622 Shares 6494 views

Funghi simili al lievito del genere Candida

Così il mondo è disposto, che ognuno di noi è circondato da migliaia di esseri microscopici. Con l'occhio nudo, non li vediamo, ma entriamo in contatto con loro ogni minuto. Alcuni "invisibili" ci aiutano, altri uccidono e altri ancora possono portare danni e benefici. I funghi simili al lievito del genere Candida sono solo microbi che non impediscono di vivere felicemente, ma in determinate situazioni cominciano a comportarsi in modo aggressivo, causando candidiasi o mughetto. Poiché questi microrganismi non comportano sempre danni, si chiamano patogeni opportunistici. Ci sono 186 specie di funghi provenienti dal genere Candida, ma solo due dozzine di specie sono pericolose. Saranno discussi in questo articolo.


Genoma di funghi Candida: caratteristiche caratteristiche

Candida si riferisce al genere del lievito. La maggior parte delle loro specie sono completamente innocue, vivono nel corpo del fungo da tè, in kefir, in altri prodotti fermentati di latte, così come nel tratto gastrointestinale umano, facendo parte della microflora del sano intestino. I funghi del genere Candida sono aerobici, cioè portano una vita attiva in presenza di ossigeno. Esistono in due forme: lieviti e micellari. Nel lievito, i funghi sono blastospores rotondi o ovali e si moltiplicano in erba. In forma micellare, le cellule dei funghi crescono più a lungo, diventando una pseudomycelia. A differenza del vero, non ha partizioni, ma ci sono constrictions. Si trovano blastospores, e su estensioni terminali di clamidiospores con una doppia shell. Nella forma micellare i funghi sono in grado di accoppiarsi.

Da altre creature dimoriche i funghi del genere Candida differiscono in quanto possono essere nel corpo dell'ospite in due delle loro forme contemporaneamente e non modificarli a seconda della temperatura dell'ambiente.

Una proprietà importante di Candida – sanno fermentare il malto e il glucosio.

La malattia della candidiasi, secondo le ultime ricerche, provoca circa 20 specie di questi funghi e le più pericolose sono C.Albicans (60%) e C.Tropicalis (20%). Le altre 18 specie sono meno comuni e non hanno alcun effetto significativo sull'incidenza della candidosi.

Breve descrizione delle specie patogene

I più comuni sono i funghi del genere Candida, denominati C. Albicans. I loro portatori sono circa 8 persone su 10. Fondamentalmente, questi funghi entrano nel bambino alla nascita e vivono senza provocare disagio nella cavità orale, nell'esofago e negli intestini. Nelle donne, sono anche parte della microflora della vagina. È questo tipo di candida che è più spesso responsabile dell'insorgenza della candidiasi.

La seconda specie pericolosa è chiamata C.Tropicalis. Questi funghi sono in grado di penetrare nel sangue e con il suo aiuto popolare gli organi periferici. Recenti studi hanno rivelato la caratteristica di Candida C.Tropicalis di lavorare in tandem con Serratia marcescens e con Escherichia coli e portare alla malattia di Crohn.

Non molto comune, ma i funghi più pericolosi del genere Candida genere C. Krusei. Sono resistenti al farmaco "Fluconazolo", usato nel trattamento delle infezioni fungine, quindi è importante distinguere correttamente il tipo di fungo patogeno che ha colpito il paziente.

Candida fungi C. Glabrata sono stati considerati non patogeni. Esistono solo nella forma del lievito e si moltiplicano solo in erba. Spesso Candida Gladata si trova nei cateteri urinari, dove forma biofilm sottili. Questo fungo provoca la candidosi urogenitale.

Candida C. parapsilosi diventa spesso causa di sepsi. È in grado di infettare ferite, soprattutto se contengono oggetti estranei.

Tipi di funghi C.Rugosa e C.Lusitaniae e altri dal genere Candida sono estremamente rari. Ad esempio, C.Lusitaniae tra il 1979 e il 1990 è stato rilevato in soli 30 pazienti.

Modi dell'infezione

I funghi, geneticamente pathogenici come i lieviti del genere Candida nel processo di evoluzione, hanno sviluppato meccanismi che li aiutano a condurre un'esistenza parassitaria. Sono in grado di sopportare il congelamento e l'essiccazione per lungo tempo. Possono entrare nel corpo umano con cibi non lavati e inadeguatamente lavorati, con mani sporche e altri oggetti, ad esempio i funghi di C.Parapsilosis infettano ferite quando entrano oggetti stranieri, inclusi gli strumenti medici non sterilizzati ei funghi C.Glabrata con urina o Cateteri intravenosi. Più spesso c'è infezione con funghi C. Albicans, e dai primi minuti della vita del bambino. Questo accade durante il parto, se la vagina della donna in manodopera è popolata da questi microbi. C'è anche l'ipotesi che C. Albicans penetri nel corpo del bambino anche in fase di embrione, in quanto i funghi sono stati ripetutamente trovati nel liquido amniotico. Se il parturiente entra in quella piccola percentuale di persone che non sono portatori di funghi, il suo bambino durante i primi anni di vita può farli attraversare il capezzolo, i giocattoli e così via. Non è necessario panico a causa di questo, Candida, dopo essere entrati nell'organismo del suo proprietario, comportarsi tranquillamente, anche aiutandolo, controllando la crescita di altri agenti patogeni.

Quando l'infezione con funghi Candida diventa una malattia

Una persona può essere un vettore di questi microbi per tutta la vita, pur rimanendo completamente sano. I funghi del genere Candida diventano patogeni solo quando la loro riproduzione è fuori controllo. motivi:

– gravidanza;

– varie infezioni;

– esacerbazione delle malattie croniche;

Hypo o avitaminosi;

– trattamento prolungato con antibiotici;

– prendere i corticosteroidi;

– disturbi ormonali.

La causa principale della candidiasi è bassa immunità. Questa condizione può apparire in molte situazioni, tra cui la cattiva alimentazione, condizioni di vita sfavorevoli, frequenti stress.

Inoltre, l'improvvisa crescita dei funghi del genere Candida si verifica con le seguenti malattie concomitanti:

– AIDS (o infezione da HIV);

– diabete mellito;

– tubercolosi;

– malattie gastrointestinali;

– malattie del sistema genitourinario;

– ipotiroidismo;

Alcune malattie del sangue;

– Vaginosi.

Fattori di patogenicità

La dimensione di un fungo del genere Candida è di soli 2-5 micron, quindi è possibile considerarle solo in un microscopio. Quelle pellicole bianche o giallastro-grigie che crescono su agar o placca visibili sulle parti interessate del corpo sono intere colonie di funghi, che contano centinaia di migliaia di singoli microrganismi. Una volta nel corpo dell'ospite, come si sono comportati i funghi del genere Candida? Studi di microbiologi hanno dimostrato che ogni fungo tende ad iniziare l'adesione, cioè strettamente maglia, si potrebbe dire, per crescere in cellule epiteliali umane. Questi microbi riescono più facilmente, minore è l'immunità delle loro vittime e più alto ha interruzioni endocrine. La parte più attiva della frizione è C.Albicans. Una volta sulle mucose, aderisce al 100% dei casi. Il fungo più passivo è C.Krusei. Non può essere fissato affatto, cioè non esiste infezione. I funghi sono assistiti da proteine superficiali, proteine superficiali e alcune molecole, ad esempio polisaccaridi e glicoproteine e nella bocca delle molecole della saliva. In generale, Candida sono glicogenofili (come il glicogeno), quindi spesso colonizzano i tessuti dove contiene molto, per esempio la mucosa vaginale e la cavità orale. Quando si verifica un mughetto, i funghi di Candida in uno strato prelevato da questi organi vengono rilevati con un'elevata probabilità, il che rende possibile la diagnosi corretta.

Nella fase iniziale di adesione, i funghi sono in forma lievito, ma sono rapidamente riorganizzati, formando lunghi filamenti (ioni), che penetrano più facilmente nelle cellule ospitate danneggiate e la fagocitosi dei leucociti è meno influenzata.

Diventato radicato e familiare, i parassiti nel corso della loro vita emettono diversi veleni nel corpo dell'ospite:

– Candidotossina (una proteina che agisce sui basofili e sulle cellule degli alberi e causa una reazione pseudoallergica);

– 6 tipi di tossine a basso peso molecolare (aumento della permeabilità vascolare, pressione arteriosa inferiore);

– tossine lipidiche (causano reazioni locali di leucociti e portano all'apparizione del tessuto di granulazione).

Candidiasi nei bambini

Come sopra osservato, i neonati sono infetti da candidias sia nel grembo materno che durante il parto durante il passaggio del canale di nascita. In futuro, il fungo può entrare nel neonato nella cavità orale con un capezzolo malfunzionato, brividi, dai capezzoli della madre infetta. I sintomi dell'infante che si infettano con il mirtillo sono i seguenti:

– bianco, cagliata come una cagliata sulla lingua, sulla superficie interna delle gengive e delle guance;

Capriciousness;

– rifiuto di cibo.

Senza il trattamento, il fungo continua a stabilirsi e presto appare sulle labbra del bambino.

I funghi del genere Candida nell'intestino manifestano sintomi della disbiosi, come:

– diarrea;

– letargia;

– temperatura;

– perdita di peso.

La diarrea nei neonati è pericolosa perché porta alla rapida disidratazione, quindi un bambino ammalato viene ricoverato in ospedale. Solo in un ospedale si può fornire il trattamento necessario (dropper) per prevenire la perdita di liquidi.

Oltre al tratto digestivo e alla cavità orale, i mughetti nei bambini possono manifestarsi sulla pelle. In questo caso, non appaiono macchie bianche, ma rosse, simili a quelle dell'intertrigo. Il bambino diventa molto moody, come qualsiasi tocco di erosione lo fa soffrire. La maggior parte delle volte, la candidiasi cutanea nei neonati appare nelle rughe sulle gambe, sulle glutei e nella zona del groin. Precedendo questo intertrigo, trovando nel pannolino troppo a lungo, scarsa igiene e improprio (sintetico, troppo stretto) vestiti.

Trattamento della candidiasi infantile

Se i funghi del genere Candida hanno avviato un processo patogeno nella cavità orale del bambino, il trattamento viene di solito effettuato localmente. È nella lavorazione di luoghi in cui è rivestito bianco, preparazioni speciali. In precedenza, i medici hanno attribuito il grasso della bocca del bambino con verde. Questa medicina funziona bene, ma asciuga le mucose. Adesso applicare "Akriderm", "Fukortzin", soluzioni di borax in glicerina.

Al fine di prevenire la necessità nei primi mesi di vita i neonati far bollire i capezzoli e le bottiglie, lavare i brividi. La mamma deve prima del processo di alimentazione i capezzoli con farmaci antifungini.

Con i sintomi della disbiosi, le feci dei neonati vengono consegnate al bac. Si ritiene che i funghi del genere Candida nelle feci nei bambini fino ai 12 mesi di età possano essere presenti in quantità non superiori a 103 KOU / g e per più di 12 mesi in quantità di 104 KOU / g. Se l'indicatore viene superato, prescrivere farmaci che ripristino la microflora e rafforzare l'immunità.

Quando la candidiasi cutanea, le zone colpite sono lubrificate con unguento antifungino – nistatina, levorina. È molto utile bagnare un bambino con l'aggiunta di decotto, calendula, camomilla. Tutte le lenzuola e i pannolini devono essere stirati, e i pannolini devono cambiare abbastanza spesso, non aspettando il loro pieno riempimento.

Se i metodi di trattamento di cui sopra non aiutano, il bambino subisce un esame supplementare e prescrive la terapia antifungina.

Candidiasi nelle donne e negli uomini

Negli adulti Candida può infettare, come i bambini, la cavità orale, la pelle, gli intestini. La candidiasi in bocca si manifesta come una cagliata, toccando la lingua, la gomma, il palato, il lato interno delle guance e accompagnata da sensazioni dolorose. A volte le mucose si ulcerizzano. La candidiasi sulla pelle è caratterizzata da macchie rosse nelle aree del fungo (sotto le ascelle, sotto i seni delle donne, nell'inguine, meno spesso sotto le ginocchia). Queste macchie prudono e fecero, e con pettini ulcerati. Ma più spesso gli adulti soffrono di candidiasi degli organi genito-urinari. I funghi femminili vivono nella vagina e sulla vulva, quindi la malattia è stata chiamata vulvovaginite. Nelle fasi iniziali i suoi sintomi sono i seguenti:

– bianco (come latte acido) scarico vaginale;

– prurito, non passando, ma al contrario aumenta dopo il lavaggio e nelle mattine;

– odore sgradevole di biancheria intima;

Dolore in rapporti sessuali.

Il sintomo più indicativo è i funghi del genere Candida in uno strato prelevato dalla vagina.

Senza trattamento, i segni della malattia sono esacerbati. Ci sono dolori non solo durante il rapporto sessuale, ma anche con ogni urination, la mucosa vaginale gonfia, ulcerati, la scarica diventa più fitta.

Negli uomini l'infezione con candida è chiamata balanopostite. sintomi:

– assegnazione di specie formaggi dall'organo genitale;

– prurito, dolore durante l'urinazione;

Rapporti sessuali dolorosi.

Oltre al sistema genitourinale, i funghi Candida sono parassiti sugli organi esterni delle persone. L'infezione delle unghie è chiamata "onychia", e il rullo preso è chiamato "paranihia". Le cause di queste malattie possono diventare insetti, l'esecuzione di manicure da strumenti infetti.

Analisi per funghi del genere Candida

La presenza di candidiasi è determinata dai risultati di tali studi:

– macchia dalla cavità orale o vagina;

– semina;

– EIA;

– PCR.

Inoltre, il medico può prescrivere test di urina e sangue.

Se è prevista una striscia da prelevare dalla vagina e / o dall'uretra, non è permesso di lavare prima di questo, e è possibile urinare solo 2 ore prima di prendere la striscia, non più tardi. Se è previsto un getto dalla bocca, è vietato spazzolare i denti prima di quello.

Per la semina, utilizzare feci, espettorato, urine, raschiamenti da aree colpite dalla pelle e dalle mucose. Dopo tre giorni, ricevono una risposta se esistono funghi del genere Candida nel materiale. Una norma è un risultato negativo. Se i test confermano la presenza del fungo, determinano il suo aspetto e la sensibilità ai farmaci.

Un test ELISA è chiamato un immunoassay enzima. Aiuta a identificare gli anticorpi al fungo e a seguire le dinamiche del processo. Il materiale degli studi per ELISA è il sangue dalla vena. Di regola, viene eseguito insieme a bakpossevo.

L'analisi più accurata è la PCR, il che significa una reazione a catena polimerica delle molecole del DNA del fungo. Determina la presenza del patogeno anche nella prima fase della malattia. Il materiale per PCR è sputato, escrezione, sangue.

trattamento

Se il paziente ha funghi del genere Candida, il trattamento è medicato. All'interno scrivono:

– "Fluconazolo".

– "Nizoral".

– "Diflucan".

Le pomate vengono usate esternamente:

– "clotrimazolo".

– "Sertokanazol".

– "Miconazolo".

– Candele con pumafin e altri mezzi che sopprimono la crescita del fungo. Possono essere prescritti anche pomate antinfiammatorie.

Il trattamento delle donne in gravidanza è effettuato solo con mezzi esterni. Solo in alcuni casi, "Pumafin" viene somministrato per via orale.

La candidiasi del tratto genitouricale tratta entrambi i partner sessuali.

Oltre ai farmaci antifungini sono prescritte le vitamine e altri farmaci che rafforzano l'immunità.