127 Shares 5761 views

società agricola: il concetto e le caratteristiche principali di


La letteratura scientifica contiene molte definizioni del concetto di "società". Così, in senso stretto – un gruppo di persone che si uniscono per svolgere qualsiasi attività e di comunicazione, oltre che una determinata fase di sviluppo storico del paese o del popolo. In un ampio – del mondo materiale, separato dalla natura, ma è strettamente legato, composto da individui coscienza possedere e volontà, comprese le forme di associazione di persone e come interagiscono.

Nel 20 ° secolo R.Aron ha proposto la teoria della società industriale, che è stato poi perfezionato da sociologi americani e politologi A.Tofflerom, Daniel Bell, Zbigniew Brzezinski. Esso descrive il graduale processo di sviluppo della società arretrata ad avanzato. Totale assegnato tre fasi: la agrario (pre-industriale), industriale e postindustriale.

società agricola – questa è la prima fase di sviluppo civile. In alcune fonti si chiama anche tradizionale. Caratteristica dei tempi antichi e medievali. Tuttavia, insita in alcuni stati, e in questo momento. In larga misura i paesi del "terzo mondo" (Africa, Asia).

Ci sono le seguenti caratteristiche della società agricola:

  • L'economia si basa su un mestiere primitivo e l'economia di sussistenza rurale. Utilizzati per lo più utensili a mano. Industria o solo leggermente sviluppato, o del tutto assente. La maggior parte della popolazione vive in aree rurali, l'agricoltura.
  • La dominanza di Stato, forme comuni di proprietà; e privata non è intoccabile. I beni materiali sono distribuiti in base alla posizione occupata dalla persona nella gerarchia sociale.
  • Il ritmo di crescita economica sono bassi.
  • La struttura sociale è praticamente costante. L'uomo nasce in una certa classe sociale o di casta e non cambia la sua posizione per tutta la vita. L'unità sociale di base è la famiglia e la comunità.
  • società conservatrice. Eventuali cambiamenti avvengono lentamente e spontaneamente.
  • Il comportamento umano è governato da credenze, costumi, i principi e gli standard aziendali. L'indipendenza e l'individualità è scoraggiato. gruppo sociale definisce gli standard di comportamento per l'individuo. L'uomo non analizza la sua posizione, che cerca di adattarsi all'ambiente. Tutto ciò che accade a lui, valuta dal punto di vista del gruppo sociale al quale appartiene.
  • società agricola richiede un forte potere dell'esercito e della Chiesa, l'uomo comune rimosso dalla politica.
  • Un numero limitato di persone istruite, la prevalenza di informazioni orali sulla scrittura.
  • La priorità della sfera spirituale dei diritti economici, la vita umana è vista come una realizzazione della divina provvidenza.

Come risultato di uno sviluppo economico, politico, sociale e spirituale della società agricola nella maggior parte dei paesi si sono spostati alla fase industriale, che è caratterizzata da una crescita della produttività agricola e industriale, l'aumento di capitale, la crescita dei redditi.

Ci sono nuove classi – la borghesia e il proletariato industriale. Riduce il numero di agricoltori nella popolazione, l'urbanizzazione si verifica. Il ruolo dello Stato. società agricola e industriale confrontano l'un l'altro in tutte le direzioni.

Per la fase post-industriale si caratterizza per lo sviluppo dei servizi, la promozione della ribalta, aumentando il ruolo della conoscenza, la scienza e l'informazione. Cancella le distinzioni di classe, la quota della classe media.

società agricola, con la prospettiva eurocentrica – indietro, chiuso, organismo sociale primitivo, che si oppongono alla sociologia occidentale civiltà industriale e post-industriale.