622 Shares 2231 views

crisi dei missili cubani

La crisi dei missili di Cuba – la difficile situazione nell'arena globale, prevalente nel 1962 e si compone di particolarmente duro confronto tra l'URSS e USA. In questa situazione, la prima volta sul genere umano incombente pericolo di una guerra con armi nucleari. La crisi dei missili cubani nel 1962, è diventato un severo monito del fatto che con l'avvento di una guerra nucleare potrebbe portare alla distruzione di tutta l'umanità. Questo evento è uno dei più brillanti eventi della guerra fredda.
La crisi dei missili cubani, le cui cause sono nascosti nel confronto tra i due sistemi (capitalista e socialista), la politica imperialista degli Stati Uniti, la lotta di liberazione nazionale dei popoli dell'America Latina, ha avuto la sua preistoria. Nel 1959, il movimento rivoluzionario a Cuba ha trionfato. Batista – un dittatore che ha tenuto la politica filo-americana, fu deposto, ed è salito al potere il governo patriottico guidato da Fidel Castro. Tra i sostenitori di Castro c'erano molti comunisti, per esempio, il mitico Che Guevara. Nel 1960, il governo di Castro effettuata la nazionalizzazione delle imprese americane. Naturalmente, il governo degli Stati Uniti è stato estremamente soddisfatto del nuovo regime a Cuba. Fidel Castro ha detto che era un comunista, e le relazioni stabilite con l'URSS.


Ora l'Unione Sovietica non era un alleato, che si trova in prossimità del suo principale nemico. A Cuba, le riforme socialiste sono state effettuate. E 'iniziato cooperazione economica e politica tra l'URSS e Cuba. Nel 1961 il governo degli Stati Uniti circa la Baia dei Porci atterraggio forze, costituita da oppositori di Castro, emigrati da Cuba dopo il trionfo della Rivoluzione. E 'stato ipotizzato che il corso andrà la US Air Force, ma gli Stati Uniti non lo uso, gli Stati Uniti essenzialmente buttato le truppe a se stessi. Di conseguenza, le truppe di terra sono stati sconfitti. Dopo questo incidente, Cuba si voltò verso l'Unione Sovietica.
A capo dell'Unione Sovietica a quel tempo era N. S. Hruschev.

Dopo aver appreso che gli Stati Uniti vogliono rovesciare con la forza il governo cubano, era pronto per le misure drastiche. Krusciov ha suggerito Castro posizionato missili nucleari. Castro ha accettato di esso. Nel 1962, i missili nucleari sovietici furono segretamente schierati a Cuba. Gli aerei da ricognizione militare degli Stati Uniti che volano sopra Cuba, hanno notato un razzo. Krusciov inizialmente negato la loro presenza a Cuba, ma la crisi dei missili di Cuba è cresciuto. aerei da ricognizione immagini realizzate razzi, queste immagini sono state presentate alla comunità mondiale. Con i missili nucleari di Cuba potrebbe raggiungere gli Stati Uniti. 22 ottobre il governo degli Stati Uniti ha annunciato un blocco navale di Cuba. In URSS e gli Stati Uniti a lavorare sulle opzioni di usare armi nucleari. Il mondo è quasi sull'orlo della guerra. Tutte le azioni improvvise e avventate potrebbero portare a conseguenze terribili. In questa situazione, Kennedy e Krusciov sono stati in grado di accettare.
URSS rimuove missili nucleari da Cuba, gli Stati Uniti rimuove i suoi missili nucleari dalla Turchia (in Turchia si stabilì US: Le seguenti condizioni sono state accettate le armi nucleari, che è stato in grado di raggiungere l'Unione Sovietica) e lasciare Cuba da sola. A questo la crisi dei missili di Cuba si è conclusa. I missili sono stati portati via, il blocco degli Stati Uniti sollevato. crisi dei missili cubani ebbe conseguenze importanti. Ha mostrato come pericoloso può essere un conflitto armato po 'escalation. L'umanità è stato chiaramente compreso l'impossibilità della presenza dei vincitori in una guerra nucleare. In futuro, l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti eviteranno un confronto armato diretto, preferendo leve economiche, ideologiche e altri. I paesi che dipendono dagli Stati Uniti sono ora consapevoli della possibilità di vittoria nella lotta per la liberazione nazionale. Per gli Stati Uniti, ora è diventato difficile da realizzare un intervento palese nel paese, che il governo non coordina i loro interessi con gli interessi degli Stati Uniti.