84 Shares 9977 views

Vicario – chi è questo?

Nel senso più ampio, il vicario – si tratta di un sostituente dalla parola latina "vicarius". Nel cristiano ortodosso e chiese cattoliche, ha poteri e responsabilità differenti come una persona spirituale. Questo ufficio chiesa assume le funzioni di assistente o vice amministratore della chiesa. Non ha la propria diocesi. Chiesa ortodossa cristiana stabilisce espressamente questa posizione in modo che egli possa assistere il vescovo nel governo della sua diocesi.


senso

In vari dizionari la parola "curato" è spiegato circa la stessa:

  • Secondo Efraim. Vice o un assistente vescovo, che gestisce una diocesi nella Chiesa ortodossa, e detiene il rango di vescovo. Nella Chiesa cattolica si è definito come un parroco assistente o il vescovo.
  • Secondo Ozhegova. La Chiesa protestante – Vicario parrocchiale nella ortodosso – l'assistente del vescovo. Vicario – un vescovo senza una diocesi.
  • Secondo Ushakov. Vicario è trattata come un vescovo, obbedendo il Vescovo diocesano nella Chiesa ortodossa. Il cattolico – assistente al parroco o vescovo.
  • Secondo Dahl. Vicario – assistente del governatore, il compagno. La persona dovere di rango più elevato.
  • Dizionario Collegiata. La parola "curato" viene interpretato come "governatore" o "vice". Il protestante è considerato un Vicario parrocchiale nella Chiesa ortodossa – il deputato vescovo.

storia

Vicario – una designazione che ha ricevuto particolare applicazione in relazione ai funzionari dell'impero romano. Anche durante il regno di Konstantina Velikogo è stato diviso in quattro grandi distretti amministrativi – la prefettura. Erano divisi in unità amministrative più piccole – le diocesi. La gestione è la seguente: prefetto della prefettura gestito e diocesi – il vicario, che era direttamente subordinato al prefetto.

Vicari nominato dall'imperatore, e dentro la sua diocesi, hanno avuto il potere di monitorare i governatori provinciali azione. Ma per rimuovere quest'ultimo dal potere dei diritti non hanno avuto.

Se sul territorio della diocesi era prefetto vicario perde il suo potere. In realtà, egli era la persona autorizzata del prefetto.

Il vicario della chiesa

La posizione del vicario chiesa ha lo stesso carattere. Prende il posto di prete durante la sua assenza, e quando interpreta il ruolo di un assistente.

La Chiesa Cattolica Romana definisce come assistente vescovo vicario vescovo diocesano. Su suggerimento del Vescovo diocesano è nominato dal Papa. Le sue responsabilità includono l'assistenza nell'esercizio dei suoi diritti prete episcopale.

vicario

Nella Chiesa ortodossa, il vicario – un vescovo che non ha la sua propria diocesi. E 'chiamata anche come: Vescovo suffraganeo o vescovo ausiliare. Egli è affidata la responsabilità di aiutare il Vescovo diocesano al potere nell'amministrazione della diocesi.

In determinate condizioni, può essere incaricato di, entro certi limiti, la parte di gestione della diocesi – il Vicariato, o Vicariato. Sentenza vescovo porta il titolo in base al luogo della sua residenza e il territorio. Vescovo Assistant sotto la sua giurisdizione canonica, potrebbe essere dato i seguenti titoli:

  • sotto il nome del Vicariato, dato a lui in controllo;
  • dal nome della città, in piedi sul territorio della diocesi in cui si attiene (ma non è necessario) o il Vicario svolge servizio;
  • sotto il nome del già abolito il reparto, che non ha alcun rapporto con la diocesi o località in cui si trova, in effetti, lo è.

Nel parroco cattolico – un sufragan vescovo (dal medievale "suffragium" Latina – "Help", "Support"), incaricato di assistere la persona Capitoli spirituali.

Vicario Generale

Ben altra definizione è Vicario Generale. Questo assistente vescovo, ma nei suoi diritti governative. Secondo i canoni della Chiesa, il vescovo ha l'autorità e l'obbligo di gestire personalmente la diocesi senza assistenza.

Papa può forzare un vicario generale solo se il vescovo non ha abbastanza conoscenza del diritto canonico, o dalla grande valore della diocesi.

Per assegnare il richiedente di soddisfare una serie di requisiti, senza la quale non può occupare la posizione della chiesa. Egli è obbligato ad avere un grado di Licenza o il dottore di Diritto Canonico, Teologia. Capire la legge, appartengono al clero, che non tiene conto del grado di dignità spirituale.

Entrambe le posizioni sono considerati come un'unica entità. Se l'azione appello vicario generale, la carta non è diretta al vescovo e l'arcivescovo di un'autorità superiore. Lo stesso principio di unità di azione, se un vescovo riceve una decisione o di commettere qualsiasi atto di governo. In questo caso, il vicario generale non legalmente esiste.

La variante della separazione dei poteri, quando vicario per procedimenti amministrativi e contenziosi fisse sono gestiti da un altro assistente – ufficiale. Legalmente, hanno uguali diritti.

Alla cessazione dei diritti del vescovo termina automaticamente il diritto al vicario generale.