827 Shares 3500 views

Farmaci antiipertensivi

I farmaci antiipertensivi (sono anche chiamati antihypertensivi) sono farmaci destinati ad abbassare la pressione sanguigna. L'introduzione, lo sviluppo e l'uso successivo delle droghe sono iniziati intorno alla metà del secolo scorso, da allora l'arsenale di farmaci finalizzati alla lotta contro il nemico fondamentale della salute umana è stato riempito ogni anno.


Prima di conoscere direttamente i preparati, è necessario spiegare brevemente ciò che è l'ipertensione arteriosa. Infatti, questa non è nemmeno una malattia, ma l'intero gruppo, unito da un segno comune – aumentando la pressione sanguigna. Innanzitutto, questa malattia colpisce pazienti anziani, così come quelli che sono in sovrappeso. Inoltre, il rischio di sviluppare l'ipertensione aumenta se uno dei parenti soffre delle sindromi di questa terribile malattia.

La terapia ipotensiva dovrebbe nominare un medico. L'ipertensione è proprio quando la scelta sbagliata di un farmaco non può semplicemente dare l'effetto desiderato, ma anche peggiorare significativamente la condizione del paziente. Invece di auto-medicazione, devi rivolgersi a uno specialista che, guidato dalla condizione del paziente, selezionerà i farmaci antipertensivi giusti.

La classificazione di tali fondi sembra ora:

  1. Diuretici. Le differenze nella forza dell'azione, tutti i farmaci che fanno parte di questo gruppo hanno un effetto simile: inizialmente, c'è una diminuzione del volume di circolazione sanguigna nel corpo. La causa di questo fenomeno è la diminuzione del livello di uscita cardiaca. Nel tempo, la resistenza periferica complessiva dei vasi diminuisce e i depositi di cloruro di sodio sono esauriti. A seconda del meccanismo di azione, l'intera classe di diuretici è divisa in:
  • Risparmiatori di potassio;
  • ciclo;
  • Inibitori dell'anidrasi carbonica;
  • Tiazidico e tiazidico.

2. Antagonisti del recettore adrenergico. Questi farmaci antipertensivi hanno effetto antiaritmico e riducono la produzione di alcuni ormoni. Tra questi farmaci, il più comunemente usato nel trattamento delle malattie associate a cambiamenti patologici della pressione sanguigna:

  • alfa-bloccanti;
  • Bloccanti di tipo combinato (alfa e beta);
  • beta-bloccanti.

3. Agonisti del recettore adrenergico. Preparazioni, la cui azione è mirata alla riduzione di un sistema nervoso simpatico eccessivamente attivo. Questi includono:

  • alfa2-agonisti.

4. inibitori ACE. Il gruppo di "farmaci antipertensivi" comprende solo quattro tipi di inibitori: libenzapril, captopril, prenapril, lisinopril. Hanno anti-ischemico e renoprotective (aumentato emodinamica renale) effetto. Inoltre, è stata dimostrata la riduzione dell'ipertrofia ventricolare sinistra durante l'uso di farmaci di questo gruppo.

5. Bloccanti del canale di calcio. Questo gruppo di farmaci è raccomandato per l'uso da parte di pazienti anziani e affetti da ipertensione sistolica isolata.

6. Antagonisti del recettore angiotensino-2. I farmaci appartenenti a questo gruppo hanno una capacità pronunciata di rallentare l'ipertrofia cardiaca miocardica , in particolare il suo ventricolo sinistro.

7. Antagonisti di aldosterone. Previene l'eccessiva perdita di calcio dal corpo. Ad esempio, il farmaco "Veroshpiron" .

Vasodilatatori. I farmaci di questo gruppo sono: "Nitroglicerina", "Verapamil", "Nitroprusside sodica", ecc. Il loro effetto principale è una diminuzione della resistenza totale periferica, grazie alla quale il lumen delle piccole navi si allarga.

9. Stimolanti dei recettori alfa nel cervello.

Come si evince da quanto sopra, gli antipertensivi sono un ampio gruppo di farmaci, ognuno dei quali presenta proprietà speciali di guarigione. Prendere la giusta medicina in ciascuna delle sottospecie di ipertensione può solo specialista.