80 Shares 8542 views

Il problema del sé in psicologia. Auto – questo è …

In psicologia, ci sono molti termini che non sono comprensibili per l'uomo comune della strada. Nel post di oggi siamo pronti a far luce su un fenomeno curioso. Parliamo di quello che è il concetto di sé.


Nella interpretazione di Carl Jung

Famoso psichiatra svizzero Carl Jung è stato il fondatore della psicologia analitica di profondità. Per tutta la vita è stato attivamente applicato il concetto di "sé". Jung riteneva che ogni persona posato talenti inconsce profonde. Tutto il nostro potenziale, che non abbiamo ancora imparato, combinato nella cosiddetta identità nascosta.

Auto – un campione del singolo, che siamo destinati a diventare fin dalla nascita. Alcune persone stanno facendo passi da gigante nel campo della conoscenza delle proprie risorse interne e talenti nascosti. E alcuni non si rendono conto nemmeno una frazione delle proprie capacità. Così, alla nascita di ogni persona già ordinato il suo unico modo di vivere.

Auto – è la personalità nascosta, è estremamente flessibile e prende il contesto di un determinato periodo di tempo nella vita di una persona. Per quanto possibile l'attuazione delle proprie risorse interne di una persona si trova ad affrontare alcune difficoltà. Una persona saggia prende tutti gli ostacoli per scontato come una preziosa esperienza come un'opportunità per andare avanti e conoscere le risorse della propria anima, mente e corpo. Moralmente debole mai brontolare al destino, sentendosi infelice e privati. E 'ironico che anche le persone di maggior successo sono spesso insoddisfatti con i loro risultati attuali.

concetto empirico che esprime l'unità della personalità

Abbiamo imparato che cosa significa il sé. Si tratta di una sorta di spettro psicologico e riflette quanto strettamente unire la personalità conscia e inconscia. identità olistica comprende componente inconscia può quindi riflettere le esperienze che sono state soddisfatte e anche non ancora verificati momenti. Carl Jung riteneva che la persona priva di sensi può essere dato lo sverhchertami e le sue capacità può essere veramente senza limiti.

L'unità degli opposti

Empiricamente, il sé è un'unità dei due opposti come maschio e femmina, come l'attrazione della carica negativa e positiva come l'interazione di luce e ombra, come il carattere di combattimento con il suo acerrimo nemico. Questa lista è infinita, e il terzo, come si vede, non è dato. Auto – è l'unione degli opposti in un'unione olistica. Questo concetto non è accettato come idea filosofica autonoma, e in effetti è solo un'ipotesi di lavoro. Tuttavia, è ampiamente rappresentato in forme e simboli geometrici, può essere visto in storie, leggende, miti e sogni. Pertanto, il concetto del sé è uno del posto dominante nella serie di molte di queste idee archetipiche.

Il problema del sé in psicologia

Succede che i pazienti lamentano i medici sul vuoto interiore o la mancanza di senso della vita. In questo caso, manifesta chiaramente la perdita di connessione con la propria identità nascosta, che può portare l'uomo in avanti. L'assenza di una tale stella polare è un problema psicologico grave e richiede l'intervento di professionisti.

E a quanto pare la gente non può sembrare troppo sicuro di sé, ma dentro di sé sta passando totale devastazione. Si sente che lui è un perdente assoluto, e che nessuno in tutto il mondo non lo ama. dubbio interna e la mancanza di autostima e hanno manifestazioni opposte, come la necessità cronica di attenzione dall'esterno.

Narcisismo porta a vuoto interiore

persone insicure, completamente perso il senso dell'esistenza, che hanno bisogno di aiuto e sostegno. Tuttavia esagerato ego, l'arroganza, il carattere narcisistico e richiedono una costante attenzione da parte degli altri è anche un problema. Come abbiamo visto, l'auto – è l'identità archetipica nascosta, che è un riempimento interno. La comunicazione con esso dà una persona un senso di armonia e l'integrità dell'inconscio. Quando una persona è disorientato in relazione al proprio "io", che pone seri problemi psicologici.

Due facce della stessa medaglia

I seguenti due esempi clinici diametralmente opposti hanno gli stessi effetti. Gli psichiatri sono spesso di fronte a un quadro del genere. Guardando i due di persone clinicamente depressi, vedono un sacco di somiglianze, ma anche alcune differenze tra di loro. Entrambi i pazienti possono avere le stesse manifestazioni fisiche di disturbi mentali: l'apatia, pianto, stanchezza, violazione di appetito e insonnia. Tuttavia, le loro esperienze soggettive sono radicalmente diversi l'uno dall'altro.

Un paziente si sente la sua imperfezione morale e medita il suicidio, al fine di liberare il mondo dal suo impatto negativo. Un altro paziente non si sente la propria immoralità (narcisi), ma non vede il senso dell'esistenza su questo pianeta. Quindi, pensare al suicidio, non fa un favore al mondo. Il secondo paziente aveva perso un faro chiamato "sé". Questa psicologia è che la gente in disperato bisogno di conforto e sostegno dall'esterno. Vuole ripristinare il rapporto con gli oggetti interni, guidandolo attraverso questa vita. Il più delle volte, si sente un senso di grande sollievo, se qualcuno è chiamata ad aiutare lui. In questo caso, lo sfondo si muove anche un opprimente senso di vergogna.

Malinconica e narciso

Le persone che rientrano in malinconia, non si sentono vergogna, ma si sono abituati a incolpare me stesso per tutto. Secondo questi pazienti, sono venuti a questo pianeta per rovinare il mondo. Essi sono troppo affollate oggetti interiorizzati intrinseca personalità latente. Queste persone non hanno perso il contatto con la propria AlterEgo, e, d'altra parte, domina su di loro stessi. Questa la psicologia è descritta come un disturbo dell'equilibrio della persona, come la predominanza del conscio l'inconscio. Entrambe le malattie – e la malinconia, e narcisista stanchezza mentale – richiedono un trattamento clinico.