438 Shares 1427 views

Edema durante la gravidanza: trattamento e prevenzione.

Uno dei momenti più sgradevoli durante la gravidanza è gonfiore. Vanno superare ogni donna in misura maggiore o minore. Se il normale sviluppo del feto è permesso per tutto il periodo di guadagnare peso a 12 chilogrammi, allora circa 6 chilogrammi di loro sono liquidi. La sua genetica svolge un ruolo molto importante nel grado di gonfiore in una donna. Se tutte le donne in famiglia soffrono di gravi gonfiori, allora si dovrebbe aspettarsi lo stesso.


La causa del gonfiore può essere nascosta nella costituzione del corpo femminile. Così, per esempio, le signore di bassa crescita sono inclini a gonfiarsi di più, così come quelli che sono in sovrappeso. Con la seconda ragione è possibile affrontare una dieta, nominata individualmente da un dietista.

Con un normale corso di gravidanza, la puffiness si manifesta nelle gambe e solo nel terzo trimestre. Se altre parti del corpo iniziano a gonfiarsi, specialmente prima del sesto mese, dovresti fare un appuntamento con il medico, in quanto ciò indica che ci sono anomalie. Se appare un dente quando si preme la pelle, che non riesce rapidamente a prendere la forma precedente, allora si gonfia in gravidanza. Il trattamento deve essere condotto e preferibilmente non eseguito.

Edema durante la gravidanza: trattamento

Innanzitutto, l' edema durante la gravidanza dipende dall'alimentazione e dalla quantità di acqua . Il loro trattamento inizia con la regolazione della propria dieta. È necessario abbandonare il cibo salato, in quanto impedisce l'escrezione dell'acqua dal corpo. Le donne in gravidanza, soprattutto nei periodi successivi, dovrebbero controllare rigorosamente la quantità di liquido consumato al giorno. Di regola, sono ammessi fino a 2 litri, e questo volume include non solo acqua, ma anche zuppe, succhi e simili.

L'edema nelle donne in gravidanza richiede un trattamento speciale, quindi è necessario organizzare chiaramente la routine quotidiana affinché tu vada a letto entro le 23.00 e abbia un sacco di passeggiate all'aperto. Sarà utile sdraiarsi con i piedi sollevati più volte durante il giorno. Dormire è auspicabile da un lato. Dovrebbe abbandonare completamente l' acqua di soda, non è così buona per il corpo, e soprattutto durante la gravidanza. La miglior cura per l'edema durante la gravidanza è una dieta equilibrata che è prescritta dal medico. E una volta alla settimana è possibile organizzare giorni, durante i quali mangiare solo ricotta, frutta e acqua.

Se la sete tormenta e l'acqua non può essere consumata in quantità sufficiente, vale la pena sostituirla con succhi di frutta e verdura. Solo i succhi di frutta devono essere appena spremuti, perché il prodotto del negozio non è naturale e contiene una grande quantità di zucchero. Il succo naturale contiene anche acqua, ma questo liquido ha una struttura speciale, per cui è assorbito dal corpo più rapidamente.

Se l'intero corpo ha gonfiore durante la gravidanza, il trattamento dovrebbe iniziare a scoprire le ragioni. È necessario passare un'analisi dell'urina, i cui risultati si possono dire sulle patologie e sulle anomalie esistenti. Ad esempio, se si trova una proteina nell'urina, viene diagnosticata la gestosi. In questo caso, la donna incinta si sente una sensazione di pesantezza nelle gambe al mattino , diventa rapidamente stanca e sovraccarica. Fondamentalmente, la gestosi si manifesta già nella settimana 20. Al fine di determinare quanto la gravidanza continua e quanto moderatamente ci siano gonfiori, è necessario tenere traccia dei cambiamenti nel peso corporeo. La norma è fissata a circa 400 grammi alla settimana, cioè l'aumento di peso non deve superare questo valore.

Molte persone usano il test McClure-Aldrich per determinare il grado di gonfiore. Una soluzione da 0,25 viene iniettata sotto la pelle e seguita da reazione. Come dimostra la pratica, sono sufficienti 45 minuti per rimuovere completamente lo scarico artificiale. In quei casi in cui scende al di sopra del limite stabilito, accertare la presenza di edema latente.