369 Shares 5165 views

Reverendo Justin Popovich: Biografia, scritti, fatti interessanti

Reverendo Justin (Popovich) – è uno dei difensori più importanti dell'ortodossia del XX secolo. Egli è originario dalla Serbia, dalla città meridionale di Vranje, che è nato il 6 aprile 1894 a una pia famiglia Spyridon e Anastasia, e più tardi divenne un sacerdote nella settima generazione. In onore della festa dei genitori Annunciazione battezzato con il nome del bene, che significa "blagovestitel". Nella loro famiglia ha avuto otto figli, ma solo tre sono sopravvissuti – figlia Stoyan e due figli – Stoyadin e benefici. Come un bambino, il futuro santo assistito alla miracolosa guarigione di sua madre. E quando è il momento di passare il suo in un altro mondo, nella sua faccia di pacificazione, si rese conto che v'è una morte fisica, ma non c'è la morte spirituale. Durante la sua vita, egli sarà il portavoce di incrollabile fede in Gesù Cristo – il vero Redentore, che ha dato all'umanità la vittoria sulla morte.


infanzia

Venerabile. Justin (Popovich), quando era ancora un bambino, amava visitare con i genitori Prohor Pcinjski. Egli considerava i santi padri , e un sacco di leggere la Scrittura.

Dopo la scuola, andò a studiare presso il seminario di Belgrado di San Sava. Per il bene di particolare influenzato vescovo Nicola (Velimirovic), che ha subito notato innamorata del giovane per la teologia ed eccezionale talento letterario.

Dopo aver terminato gli studi presso il seminario all'inizio dell'estate del 1914, il vantaggio ha un forte impegno per diventare un monaco, ma i genitori sono fortemente contrari a questo, e anche scritto una lettera al Belgrado metropolitano.

guerra

Nel Primo Mondo Blagoje Popovic richiamato. Ha iniziato a servire come un inserviente medico in un ospedale militare "Skull Tower" a Nis. Ben presto ha iniziato il tifo, buona malati con loro, come tanti altri. Durante una breve vacanza ho visitato i genitori. Dal gennaio 1915, era già la posizione dell'assistente. esercito serbo ha subito perdite e si ritirò attraverso il Kosovo all'Albania.

Dopo aver superato tutti gli orrori della guerra, il beneficio di ancor più ha cominciato ad aspirare a divinizzazione. E Capodanno 31 dicembre 1915, l'archimandrita Veniamin (Taushanovich) lo tonsura un monaco con il nome in onore del santo martire Giustino il Filosofo.

Russia

Nel mese di gennaio 1916, a teologi particolarmente dotati, tra i quali Justin, il governo serbo con il deposito del serbo Metropolitan Dimitri (Pavlovich) invia in Russia – Accademia Teologica di Pietrogrado, dove continuarono a studiare teologia. San Giustino è stato colpito dalla pietà del popolo russo. Era in soggezione di tali grandi soci russe come Serafim Sarovsky, Sergiy Radonezhsky e Ioann Kronshtadtsky. Poco dopo le lacrime scorrevano dai suoi occhi alla menzione di san Giustino martiri russi, soprattutto quando si tratta di russo Patriarch Tikhon.

Tuttavia, a causa dei disastri situazione militare non ha avuto di rimanere lì a lungo. Nell'estate del 1916, Justin Popovich va a Università di Oxford in Inghilterra e ci ha insegnato fino al 1919. Poi inizia a scrivere la sua tesi di dottorato sulle opere di Dostoevskogo Fedora Mihaylovicha. In questo lavoro si è delineato grande letteratura russa classica critica attitudine all'umanità occidentale e antropo. Ma il padre di Justin supervisori ha insistito che aveva fatto alcune modifiche al testo, e non era accettabile per lui, dal momento che tali emendamenti contraddicono la verità. E poi, senza ottenere il dottorato, ha lasciato l'Inghilterra.

insegnamento

Dal 1921, Justin Popovich in Sremski Karlovci è diventato un seminario insegnante. Da lì è andato a l'Università di Atene Teologia, dove, ancora una volta a lavorare alla sua tesi di dottorato su "Il problema della persona e della conoscenza del santo Macario d'Egitto". Egli avrebbe protetto lei un po 'più tardi, nel 1926.

Tornando alla sua nativa Serbia, si avvicina da vicino i vescovi russi, che hanno trovato nel suo paese di rifugio, è il metropolita di Kiev Anthony (Khrapovitsky) e l'arcivescovo Kishinevskiy Anastasy.

Nel 1922, Justin Popovich è stato ordinato sacerdote. Poi, nel 1930, è stato nominato vescovo ausiliare Giuseppe Bitol. Da questo momento inizia il suo lavoro missionario nelle città di Transcarpazia – Uzhgorod, Mukachevo e Hust. Sarebbe nominare un vescovo della Diocesi di recente creazione di Mukachevo, ma lui rifiutò.

Justin Popovich, "Dogma della Chiesa ortodossa"

Dal 1932, San Giustino ha pubblicato il suo primo volume delle "dogmatici" – "sul modo divino-umana", per il quale nel 1935 ha ricevuto il titolo di professore, e cominciò ad insegnare teologia dogmatica al seminario Bitol.

Nel 1934, è stato Professore Associato dell'Università di Belgrado teologia dogmatica. Justin Popovic è stato uno dei fondatori della serba Philosophical Society (1938).

La seconda guerra mondiale, quando i tedeschi invasero in Serbia, ha assicurato una chiusura della Facoltà di Teologia. Padre Justin è stato costretto a vivere in diversi monasteri, che tradotto le tradizioni dei Padri della Chiesa. Non un minuto non è seduto a guardare Justin Popovich. Interpretazione e il commento delle Sacre Scritture, "Dogma della Chiesa ortodossa" (secondo volume – "Dio è in se stesso rapporto di Dio con la creazione." Il terzo – "Soteriologia Ecclesiologia"), 'La vita dei Santi' in 12 volumi sono diventati i risultati delle sue fatiche. Alcuni di essi sono stati pubblicati solo alla fine della vita. Padre Justin credeva che solo con i santi può conoscere il mistero di Cristo del Signore. Vite dei Santi, a suo parere – dogmi, la cui attuazione creato come una necessaria e vera "Enciclopedia dell'ortodossia".

Arresti e interrogatori

Privato di tutti i diritti, ha vagato per i monasteri. Poi ha vissuto quasi come in custodia in un convento. Ma qui non lascia soli e, occasionalmente, chiamato per un interrogatorio. Quando era da molto tempo non rilasciato, le sorelle andarono con la badessa a Valjevo e rimasero in silenzio di fronte al palazzo della polizia. I comunisti temevano disordini gente del posto e lascia subito andare il padre di Justin. In questi anni il santo confessore di consulenza non solo connazionali, ma anche fratelli spirituali provenienti da altri paesi. L'unità dell'Ortodossia è stata la cosa più importante per lui, e si trovava più alto di tutta la divisione nazionale. I suoi studenti migliori ha mandato a studiare in Grecia, alla fine della sua vita, ha dato loro le istruzioni: "Ti piace i greci, in quanto sono i nostri veri insegnanti ed educatori."

Nel 1945, quando il governo comunista, S. Giustino (Popovich), insieme ad altri insegnanti era stato espulso dall'università. Poi è stato arrestato in uno dei monasteri e imprigionato nella prigione di Belgrado. E 'stato quasi girato come un nemico del popolo, ma si alzò in piedi per il patriarch Gabriel.

San Giustino (Popovich): libri

Già san Giustino e condizioni ammorbidito un po 'negli ultimi anni, e il Patriarca lo invitarono ad insegnare presso la facoltà, ma egli rifiutò, augurando loro di lavorare per il bene della unità della Chiesa. Alla fine della sua vita, ha reagito con grande gioia la pubblicazione di "Vite dei Santi" e l'ultimo, il quarto volume di "dogmatici" – "pneumatologia. Escatologia ". Total è stato scritto da padre 40 volumi di Justin pubblicati fino ad oggi 30. I suoi scritti coprono l'intera area della vita della chiesa. Una delle sue opere migliori è stato un libro dal titolo "Osservazioni sul Nuovo Testamento", scritto con ardente amore per Cristo presente linguaggio poetico, paragonabile solo a quella del vescovo di Ohrid lingua Nicola (Velimirovic), il suo maestro.

canonizzazione

Nel maggio 1948 è diventato il confessore del convento Celije, che si trova vicino alla città di Valjevo. Ci avrebbe trascorso il resto della sua vita ed è morto al momento dell'Annunciazione nel 1979. Il suo corpo è sepolto nel monastero Celije.

si è tenuto Canonizzazione di san Giustino 29 aprile 2010. Questo evento ha avuto luogo sulla decisione del Consiglio dei Vescovi della Chiesa Ortodossa Serba.

June 12, 2014 sante reliquie sono stati trovati nel monastero Celije e per un tempo collocato nella chiesa del monastero Arhangela Mihaila, non è stata completata fino a quando il tempio di Sava, che ha cominciato a costruire a spese di San Giustino.

Alla morte di San Giustino clero di varie nazionalità è venuto da tutta la Serbia, Grecia e in Europa ed eseguito la sepoltura. Uno dei suoi discepoli gli disse che la sua tristezza principale era l'unità della Chiesa, che si rese conto all'improvviso il suo funerale. Da quel momento alla tomba del santo scorreva flussi di pellegrini ortodossi, attraverso le preghiere che nel luogo di riposo del Santo ha cominciato a fare miracoli.