161 Shares 2509 views

Qual è l'aggettivo?

Si apre anche la imparato a scuola una semplice definizione: l'epiteto è mezzo figurativo-espressivo del linguaggio.


Ma cerchiamo di spiegare più in dettaglio cosa questo appellativo. Con la lingua greca la parola tradotta come "applicazione", vale a dire la definizione applicata alla parola designato. Egli dà la parola colorazione individuale completa il significato di saturi. Sezione letteratura studiando l'opera d'arte e la sua struttura si chiama poesia.

Che cosa è un aggettivo, è noto fin dai tempi antichi. Sin dai tempi antichi, gli epiteti sono divisi in "necessario" e "decorazione". Il primo gruppo comprende tali definizioni che specifica la parola, fondendosi con esso, diventando frase inseparabili e non possono essere separati l'uno dall'altro, senza compromettere il contenuto semantico. Ad esempio, "inglese", "pane raffermo", "delirium tremens". Senza le loro definizioni di queste parole perdono la loro unicità e il carattere distintivo intrinseco. La lingua può essere qualsiasi cosa, ma solo in inglese inglese. Decorazione epiteto, al contrario, affina informazioni le caratteristiche o caratteristiche intrinseche nella parola. Ad esempio, le "orecchie d'oro", "Black Night", "tuono".

Ma sempre più, gli esperti sono inclini a credere che un tale epiteto che si riferiscono precisamente questa parola – decorazione.

Che cosa è un aggettivo, e come può essere? L'epiteto può essere rappresentato in più di una forma grammaticale, e in vari. Come un epiteto può agire come un aggettivo e un sostantivo.

Ad esempio, i "cieli azzurri" e "mare blu". "Sineva" e "blu" sono epiteti.

Alcuni ricercatori sostengono che a seconda della situazione, anche il verbo può agire come un epiteto. Nella frase "blu nel mare", la parola è blu appare modifiche aggettivo blu, suggerendo una qualche forma di espressione delle stesse proprietà.

Qual è l'aggettivo e qual è il suo ruolo?

Art epiteto ravviva proposte, trasformandoli in immagini luminose, dando le parole familiari con proprietà insolite. Immaginate una storia priva di qualsiasi definizione.

L'uomo seduto alla sua scrivania, guardando fuori dalla finestra la tempesta …

Do lettura monotona non è vero? I prodotti presentati piatta, la realtà in bianco e nero, la routine di azione.

Che cosa è un aggettivo? Epiteti prestano volumetrico detto. Non solo un uomo, uno scrittore in cerca di ispirazione. Non solo un tavolo, e di tutta la legna, costoso e spaziosa. Non solo tempesta e la primavera, strappando il cielo, sniskhodyaschaya precipitazioni su un terreno allentato.

Leggendo i percorsi di trasferimento di testo saturo nell'universo creato dall'autore ed è collegato ad esso. Questa è la magia della letteratura e capita a lei in molti modi per aiutare la pista, come ad esempio un epiteto.

Un maestro riconosciuto nell'uso degli aggettivi è lo scrittore inglese Oskar Uald. Saturazione di uno epiteti frase nella sua opera principale – "Il ritratto di Dorian Gray" – incredibile.

Apparentemente parole familiari, ma abilmente collegati insieme in una frase sola dipingere un quadro completo della vita di ogni giorno, immergersi nell'atmosfera dei primi anni del 20 ° secolo. Wilde sapeva suonare le belle parole, ogni elemento ha caratterizzato è un epiteto. Solo lui potrebbe rivelare pienamente l'essenza concepito e caratterizzare non solo l'uomo, ma anche la vita circostante. Senza queste descrizioni non è possibile caratteristica della nostra vita. Nella vita di tutti i giorni, spesso usiamo il concetto senza nemmeno sapere che cosa significa. Tuttavia, possiamo dire con fiducia che siamo circondati da "parole descrittive" solide.

Tra i maestri russi della parola, prima di tutto, di distinguere i poeti.

A causa del folklore, in lingua russa apparsa espressione stabile e in generale c'era una definizione del l'epiteto, che sono direttamente associati con l'arte popolare. Questi includono i ben noti fiabe con la frase "cigno bianco", "Red Sun", "campo aperto", "bravo ragazzo", "Il gallo d'oro", "Gli occhi brillanti."