548 Shares 9796 views

Menorca, Spagna. Menorca – attrazioni. Vacanze in Spagna

Il riposo in Spagna è una destinazione turistica a lungo sviluppata. Il servizio europeo, elevati standard di servizio al cliente , molte attrazioni storiche e naturali, il fascino affascinante attirano molti turisti in questo paese. Ma c'è un posto in Spagna, che ancora non è noto da molti turisti russi. Si chiama l'isola di Menorca. Amministrativamente, appartiene all'arcipelago delle Baleari. Probabilmente, hai già visitato Ibiza incendiaria, dove regna ogni giorno divertimento? Oppure a Maiorca, dove il resto è molto diverso – dal rumoroso Magaluf alla tranquilla Santa Ponsa. Ma Menorca, nonostante la vicinanza a queste isole, riuscì a mantenere la sua unicità. Nelle sue spiagge, negli hotel ei luoghi più suggestivi, raccontiamo in questo articolo.


Posizione e geografia

Menorca (Spagna) è la seconda isola più grande dell'arcipelago. Il nome che ha ricevuto dal suo vicino Maiorca (Minorca, Menorca significa "minore"). Ma ancora è decisamente più di Ibiza e piuttosto una piccola Formentera. L'isola è modellata come un boomerang, gettato sulla superficie liscia del turchese del Mar Mediterraneo. Nell'arcipelago è il più settentrionale. L'area dell'isola è di 694 chilometri quadrati, e su questo terreno relativamente piccolo ci sono tante cose interessanti che si possono raccontare di loro per ore. Ma le montagne a Minorca (a differenza di Mallorca con la sua cresta Tramontanoi) non lo fanno. Il punto più alto – la collina con il nome ambizioso Monte Toro – ha solo 357 metri di altezza. A nord la costa dell'isola è ripida, ci sono molte spiagge di sabbia e ghiaia. Nella parte meridionale del mare cadono i fiumi "stagionali" (pieni durante la stagione delle piogge). Nei loro delti secchi, ci sono spiagge interessanti con un microclima unico. Le parti del nord e del sud differiscono tra loro e il mondo delle piante.

Il clima

L'isola è nella zona del clima mediterraneo. È un'estate calda. La temperatura dell'aria di solito va da +27 a +29 gradi. L'inverno è innevato. La temperatura del termometro raramente scende al di sotto del segno a +15. La stagione della spiaggia inizia nel mese di aprile. Puoi nuotare comodamente fino alla fine di ottobre. Ma in agosto il clima a Minorca può diventare nuvoloso, con docce forti, ma a breve termine. Ma in inverno l'isola sta attraversando una "stagione morta". Nonostante la comoda (rispetto al gelo rustico russo), i venti forti e raffinati di Mestral e Tramuntana soffiano qui, e la tempesta scoppia sul mare.

Come arrivare?

Da Russia all'isola non volare i voli regolari. Nel corso dell'anno solo aerei Aeroflot sono in esecuzione sul percorso Mosca-Barcellona. Dalla capitale della Catalogna a Minorca è possibile raggiungere in aereo (compagnie aeree locali) o in mare. Comodi traghetti partono anche da Valencia. Ma nella stagione turistica le probabilità di raggiungere Menorca sono notevolmente aumentate. Su una fantastica isola partono voli charter. Le escursioni a Minorca sono molto popolari. Dopotutto, il costo del tour include viaggi aerei diretti, trasferimenti in un luogo di riposo, sistemazione in albergo, cibo e assicurazioni (il visto è pagato separatamente). I turisti indipendenti – e la maggior parte di loro – arrivano all'isola via Palma de Mallorca o Ibiza. Questo metodo è pericoloso, perché i voli di collegamento talvolta comportano problemi imprevisti. Come rendere l'isola di Menorca più accessibile per la ricreazione? Le escursioni da San Pietroburgo vi aiuteranno con questo. Dalla seconda metà di giugno, ogni settimana (domenica) dalla città sulla Neva, i voli charter partono dall'isola miracolosa nell'arcipelago baleare. Questo tour dura 15 giorni e i turisti sono ospitati in alberghi da due a quattro stelle.

Alberghi a bassa crescita

A differenza di Maiorca e ancor più da Ibiza, dove nella stagione la mela non ha da scendere, non troverete folle rumorose nelle località dell'isola di Minorca. Hotel qui sono piccoli – non più di tre piani. Si tratta di un rigoroso requisito della legislazione locale che vieta la costruzione di edifici di alto livello per non violare l'identità paesaggistica di Menorca. Con le stesse regole non è consentito coprire il tetto con qualsiasi ardesia non estetica o plastica metallica, ma solo con le piastrelle. Le pareti delle case sono spesso verniciate bianche. Così, le località di Menorca non hanno grattacieli enormi. Ma questo non significa che non ci siano alberghi esclusivi. Più della metà del fondo alberghiero di Menorca sono gli appartamenti. E tra gli alberghi predominati da 3-4 stelle. Per i clienti esigenti, possiamo raccomandare l'Insotel Punta Prima Resort a Punta Prima, il Sol Gavilanes Hotel a Cala Galdana e il Morvedra Nou Hotel a Ciudadela. E l'Alcaufar Vell a St. Louis si trova in una casa padronale del XIV secolo.

Storia dell'isola

Ognuno ha un complesso megalithico di Stonehenge in Inghilterra. Sai che a Menorca ci sono più di 1.500 monumenti di questa antica civiltà dimenticata? Gli scienziati ritengono che l'isola fosse abitata da tribù sconosciute prima del secondo millennio aC. La civiltà megalitica è stata legata da legami culturali con i fenici, i nuraghi dell'isola di Sardegna ei minoci di Creta. Nel corso di Menorca "curiosi" tumuli, torri e strutture di blocchi di pietra sono sparsi, l'origine e la destinazione di cui è ancora un mistero per gli scienziati. Antica Roma inclusa l'isola nella provincia del suo impero. Da allora le strade acciottolate sono state conservate qui. Durante i tempi della Reconquista, Menorca rimase per lungo tempo l'ultimo avamposto della conquista araba. Fu catturata dal Re di Aragona nel 13 ° secolo. Nella nuova storia di Menorca (Spagna) per lungo tempo era in possesso della corona britannica. Ciò spiega la presenza nell'attuale capitale dell'isola di Maone, un gran numero di case tipicamente inglesi di mattoni scuri.

Città dell'isola di Minorca (Spagna)

La mappa ci mostra che in questa zona dell'arcipelago baleare ci sono solo due città più o meno grandi. Questo è Mahon e Ciudadela. La seconda città, imponente su una spiaggia inaccessibile nel nord-ovest, è stata a lungo la capitale dell'isola. Ma nel 18 ° secolo, quando Menorca fu catturato dagli inglesi, ha perso la sua importanza fondamentale. I conquistatori furono attratti dalla baia naturale molto comoda di Mahon, che si estende per cinque chilometri. Hanno spostato la capitale in questa città. Mahon non può vantarsi di edifici antichi. Nel 1535, i pirati del Barbarossa turco distrussero la città alle sue fondamenta. Nella vecchia capitale di Ciudadela, il tempo sembrava essere congelato. Le antiche chiese adiacenti ai palazzi in stile veneziano. L'ex grandezza della città assomiglia a una residenza vescovile. Il centro dell'isola con il punto più alto del Monte Toro è un divertente mix di paesaggi scozzesi con i suoi prati verdi e il deserto roccioso.

Menorca: attrazioni naturali

Nel 1993, l'UNESCO ha dichiarato l'isola una riserva naturale e culturale. Ora circa la metà del suo territorio è una zona protetta e protetta. Il governo è attento a vedere che Menorca non perde la sua identità. Ad esempio, l'isola è stata da tempo chiamata "Terra di Hedges di pietra". Questi paesaggi, creati da contadini scavati durante i massi d'aratura, ancora adornano il paesaggio. I turisti qui sono piuttosto piccoli – infatti la base dell'hotel dell'isola è piccola (solo 40 mila posti). Veramente la tua vacanza qui può essere chiamata elitista. Il paesaggio affascinante di Menorca è un frutto comune dell'influenza del caldo respiratorio mediterraneo e dell'Atlantico fresco. Non lontano da Cala en Porte è un complesso di grotte naturali uniche aperte ai visitatori. E tra le altre cose, molti decine di chilometri di spiagge di sabbia e di sabbia rendono questa isola irresistibile.

Paradiso per gli amanti dell'antichità

Ma la ricchezza principale dell'isola di Minorca è la vista che le persone hanno lasciato dietro chi abitava il suo territorio in epoca preistorica. I monumenti megalitici sono letteralmente dispersi intorno all'isola. Possono essere suddivisi in diversi tipi. "Talayo" o "Talayot" – un tumulo di pietre, come barrows e torri rotonde. Ci sono anche "calunnie", chiamate così per il fatto che assomigliano a una barca, rivolta a testa in giù. Gli scienziati credono che servissero come tombe agli abitanti dell'età del bronzo. E infine il Taule sono torri misteriose, costruite, come sapete, senza cemento, ma solo con un montaggio stretto di enormi blocchi a forma di T. Fino alla fine della nomina di questi edifici non è stato studiato. Si ritiene che la Taula servisse come luogo di sacrificio, alcune dolomiti menorque. Il più grande cluster di monumenti della cultura megalitica è concentrato nella città di Torre den Galmes e in Talati de Dalt, a 4 chilometri da Mahon. Gli archeologi hanno scoperto qui un grande insediamento di talioti, che esistevano dal 5000 al 1400 aC.

Monumenti di Menorca dai tempi dell'antichità e del Medioevo

L'Età di Roma antica ha lasciato sull'isola di Menorca una spettacolare strada che porta all'altopiano di Santa Agueda, dove ora è il castello dello stesso nome e la cappella di Sant'Agata. Da questa altezza (più di 200 metri sul livello del mare) la vista del viaggiatore apre una vista incredibile. Memorie di tarda antichità furono conservate a Fornas de Torello e San Bow. Sono chiese del V secolo, decorate con bellissimi mosaici romani. Nella vecchia capitale di Ciudadela, merita attenzione la chiesa di Iglesia-Catedral de Menorca, costruita nello stile del gotico catalano. A Mahon si può visitare la chiesa barocca e il monastero di San Francesco. Raccomandiamo inoltre di visitare la fiera nel villaggio di Alayor – qui fanno i migliori formaggi sull'isola. Se possibile, è necessario "conquistare il top" Monte Toro, coronato dal monastero agostiniano del XVII secolo.

spiagge

I luoghi migliori per il nuoto si trovano nei delti dei fiumi asciutti. Questi sono chiamati "kaya". Le spiagge più popolari di Menorca sono Kaya Galdana e Kaya Anna. Sono una spiaggia di sabbia dolcemente inclinata, costruita da piccoli alberghi. Gli amanti della solitudine saranno attratti da baie appartate sulla punta settentrionale dell'isola. È vero, è possibile arrivare solo in barca o scendere dall'alta riva, mostrando l'abilità dei camosci di montagna. Sud Menorca, dove nelle vicinanze della località di San Bow si estendeva per tre chilometri di dune di sabbia, i nudisti hanno scelto. E nel complesso ci sono più di cento venti spiagge sull'isola – questo è più che nel combinato Maiorca e Ibiza.

Quando arrivare e cosa portare da Menorca?

Come abbiamo già ricordato, l'inverno con vento freddo e freddo e tempeste costanti sull'isola è una stagione morta. Pertanto, in estate i residenti locali cercano di camminare per tutto l'anno. L'isola di Menorca (Spagna) è data sotto l'egida di Giovanni Battista. E la Festa de San Joan, celebrata alla fine di giugno, è la vacanza più importante. In questo giorno per le strade di città appaiono vestiti di cavalieri in bianco e nero su nastri decorati con nastri. I piloti dimostrano le proprie abilità, e il pubblico beve il marchio locale Ginebra e un cocktail rossetto (gin e limonata). Alla fine di agosto, l'isola segna Ecuin-Fiesta (festa dei cavalli). I piloti esperti in abiti nazionali organizzano una vera performance – un chaleo. In memoria del resto, oltre ai soliti souvenir, è necessario acquistare avarkes. Questi sono sandali tradizionali in camoscio fine. Il loro stile era noto anche nei tempi di Roma antica. In altre regioni spagnole, queste scarpe sono chiamate menorquinas – i sandali sono diventati un vero e proprio biglietto da visita dell'isola.