621 Shares 2463 views

aiutante presidenziale Schegolev Igor Olegovich: biografia e foto

Statesman Schegolev Igor Olegovich, la cui vita personale è un mistero, uno dei più "chiuso" delle autorità. Questo nonostante il fatto che tutta la sua vita è stato la creazione di relazioni pubbliche. Diteci cosa percorso ha portato Shchegolev al Cremlino, e come la sua carriera si è evoluta.


Infanzia e le origini

10 novembre 1965 è nato Schegolev Igor Olegovich. La famiglia del futuro ufficiale al momento viveva nella città ucraina di Vinnitsa. A proposito di famiglia Shchegolev non ha alcuna informazione. Igor O. non parlare della sua vita privata, compresa l'infanzia. I giornalisti non sono riusciti a "scavare" alcun dettaglio circa i primi anni Shchegolev. Fin da bambino, Igor ha dimostrato perseveranza e dedizione, è stato coinvolto nello sport, è stato un membro attivo del Komsomol.

anni di studio

Si sa che ha studiato Schegolev Igor Olegovich in una scuola ordinaria a Vinnitsa. Ma, ovviamente, ho imparato perfettamente, perché subito dopo aver ricevuto un diploma di scuola è andato a Mosca ed è entrato l'Istituto di Lingue Straniere di Mosca. M. Torez, Facoltà per i traduttori. Shchegolev studiato molto bene, si appoggiò sulle lingue coinvolte nella vita pubblica, che mostra tutte le qualità necessarie per costruire una carriera. Si diploma brillantemente dal 2 ° anno e nel 1984 per lo scambio è andato a studiare in Germania, presso l'Università. Karl Marx, a Lipsia, la Facoltà di Giornalismo. La partecipazione a questi programmi richiede non solo un buono studio, ma anche una garanzia di affidabilità. Nel 1988, tra le sue braccia erano due del diploma: Il russo (filologo, specialista in lingua tedesca) e tedesco (giornalista), si apre buone prospettive per il giovane.

giornalismo

Secondo Igor Shchegolev Istituto O. fine della distribuzione viene a lavorare in TASS, alla posizione del direttore del comitato editoriale delle Americhe. Dopo il crollo dell'URSS l'agenzia è stata ribattezzata ITAR-TASS, Shchegolev continua a lavorare come redattore senior nel dipartimento di paesi europei. Ci sono rapporti che allo stesso tempo un giovane giornalista che lavorano in intelligence straniera. Questo periodo è stato una sorta di prova che Igor è stato un successo. E nel 1993 è stato inviato alla prestigiosa ed ambita viaggio a Parigi come corrispondente di ITAR-TASS. Tali viaggi sono stati offerti solo per i dipendenti fedeli al regime che ha dimostrato la sua affidabilità. Molti colleghi ha detto di aver ricevuto tale nomina il più rapidamente Shchegolev potrebbe aiutare solo la cooperazione con le forze di sicurezza.

Mentre lavorava come corrispondente, Igor O. scrive molto per queste pubblicazioni russi come "News", i militari "Red Star", "Trud" quotidiano "Oggi" per la rivista "Expert Advisor" per organo Itar-Tass "anomalia". Vera fama ha portato le pubblicazioni che coprono la conferenza sulla violenza contro le donne in tutto il mondo, durante il campionato del mondo di judo, una revisione delle memorie del famoso presidente francese Fransua Mitterana. Per quattro anni Shchegolev diventa autorevole esperto sui problemi dell'Europa.

Nel 1997, Igor O. tornato a Mosca per ottenere un aumento. Egli diventa il capo del settore in Europa nell'edizione di Mosca ITAR-TASS. Più tardi, va al posto del vice capo redattore del servizio di notizie delle principali agenzie di informazione della Russia. Un giovane giornalista, scrivere bene e conosce diverse lingue, in modo rapido è andato alla squadra di corrispondenti che coprono le attività del Presidente della Federazione russa e il governo del paese. Andava spesso in viaggio d'affari e ha portato la copertura delle visite stranieri BN Eltsin.

Posti di lavoro nel governo della Federazione Russa

Nel giugno 1998, il giornalista Igor Schegolev Olegovich inaspettatamente spettatori ottiene un lavoro nel Governo della Federazione Russa. Egli diventa vice capo del governo la gestione delle informazioni. Ma dopo 2 mesi è stato nominato addetto stampa dell'allora primo ministro Yevgeny Primakov. Così egli Shchegolev detto che prima di essere stato solo brevemente conosceva Evgeniem Maksimovichem. Gli esperti dicono che tale nomina è un segno che Shchegolev ha ottimi collegamenti nella parte superiore del potere, i giornalisti vogliono credere che si tratta di una vecchia conoscenza con Putin a dare frutti. C'è anche una versione che il Cremlino lo aiutò a presidenziali addetto stampa Dmitry Iakushkin, che Shchegolev crossa per lavoro giornalistico a Parigi. In ogni caso, Igor O. si è mai negato o confermato questi fatti. Ma a 33 anni è diventato il segretario stampa della seconda persona nel paese, e questo è un esempio di una brillante carriera. Dopo 2 mesi, si siede su una sedia a capo del Dipartimento di governo, è incluso nel consiglio di rappresentanti dello stato di "televisione pubblica" (oggi il "Primo Canale"). Nell'agosto del 1999, Shchegolev diventa consigliere Stepashin, che lavorava allora primo ministro, e più tardi divenne un consulente V. Putin. Dal 2000, Igor O. guidato dal servizio stampa del presidente russo. In questa posizione, è stato membro del gruppo creativo per sviluppare un sito personale Vladimir Putin. Alla fine del 2001, è diventato il capo del protocollo presidenziale, così come parallelo organizzato il viaggio del Capo dello Stato all'estero e poco curato il servizio stampa presidenziale.

portafoglio ministeriale

Nel 2008, il paese ha tenuto elezioni che risultato è diventato il presidente Dmitry Medvedev, e il posto di primo ministro Vladimir Putin ha preso. E nel nuovo governo Schegolev Igor Olegovich (foto allegata) è stato dato un nuovo scopo alta – è diventato ministro delle Comunicazioni e Mass Media. Il nuovo ministro non solo è controllato tutti i mezzi di comunicazione del paese, ma anche iniziato a controllare i media. Giornalisti e politici rimasero perplessi bene questa destinazione e hanno cominciato a cercare le forze che vengono "promossi" Shchegolev per il posto, si è ipotizzato che alcuni di loro erano soggetti imprenditoriali interessati alla ridistribuzione del mercato dell'informazione. Ma ulteriori ministro di lavoro non ha individuato le persone che hanno ricevuto da questo beneficio destinazione. Come ministro Shchegolev ha portato al completamento della riforma dell'ambiente informazioni del paese, si rivolse alla trasmissione televisiva digitale, effettuata l'unione di "Rostelecom" e "Svyazinvest", e si lanciò in pratica del meccanismo di funzionamento di "governo elettronico".

Il team del Presidente

Nel 2012, una nuova composizione del governo russo, un nuovo ministro delle Comunicazioni e comunicazioni di massa. E Schegolev Igor Olegovich, assistente del presidente, segue il suo patrono Vladimir Putin. I media hanno a lungo cercato di scoprire la gamma delle sue funzioni nella nuova posizione, ma nulla di concreto, e non potevano saperlo. Nel corso degli anni, il governo Schegolev Igor Olegovich ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui l'Ordine "Merito" e l'Ordine della Chiesa ortodossa russa.

vita personale

Molti giornalisti e addetti alle pubbliche relazioni con cura e sapientemente proteggere la loro privacy da occhi indiscreti, e uno di loro – Schegolev Igor Olegovich. moglie ufficiale lavora nel commercio estero dell'Accademia, insegna tedesco. E 'una buona germanista, egli ha più volte recato in Germania per uno stage. La presenza di una coppia di supporti bambini non denuncia nulla.

fatti interessanti

Schegolev Igor Olegovich, fatti interessanti dalla biografia che cercano diligentemente giornalisti difende abilmente la sua privacy. Ma i media suggerisce che quando era ancora studente, si è incontrato con l'allora futuro presidente Vladimir Putin a Lipsia. Shchegolev studiato lì, e Putin era in viaggio d'affari dal KGB e si diresse verso casa l'amicizia sovietico-tedesco. Sulla base di ipotesi di giornalisti proprio in quel momento Shchegolev è stato reclutato dal KGB, che hanno contribuito al suo rapido avanzamento attraverso i ranghi più tardi. Igor O. è diventato un libero professionista ed è per questo il KGB è riuscito a partire per viaggi all'estero in una delle più ambite per i giornalisti sovietici città, Parigi. Parla correntemente tre lingue: tedesco, francese e inglese.