456 Shares 3873 views

Kid – significato, senso

Nonostante gli sforzi degli studiosi linguistiche, non è sempre possibile determinare l'origine di una parola in lingua russa. Questo è particolarmente vero gergo proveniente dall'ambiente criminale. Un esempio lampante di questa situazione è il "ragazzo" sostantivo. Il valore di questa parola è ormai noto a quasi tutti, ma in origine aveva un significato leggermente diverso. Cosa? Troviamo, e considerano la teoria più noto dell'origine della unità lessicale.


Una moderna interpretazione della parola "ragazzo"

Si tratta di un nome di oggi può essere ascoltato da quasi ogni persona indipendentemente dal suo status sociale e l'istruzione. Allo stesso tempo, considerata la parola ancora si riferisce alla categoria volgare, e il suo uso in una lingua letteraria competente è considerato un errore.

Che cosa significa? La parola "ragazzo" è spesso chiamato i ragazzi e giovani uomini. Il più vicino in termini di valore ad essa sono i termini "uomo", "ragazzo", e tra il linguaggio comune – "dude".

Il che significa "bambino" nel mondo criminale

Dopo aver familiarizzato con il significato di base della parola "ragazzo", vale la pena prestare attenzione a come questo token tratta dizionario di slang criminale (TSUZH). Si rivolge a un sostantivo al plurale – "i ragazzi" – e il significato … un insieme di chiavi master, così come carte da gioco.

In altri dizionari (specializzata nel gergo utilizzato dai criminali nel suo discorso) della parola altro "ragazzo" – un giovane ladro che lavora insieme con più esperienza criminale e impara da esso.

E questo gergo è spesso usato nella frase "ragazzo verde" e "il ragazzo d'oro". Il primo si chiama un giovane ladro, e la seconda – il giovane delinquente, hanno già raggiunto alcuni "successi" nel settore prescelto.

Come sostantivo viene usato quando si parla di membri di una banda giovanile, che gode di grande rispetto tra colleghi. In questa frase comune "kid marcio" indica che questo non è sempre un sostantivo che significa un criminale rispettato.

Sulla gergo cantiere il termine di cui i ragazzi che, secondo la società, sono ragazzi normali che vivono secondo le regole del tribunale o del distretto.

Di tutte le interpretazioni sopra della parola "ragazzo" possiamo concludere che una chiara definizione di questo termine non è, e in alcune regioni e settori si è utilizzato da solo.

Quando ha fatto la lingua russa la parola

Così oggi non esiste una teoria unica su come si è formata stiamo considerando un'unità di parola, ma si sa, quando è apparsa.

E 'successo agli inizi del XX secolo., Molto probabilmente dopo la rivoluzione del 1917 Ciò è dimostrato da un fatto curioso. Molte persone vogliono sapere l'etimologia e il significato di una parola particolare, fare riferimento al fondamentale lavoro dei famosi, autori rispettati. Una di queste opere è il "Dizionario esplicativo della lingua russa" V. I. Dalya. Che cosa troviamo? Qual è il significato della parola "ragazzo" in Dahl? Si scopre che un tale sostantivo o vicino ad esso semplicemente non è così. E Vladimir Ivanovich era un uomo di meticolosa e difficilmente avrebbe perso questa unità lessicale, se è stato ampliato nel XIX secolo.

Uno dei primi dizionario, che è fissato a considerare il concetto è il "Dizionario di ladri gergo" Selischeva A. M., pubblicato nel 1928. Dopo di che, nel 1929, "il ragazzo" appare nel dizionario AV Mirtova. Sembra la parola come il nome di barboni e senza casa a Rostov.

Il grande maestro e innovatore Antona Semenovicha Makarenko nel suo "pedagogica Poem" di volta in volta la parola "ragazzo" è nel senso di "senza fissa dimora". Ciò conferma che in 20-30 anni. secolo XX. tale sostantivo chiamato i ragazzi di famiglie disfunzionali o orfani, costretti a guadagnarsi da vivere rubando.

Probabilmente, quando a essere chiamato una generazione di bambini che furono i primi "ragazzi" sono cresciuti insieme a loro questo nome venivano automaticamente per essere utilizzato in un ambiente criminale come un appello ai più criminali adulti.

Vale la pena notare che, dopo la seconda guerra mondiale nel "Dizionario della lingua russa" S. I. Ozhegova sostantivo "bambino" si intende già un ragazzo o un ragazzo. Così è trattata oggi.

La parola "ragazzo" degli ebrei

Dopo aver affrontato con l'interpretazione e la diffusione della storia, vale la pena prestare attenzione alla teoria più noto della origine della parola "ragazzo".

Uno dei peggiori versioni del suo aspetto è ebreo. Secondo lei, "il ragazzo" è stato originariamente scritto come "potsan" (atona "o" viene letto come [a]) è stato derivato dalla parola "shmuck." In ebraico significa "pene", ma più spesso è usato come sinonimo di "sciocco" sostantivo.

Alcuni ricercatori ritengono che il termine "ragazzo" è derivato da un altro trattamento ebraica abusivi – "Potsen" ( "pene sottosviluppati").

E 'noto che la tradizione di usare le parole "shmuck" e "Potsen" è apparso a Odessa, all'inizio del XX secolo in un discorso. A causa del gran numero di ebrei nelle loro espressioni abusivi (che hanno chiamato ladruncoli) presto diffondersi nell'ambiente criminale, non solo a Odessa, ma anche ben oltre i suoi confini.

Si scopre, non importa da "potsa" o "potsena" formata la parola in, è ancora la parola "ragazzo" dall'ebraico – "organo genitale maschile" è un D'accordo, è molto sgradevole per coloro che ama definirsi un "ragazzino".

la teoria ucraina dell'origine

Tuttavia, non tutti gli scienziati, linguisti ritengono che la parola in ebraico è venuto da. Un certo numero di linguisti insistono origine ucraina del sostantivo. . Così, nel "Dizionario della lingua ucraina" Hrinchenko pubblicato nel primo decennio del XX secolo, v'è un termine "patsya" – un maiale o addirittura un maiale adulto.

A questo proposito, si ritiene che la parola "ragazzo" è stato originariamente chiamato i bambini e gli adolescenti che sono stati tendente i maiali. Vale la pena notare che nel dizionario Dahl nello stesso periodo, ha osservato la parola "PAC" – "un topo."

tracce polacchi nella etimologia della parola "ragazzo"

In aggiunta a questi, v'è una teoria circa l'origine della polacca considerata un sostantivo. Così, nel linguaggio della piccola nobiltà orgogliosa avere gettone Pacan, che viene tradotto come "stupido".

Dopo aver esaminato tutta la teoria dell'origine della parola "ragazzo", dobbiamo riconoscere che tutti concordano è che la parola in origine portava una connotazione negativa ed è stato usato come una parolaccia. Tuttavia, se i linguisti lo notò subito, oggi potrebbe essere più accuratamente stabilire la sua origine.