873 Shares 8902 views

Automaton Bulkin AB-46: una recensione, caratteristiche e fatti interessanti

L'automobile con esperienza Bulkin ha ricevuto l'indice di produzione TKB-415, sviluppato dal 1945. Subito dopo la creazione, le armi hanno partecipato alla concorrenza dell'Accademia Militare Statale delle Forze Armate URSS, concorrendo in egual misura con altri esemplari simili. Dopo alcuni anni, il modello in questione ha perso per alcuni parametri la variazione di KB-P-580, più tardi nota alle grandi masse come AK-47.


Un po 'del progettista

Malgrado il fatto che la mitragliatrice Bulkin non sia stata ampiamente utilizzata, il suo sviluppo ha contribuito significativamente allo sviluppo delle armi da piccolo sovietiche. Poco si sa sul progettista stesso. Negli anni precedenti la guerra, ha lavorato nel KB NIPSVO. Nel 1942-43 anni. Insieme a I. I. Rakov, è stato progettato il fucile automatico e la mitragliatrice. Nel 1943, hanno provato la mitragliatrice creata da questo ingegnere. Inoltre, ha sviluppato una carabina TKB-32 con un meccanismo di bloccaggio automatico.

Nel 1944 è stata introdotta una pistola subacquea di Bulkin AB-44 e nel 1948 la designer ha partecipato alla creazione di pistole ad alta velocità. Le opere sono state condotte in co-autore con N. Afanasyev e M. Berezin. L'ulteriore destino del maestro delle armi è sconosciuto. Per ragioni sconosciute, il file personale e tutte le informazioni biografiche dell'ingegnere sono state perse, i parenti stretti non sono stati trovati.

Storia della creazione

La direzione principale ha annunciato una gara per la creazione di una nuova arma automatica nel 1943. In una certa misura questa decisione è stata facilitata dalla presentazione al consiglio tecnico del Commissariato popolare del modello tedesco MK-42 con spese standard. La cartuccia analogica sovietica del calibro 7,62 con una lunghezza di 4,1 cm è stata creata dagli ingegneri Semin e Elizarov in tempo record. Successivamente il manicotto è diventato più corto di 2 mm.

I partecipanti al concorso hanno sviluppato macchine automatiche esclusivamente per una nuova cartuccia domestica. Al primo riesame, la vittoria è stata aggiudicata l'ingegnere Sudayev, che ha introdotto una carabina automatica C-44, di peso 5,3 kg. Tra i minori i rappresentanti notarono il peso eccessivo dell'arma e consigliarono al progettista di lavorare alla sua riduzione.

Il secondo concorso

Nel 1945, su iniziativa della GAU, inizia il secondo concorso. In questa fase, la pistola AB-46 progettata da Bulkin fu introdotta per la prima volta ai partecipanti. Sudayev presenta una migliorata modifica dell'AS-44. Tuttavia, questa volta la carabina non mostra tali risultati come prima. L'artista Bulkin dopo alcuni miglioramenti continua a partecipare al concorso. La morte improvvisa di Sudayev attraversa il futuro dell'AS-44, il principale leader.

I restanti partecipanti continuano a competere per il primato tra le armi automatiche domestiche. La Commissione GAC, tenendo conto delle nuove circostanze, presenta i concorrenti con requisiti tattici e tecnici, tenendo conto del progetto preliminare di ciascun modello prima della dimostrazione del prototipo. Di conseguenza, solo cinque progetti sono ammessi al turno finale. La macchina di Bulkin era più di due anni in testa durante le prove e all'inizio del 1948 era l'unico che corrispondeva all'accuratezza in brevi brezza, come specificato nelle esigenze della commissione.

Risultati dei test

Sull'altro criterio di qualificazione, le armi in questione si sono anche mostrate bene. La semplicità del servizio, la convenienza di smontaggio erano all'altezza e non inferiori ai concorrenti. Tuttavia, Bulkin non è riuscito a risolvere il problema della vitalità e dell'affidabilità del suo "fanciullo". Questo alla fine e portato a nulla tutti gli sforzi del progettista. Per i test sul campo, la commissione ha selezionato un campione della macchina di sviluppo Kalashnikov.

La macchina automatica Bulkin AB-46 non ha soddisfatto i requisiti del GAU e non ha superato le prove finali. Nonostante il fatto che nel 1949 l'AK-47 è stato adottato, la modifica considerata ha contribuito significativamente allo sviluppo di questa macchina, poiché molti dei meccanismi ei dettagli dei concorrenti sono quasi identici.

disegno

Il progettista ha creato un campione sul principio della rimozione automatica del gas, il cui nodo si trova sopra il barile. Per la costrizione del canale dello stelo, è stato applicato il principio di rotazione. Il dispositivo per l'evacuazione dei gas non ha un regolatore e il blocco di bloccaggio è costituito da uno stelo e da una barra che termina con un pistone a gas. Lo stelo dell'otturatore è dotato di un foro per la larva rotativa di combattimento con un paio di fermate.

Quando si sposta lo stelo del bullone della macchina Bulkin, la larva di combattimento viene ruotata innanzitutto, quindi due fermate vengono spinte dall'impugnatura con il supporto del culo. Il successivo movimento dello stelo viene eseguito con la larva combattuta raccolta. La direzione del movimento è impostata dalle curve della scatola dell'otturatore del tipo stampato. Hanno una superficie di contatto estremamente bassa, che fornisce una debole suscettibilità alla contaminazione. La consegna degli addebiti avviene presso il negozio per 30 munizioni. Le cartucce sono sfalsate, hanno un feed a due righe. La clip è fatta di una sottile lega d'acciaio da punzonatura e saldatura.

Principio di funzionamento

La macchina automatica Bulkin AB-44, come la sua versione modernizzata, è dotata di un meccanismo di scossa con intercettazione del grilletto. Questo nodo è un semplice dispositivo che non dispone di un dispositivo che disconnette il gancio e sussurra. Lo stelo dell'otturatore del rubinetto del rubinetto di apertura, quando il grilletto viene abbassato, intercetta la sporgenza del fusto. Il meccanismo di trigger assicura che il fuoco sia sparato da singoli colpi o scatti.

Il regolatore delle modalità di incendio del tipo di bandiera si trova sul lato destro della canna, sopra il grilletto. Alcune varianti delle armi in questione avevano un barile accorciato di 100 millimetri. Il fusibile lampeggiante è montato sul lato sinistro della macchina, che lo rende conveniente trasferire le proprie modalità con il pollice della mano destra. Dietro la vista è una mosca regolabile con protezione anulare e una vista settoriale.

Caratteristiche del piano tecnico

Due modelli della macchina automatica AB-46 sono stati presentati per i test competitivi:

  1. Opzione con un busto in legno per equipaggiare unità militari comuni.
  2. Un modello con un cuscino pieghevole, progettato per essere utilizzato in unità speciali e gruppi aerei.

Di seguito sono riportati i principali parametri tecnici della macchina in esame:

  • Peso pieno – 4,5 kg.
  • La lunghezza è di 0.94 m.
  • Il tronco è di 0,51 m.
  • Il campo di osservazione del tiro è di 0,8 km.
  • La velocità di partenza dell'aereo è di 750 metri al secondo.
  • Il tasso di fuoco è di 600 giri al minuto.
  • Il numero di munizioni nella gabbia è di 30 cartucce.

Fatti interessanti

In tempi sovietici, i concorsi non erano molto democratici. Di regola, colui che aveva più influenza e connessioni ha spinto i suoi modelli di arma. Inoltre, l'evento ha spesso svolto un ruolo importante nel risultato finale. Ad esempio, un eccellente fucile Simonov è stato ritirato dalla produzione a favore di un analogico Tokarev SVT-38 analogo impropriamente modificato. Associare questa decisione con frequente rottura dell'attaccante da ABC-36. Tuttavia, il problema non era nella progettazione, ma nel fatto che l'acciaio è stato indurito alla combina in modo inadatto. Già nel 1942 il rilascio di SVT è notevolmente ridotto, dal momento che il fucile non ha radicato nelle condizioni di combattimento. È stata rimossa dall'arsenale anche prima del fucile di Mosin.

Dopo che Kalashnikov presentò il suo primo esempio, il verdetto della commissione in persona del tenente Pchelintsev era inequivocabile: le armi non sono perfette e non possono essere finalizzate. Così era. Ma poi le cose strane cominciarono ad accadere.

Kalashnikov cerca aiuto dal suo capo chiamato Lyuty. Egli, a sua volta, falsa la relazione di ispezione e consiglia la macchina per il completamento, sapendo bene che dovrà essere rielaborato da zero. Lui stesso fa personalmente circa due decine di cambiamenti nella progettazione di armi. Oltre a lui, l'ingegnere V.Deykin ha partecipato all'aggiornamento del campione. È stato questo esemplare che è stato presentato nel concorso con il Bulkin TKB-415.

Che cosa ha concluso il confronto tra AK e AB?

Come notato dai biografi Kalashnikov, il giovane designer Bulkin, un tenente senza educazione speciale, è riuscito a ottenere la cancellazione della decisione di ritirarsi dal concorso. Infatti, alcuni dignitari hanno promosso il progetto AK, osservando le peculiarità del modello Bulkin. Di conseguenza, i lavori sull'AK continuano alla Kovrov combina sotto la guida dell'ingegnere esperto Zaitsev, tuttavia, tenendo conto delle caratteristiche strutturali dell'AB. Il ruolo minimo di questa produzione è stato nuovamente svolto dalla Fiera, persona rispettata in NIPSMVO.

Di conseguenza, la macchina ha ricevuto più di 400 modifiche e è stato creato quasi da zero. Questa è stata una violazione grossolana delle regole del concorso, secondo il quale gli sviluppatori potrebbero solo fare piccole modifiche ai loro prototipi. Vale la pena notare che la lunghezza del tronco è stata ridotta a 35 centimetri, anche se successivamente è aumentata a 41,4 cm.

In conclusione

Durante la competizione, uno dei membri della commissione ha visto una significativa incoerenza tra l'AK-46 e il progetto annunciato. Tuttavia, ha chiuso rapidamente la bocca, dato che la parola decisiva era per i tester Kolomna, che pretendevano di non notare tali cambiamenti radicali. Nonostante ciò, l'AK-46 perse ancora la pistola mitragliatrice di Bulkin nel 1946 e la pistola di Dementiev. La paglia di risparmio per il progetto era il fatto che nessuno dei modelli presentati ha raggiunto i parametri tattici e tecnici richiesti.

La macchina automatica Bulkin è stata l'unica delle tre che ha dimostrato la coerenza al livello dei requisiti della GAU. Egli era anche superiore al AK sugli indicatori ergonomici, aveva un telaio pieghevole, che il "Kalashnikov" apparve solo qualche decennio dopo. La decisione di implementare un paio di caselle di controllo può aver causato legittimamente controversie, ma non sarebbe difficile migliorare il meccanismo esistente. In linea di massima, il progettista ha portato una mancanza di fabbricazione di nodi, come nella storia con il fucile Simonov. Nonostante la situazione attuale, la mitragliatrice Bulkin ha lasciato un segno luminoso nella storia delle armi domestiche, in quanto ha avuto un design piuttosto interessante e buone prospettive.