358 Shares 8380 views

La permeabilità magnetica della sostanza


Il rapporto tra il campo magnetico (H) e la densità di flusso magnetico (B) nel materiale è caratterizzato da una quantità fisica chiamata permeabilità magnetica. assoluto magnetico permeabilità del mezzo – il rapporto tra B a H. Secondo il sistema internazionale di unità è misurata in unità chiamate 1 henry al metro.

Un valore numerico espresso dal rapporto tra la sua grandezza all'ampiezza della sua permeabilità magnetica del vuoto ed è indicata con μ. Questo valore è chiamato il relativo magnetico permeabilità (o permeabilità) del mezzo. Come è relativo, non ha unità.

Pertanto, la relativa permeabilità magnetica μ – valore indicando quante volte nel campo di induzione del mezzo è meno (o più) del campo magnetico di induzione sotto vuoto.

Quando esposte alla sostanza, diventa magnetizzata dal campo magnetico esterno. Come avviene questo? Secondo l'ipotesi di Ampère, in ogni questione di circolare costantemente correnti elettriche microscopiche provocate dal movimento degli elettroni nelle loro orbite e la presenza del proprio momento magnetico. In condizioni normali, questo movimento è disordinato, e il campo "quenched" (annullare) l'altro. Quando si posiziona il corpo in un campo esterno l'ordinamento correnti, e il corpo diventa magnetizzato (m. E. Avere suo campo).

tutte le sostanze la permeabilità è differente. In base al valore della stessa, la divisione oggetto in tre grandi gruppi.

In valore diamagnetic di permeabilità magnetica μ – un po 'meno di uno. Ad esempio, bismuto μ = 0,9998. Da diamagnetico sono zinco, piombo, quarzo, salgemma, rame, vetro, idrogeno, benzene, acqua.

La permeabilità magnetica del paramagnetici unità leggermente più grande (per μ = 1,000023 alluminio). Esempi di paramagnetico – nichel, ossigeno, tungsteno, ebanite, platino, azoto, aria.

Infine, il terzo gruppo appartengono una serie di sostanze (soprattutto metalli e leghe), la cui permeabilità magnetica è significativamente (di diversi ordini di grandezza) supera l'unità. Queste sostanze – ferromagnetici. Fondamentalmente qui includono nichel, ferro, cobalto e loro leghe. Per l'acciaio μ = 8 ∙ 10 ^ 3 per la lega di nichel-ferro μ = 2,5 ∙ 10 ^ 5. Ferromagnetico possiedono proprietà che li distinguono da altre sostanze. In primo luogo, essi hanno un magnetismo residuo. In secondo luogo, la loro permeabilità è funzione dell'induzione campo esterno. Terzo, per ognuno di essi v'è una certa temperatura di soglia, detto punto di Curie alla quale perde le sue proprietà ferromagnetiche e diventa paramagnetico. Per il punto di Curie nichel – 360 ° C, per il ferro – 770 ° C.

Le proprietà di ferromagnets determina non solo permeabilità ma anche l'entità I, denominato magnetizzazione della sostanza. Questa è una funzione non lineare complesso di induzione magnetica, la crescita viene descritta riga magnetizzazione chiamato curva di magnetizzazione. Così, dopo aver raggiunto un certo punto, la magnetizzazione cessa praticamente ad aumentare (si verifica saturazione magnetica). valore backlog magnetizzazione ferromagnetico dalla crescente grandezza dell'induzione campo magnetico esterno viene chiamato isteresi. In questo caso, v'è una dipendenza di un ferromagnete delle caratteristiche magnetiche non solo dal suo stato al momento, ma anche sulla sua magnetizzazione precedente. rappresentazione grafica di questa funzione è chiamato curva ciclo di isteresi.

Grazie alle sue proprietà, materiali ferromagnetici comunemente usati nella tecnica. Essi sono utilizzati in rotori di motori e generatori, nella produzione di nuclei di trasformatori e relè elettromagnetici, nella fabbricazione di articoli di calcolatori elettronici. Le proprietà magnetiche dei materiali ferromagnetici sono utilizzati in registratori, telefoni, nastri e altri supporti di memorizzazione.