348 Shares 3173 views

Makiavelli Nikkolo: filosofia, politica, idee, opinioni

scrittore e filosofo italiano Makiavelli Nikkolo era uno statista importante di Firenze, che occupa la carica di Segretario, è responsabile per il mantenimento della politica estera. Ma molto più conosciuto per i suoi libri che aveva scritto, tra i quali spicca un trattato politico "L'Imperatore".


Biografia dello scrittore

Il futuro scrittore e pensatore Makiavelli Nikkolo nasce nella periferia di Firenze nel 1469. Suo padre era un avvocato. Ha fatto tutto quello che il figlio ha ricevuto la migliore educazione in quel momento. A tal fine, non c'era posto migliore di Italia. La fonte principale di conoscenza per Machiavelli era la lingua latina in cui ha letto un enorme quantità di letteratura. Testi di riferimento per lui di diventare opere di autori antichi: Iosifa Flaviya, Macrobio, Cicerone e Livio. Il ragazzo era appassionato di storia. In seguito, questi gusti si riflettono nel suo lavoro. La chiave per lo scrittore è stato il lavoro degli antichi greci Plutarco, Polibio e Tucidide.

Makiavelli Nikkolo ha iniziato il suo servizio pubblico in un momento in cui l'Italia è stato colpito da guerre tra città diverse, regni e repubbliche. Un posto speciale è stato occupato dal Papa, che a cavallo tra i secoli XV e XVI. Non era solo un pontefice religioso, ma anche una figura politica rilevante. La frammentazione d'Italia e la mancanza di uno stato-nazione unificata ha fatto le ricche città della penisola bocconcino per altre grandi potenze – Francia, il Sacro Romano Impero e guadagnando il potere della Spagna coloniale. Un groviglio di interessi è stato molto difficile, che ha portato alla nascita e cessazione di alleanze politiche. eventi epocali e significativi testimoniata da Makiavelli Nikkolo, fortemente influenzato non solo la sua professionalità, ma anche sulle prospettive.

visioni filosofiche

Le idee presentate nei suoi libri di Machiavelli, un impatto significativo sulla percezione della comunità politica. L'autore è stato il primo a prendere in considerazione in modo dettagliato e descritto tutti i comportamenti dei governanti. Nel libro "L'Imperatore", ha detto direttamente che gli interessi politici dello Stato dovrebbero avere la precedenza sulle altre convenzioni e accordi. A causa di questa prospettiva, pensatore considerato cinico esemplare, che non si fermerà davanti a nulla per raggiungere il loro obiettivo. Stato spregiudicatezza ha spiegato il servizio di un buon scopo più alto.

Niccolo Machiavelli, la cui filosofia è nata a seguito di esperienze personali sullo stato della società italiana agli inizi del XVI secolo, ha parlato non solo sui vantaggi di una particolare strategia. Sulle pagine dei suoi libri ha descritto in dettaglio la struttura dello Stato, come funziona e le relazioni all'interno di esso. Pensatore ha suggerito l'idea che la politica è una scienza, che ha le sue leggi e le regole. Niccolo Machiavelli credeva che l'uomo, perfetta padronanza del soggetto, in grado di predire il futuro o determinare il risultato di un processo (la guerra, la riforma, e così via. D.).

L'importanza delle idee di Machiavelli

scrittore fiorentino del Rinascimento ha introdotto molti nuovi argomenti per il discorso nelle scienze umane. Il suo dibattito sulla questione se e sotto gli standard morali impostato domanda tagliente che ancora sostengono molte scuole filosofiche e dottrine.

Discussione sul ruolo della persona del sovrano nella storia per la prima volta è emerso dalla penna di Niccolo Machiavelli. idee pensatore lo hanno portato alla conclusione che la frammentazione feudale (in cui, per esempio, è rimasto l'Italia) la natura del sostituto sovrano per tutte le istituzioni di potere che danneggia gli abitanti del suo paese. In altre parole, in uno stato frammentato di paranoia o debolezza righello porta ad una conseguenze dieci volte peggiori. Durante la sua vita, il Machiavelli aveva visto abbastanza esempi di tali dipinti di principati e repubbliche italiane, dove il potere è scosso da una parte all'altra come un pendolo. Spesso queste fluttuazioni hanno portato a guerre e altri disastri che sono più colpiti dalla popolazione ordinaria.

Pertanto, in un discorso al suo lettore l'autore ha lamentato il fatto che lo Stato non può essere efficace senza il governo centrale rigida. In questo caso il sistema si compensa gli svantaggi di righello debole o incapace.

La storia del "Sovrano"

Va notato che il trattato "Il Principe" è stato scritto come un classico guida per l'uso previsto per i politici italiani. Tale stile di scrittura ha reso il libro unico per il suo tempo. E 'stato un lavoro ben sistematica in cui tutte le idee sono state presentate sotto forma di tesi, sostenuta da esempi reali e ragionamento logico. "L'Imperatore", è stato pubblicato nel 1532, cinque anni dopo la morte di Niccolo Machiavelli. Il punto di vista l'ex funzionario fiorentino immediatamente risonanza con il pubblico in generale.

Il libro è diventato un punto di riferimento per molti politici e statisti dei secoli successivi. Ha attivamente ristampato fino ad oggi ed è uno dei pilastri delle scienze umane, dedicati alla società e le istituzioni governative. Il materiale principale per la scrittura del libro è stata l'esperienza della caduta della Repubblica Fiorentina, che ha conosciuto Niccolo Machiavelli. Citazioni dal trattato sono stati incorporati in diversi libri di testo, che insegnano i funzionari dei vari principati italiani.

potenza ereditarietà

Il suo lavoro l'autore è diviso in 26 capitoli, ognuno dei quali è rivolto ad una particolare questione politica. la conoscenza approfondita della storia di Niccolo Machiavelli (citazioni di autori antichi si trovano spesso sulle pagine) ha permesso di dimostrare la propria speculazione sull'esperienza di epoca antica. Per esempio, ha dedicato un intero capitolo alla sorte del re persiano Dario, catturato Aleksandrom Makedonskim. Nel suo saggista ha dato una valutazione di quello che è successo la caduta dello Stato e ha portato diversi argomenti per spiegare perché il paese non si ribellò dopo la morte di un giovane comandante.

Domanda sulle tipologie di governo ereditaria è molto interessato a Niccolo Machiavelli. Politica, a suo parere, è direttamente dipendente dal modo in cui il trono passa dal predecessore al successore. Se il trono è passato modo affidabile, lo Stato non minaccerà turbolenze e crisi. Allo stesso tempo, nel libro ci sono alcuni modi per tenere un governo tirannico, il cui autore era Niccolo Machiavelli. In breve, l'imperatore potrebbe passare a un nuovo territorio conquistato alla più direttamente monitorare i sentimenti locali. Un esempio lampante di questa strategia è stata la caduta di Costantinopoli nel 1453, quando il sultano turco si trasferisce a questa città la sua capitale e la rinominò Istanbul.

stato Salvataggio

L'autore ha cercato di spiegare in dettaglio il lettore come sia possibile per mantenere il paese straniero catturato. A tale scopo, secondo la tesi dello scrittore, ci sono due modi – un militare e la pace. In questo caso, entrambi i metodi sono consentiti, e devono essere sapientemente combinati per placare contemporaneamente e per spaventare la popolazione. Machiavelli era un sostenitore della creazione di colonie su acquisizione di terreni (circa la forma in cui è stato fatto dagli antichi greci o le repubbliche marinare italiane). Nello stesso capitolo, l'autore ha portato la regola d'oro: l'imperatore è necessario sostenere i deboli, e per indebolire il forte per mantenere un equilibrio nel Paese. L'assenza di movimenti di opposizione forte aiuta a mantenere il monopolio del potere della violenza nel Paese, che è una delle caratteristiche principali di un governo affidabile e stabile.

Descrive modi per risolvere questo problema, Niccolo Machiavelli. La filosofia dello scrittore nato come una collezione di sua propria esperienza di gestione a Firenze e conoscenza storica.

Il ruolo della personalità nella storia

Dal momento che il Machiavelli grande attenzione alla questione della centralità della persona nella storia, ha anche fatto un breve profilo delle qualità che dovrebbero avere un sovrano efficace. scrittore italiano ha sottolineato l'avarizia, criticando i governanti generosi trascorrono le loro casse sprecati. In genere, questi autocrati devono ricorrere a aumentare le tasse in caso di guerra o di altro pericolo pubblico, che è gente estremamente fastidioso.

Machiavelli giustificato governanti rigidità nello stato. Egli riteneva che una tale politica aiuta la società evitano turbolenze inutili e disordini. Se, ad esempio, l'imperatore prematuramente punire le persone che sono inclini alla rivolta, uccide più persone allo stesso tempo risparmiando il resto della popolazione da inutili spargimenti di sangue. In questa tesi ancora una volta ripetuto esempio della filosofia dell'autore circa la sofferenza degli individui è nulla in confronto con gli interessi di tutto il paese.

La necessità per i governanti rigidità

scrittore fiorentino ripeteva spesso l'idea che la natura umana è mutevole, e la maggior parte delle persone in tutto – è un mucchio di creature deboli e avidi. Pertanto, ha continuato a Machiavelli, è necessario impressionare il timore Imperatore tra i suoi sudditi. Ciò manterrà la disciplina nel paese.

Come esempio ha citato l'esperienza dell'antico comandante leggendario Annibale. Lui sta usando la brutalità di mantenere l'ordine nel suo esercito multietnico, un paio di anni per combattere nell'esilio romano. E non era una tirannia, perché anche esecuzioni e rappresaglie contro i colpevoli di violare le leggi sono giuste, e nessuno, a prescindere dalla loro situazione non potrebbe ottenere l'immunità. Machiavelli riteneva che il sovrano di crudeltà è giustificata solo se non è aperta rapina della popolazione e la violenza contro le donne.

la morte pensatore

Dopo aver scritto "Imperatore" famoso pensatore ultimi anni della sua vita dedicata alla creazione della "Storia di Firenze", che ha restituito al suo genere preferito. Morì nel 1527. Nonostante la fama postuma dell'autore, il luogo della sua tomba è ancora sconosciuta.