392 Shares 2090 views

Coltivare – vuol dire crescere e migliorare

A causa del fatto che la parola "coltivare" viene utilizzato in vari settori della vita, alcuni possono superare dubbi sul fatto che si mangia in modo corretto. Questo concetto ha radici latine e deriva dalla parola cultus – letteralmente, "coltivare e creare speciali". Pertanto, la parola "coltivare" – è quello di "creare le condizioni per lo sviluppo." Quando il vecchio si trasferisce da raccogliere all'agricoltura, ha cercato di coltivare le piante commestibili, curando le condizioni ideali, approssimate al naturale.


Come risultato di sforzi persistenti del mondo vegetale è stato diviso in specie selvatiche e coltivate che è – colta. Ad esempio, lamponi selvatici – questa bacca cercato di coltivare non solo per il gusto di sapore gradevole, ma anche a causa delle proprietà medicinali. Di conseguenza, ora possiamo godere di una varietà di varietà di lampone con diversi periodi di fruttificazione. Stagione di crescita questa bacca è aumentato e si protrae per quasi tutta l'estate e l'autunno. Lo stesso si può dire per tali colture essenziali come grano, patate e riso.

Coltivare – un processo laborioso

Per piante selvatiche hanno dato un buon raccolto, si dovrebbe cercare di sostituirli non è sempre condizioni naturali favorevoli sul comfort, ma dall'uomo. Che questa sia una coltura primitiva: per piantare i semi della pianta desiderata nel terreno, liberato dalla specie in competizione, la mancanza di pioggia sostituire irrigazione artificiale, per quanto possibile, a che fare con i parassiti – allora il raccolto sarà altrettanto buono. Ora "coltivare" – questo significa più e per selezionare il più adatto per questa cintura varietà vegetali-clima, per ridurre possibilmente la quantità di sforzo fisico e il denaro speso per la loro sopravvivenza.

Qual è la coltivazione della terra?

E 'possibile coltivare patate o riso, ma qual è la coltivazione della terra? In generale – un complesso di misure volte a migliorare la composizione del suolo per prepararlo per la semina. Nel senso stretto di "coltivare" – è "per allentare e rimuovere le erbacce." Queste manipolazioni possono essere eseguite manualmente pale, zappe, zappe, rastrelli o ottenere meccanizzazione. Ad esempio, un trattore con un coltivatore è in grado di elaborare rapidamente una sufficientemente grande area di terreno. Questo è solo se questi sforzi sono giustificate?

Nuovi metodi di coltivazione

Per oltre dieci anni, ha diffuso un nuovo modo di coltivare la terra, che non comporta scavo di stagione e la distruzione completa di erbacce. Numerosi i giardinieri e appassionati dilettanti cercano di fare senza il fastidio di strappo e diserbo regolare, coltivando ortaggi e frutti di bosco su uno spesso strato di pacciamatura ed erbacce semplicemente tagliare alla radice, e inviati al compost.

Secondo le osservazioni, può ridurre in modo significativo i costi del lavoro, ma possiamo considerare questo la coltivazione approccio? Naturalmente, poiché il suo scopo principale è quello di migliorare la qualità e la struttura del terreno per aumentare la resa. Opzionale sciolti e scavare il terreno, in modo da diventare meglio, così nuovi metodi di coltivazione ha guadagnato un esercito di fan. Si elimina una quantità enorme di lavoro che in precedenza erano ritenuti necessari e ha richiesto un grande sforzo. risorse terreno fertile non sono sprecati invano, anche le erbacce sono benefiche, e sotto uno spesso strato di pacciamatura la loro rapida crescita è inibita. Il nuovo metodo permette di risparmiare acqua per l'irrigazione, e le rese aumentata.

coltivazione di piante

Per le colture in crescita richiede approccio suono. Una sfortunata scelta delle varietà, come il pomodoro, compromettere seriamente la resa, che è il motivo per cui le piante coltivate vengono selezionati individualmente per ogni regione. Tenendo conto della composizione del terreno, le condizioni climatiche, la presenza di parassiti.

Agronomia – un approccio scientifico per l'agricoltura. Dopo una processione trionfale di pesticidi ed erbicidi sui campi agricoli è gradualmente spostando a una metodi meno aggressivi di piante in crescita. I moderni metodi agronomici producono una grande quantità di prodotti da trame terra più piccoli e con ridotti costi di manodopera.