188 Shares 8667 views

Qual è la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

Oggi si parla di micro o macropsia, così chiamato in medicina è abbastanza strano e malattia rara – "Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie". Di solito, si caratterizza come una condizione neurologica in cui ha violato la percezione umana della realtà.


Micropsia paziente vede gli oggetti circostanti o parti del suo corpo sproporzionatamente piccole o, al contrario, l'enorme (macropsia), perdendo la capacità di capire le loro vere dimensioni. Drammaticamente disturbato e l'orientamento spaziale e temporale.

Come la sindrome si pone Alice in Wonderland

Ciò che rende esattamente il cervello umano in modo complicato rispondere alle immagini visive, non è ancora chiaro. La comparsa della sindrome è associata ad una predisposizione ereditaria a emicranie. Si ritiene inoltre che la malattia potrebbe essere una delle manifestazioni di forma complessa epilessia conseguenza febbre, mononucleosi, tumori cerebrali, e, naturalmente, causata dall'azione di sostanze psicotrope e stupefacenti.

In precedenza si pensava che tali cambiamenti neurologici possono sorgere soprattutto a causa di un danno cerebrale nella regione parietale.

Come funziona Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie

Va osservato che i pazienti micropsia occhio di solito non è danneggiato, ma gli autori di bizzarri "allucinazioni" sono le uniche variazioni psiche, costringendo e visivi e uditivi e perfino immagini tattili di distorsione percettiva. Ad esempio, un cucchiaio di ordinaria può improvvisamente crescere fino alle dimensioni di una pala, e un divano diventato così piccolo che siedono su di esso è semplicemente terribile – si può schiacciare. Sindrome di Alice fare diligente lavoro intorno a un sasso in mezzo alla strada – è la dimensione di una montagna!

Pazienti descritti che si sentivano la sua lunghezza in metri dita, e il pavimento è diventato improvvisamente ondulati, e le gambe "impantanati" in esso, come nella creta molle. Inoltre, sembrava che gli alberi fuori dalla finestra si trovano nelle vicinanze e possono essere considerati in dettaglio su di loro ogni foglio.

Tali attacchi durano pochi minuti, ea volte settimane, provocando il panico. Per fortuna, come la fata Alice, i pazienti sono tornati al mondo reale, come gli attacchi sono diventati sempre meno frequenti e meno gravi, fino a scomparire del tutto.

Come la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è stato scoperto

Nome Syndrome è stato dato nel 1952 dal Dr. Lippmann, nella rivista "Sulla malattia mentale." Ci ha pubblicato un articolo "Le allucinazioni di emicrania inerente", che descrive in dettaglio la sindrome, associandolo con i sentimenti del protagonista della celebre fiaba di Lewis Carroll.

Se vi ricordate, era così strano e inspiegabile vedeva intorno a lui nel meraviglioso mondo di Alice. La sindrome confonde pazienti distruggendo la relazione logica tra la dimensione e la forma degli oggetti. C'è il sospetto che l'autore dei meravigliosi racconti, professore di matematica all'Università di Oxford, ha sofferto di attacchi micropsia.

Un po 'più tardi, la malattia descritta da psichiatra canadese Dzhon Todd più preciso e dettagliato (1955), cercando di capire le ragioni per la comparsa di questa sindrome. E ora micropsia dopo di lui è anche chiamato sindrome di Todd.