriche e sui metodi di Isaac Newton. Inoltre, ha sviluppato un metodo per rappresentare funzioni come serie trigonometriche. Ora è conosciuto con il nome di Fourier. Lo scienziato ha anche potuto migliorare la rappresentazione di una funzione con l'aiuto di un integrale – questa tecnica è ampiamente utilizzata anche nella scienza moderna. Fourier è riuscito a dimostrare che qualsiasi linea arbitraria può essere rappresentata da un'unica espressione analitica. Nel 1823 scoprì un risultato termoelettrico con la proprietà di sovrapposizione. Il nome di Jean Baptiste Fourier è associato a una serie di teorie e scoperte importanti per ogni matematico o fisico moderno.