452 Shares 2645 views

Paul Bazhov "fiore di pietra" e altri racconti della Ural

folklorista e scrittore russo Bazhov Pavel Petrovich nasce nel 1879 in una famiglia della classe operaia. Dopo la fine del Perm insegnante del seminario in Kamyshlov e Yekaterinburg. Nel 1918, il volontario viene registrato nell'Armata Rossa. Dopo la guerra, il futuro scrittore era impegnato in attività giornalistiche. Il suo primo libro è stato chiamato "The Ural erano" ed è stato pubblicato nel 1924. La sua opera più famosa del suo libro "Malachite Box" è stato rilasciato nel 1939. In questo libro la vita dello scrittore più volte integrato con nuovi racconti.


Bazhov. "Fiore di pietra" – la magia del racconto popolare

Questo lavoro, come tutti gli altri racconti Bazhov, scritta dalle parole degli artigiani Urali ed è più un adattamenti letterari di folklore. Si racconta il lavoro di scalpellini Danilushke, che proprio dal matrimonio rubato la Maestra delle Copper Mountain – il carattere mitico delle antiche leggende degli Urali.

Ricreare le ansie della vita, le speranze e gli atteggiamenti dei lavoratori ordinari nel racconto – questo è ciò che Bazhov cercava. "Fiore di pietra" in questo senso – non fa eccezione. Secondo la storia il protagonista Danilushka tutto il mio cuore vuole capire la bellezza naturale della pietra. Fai da te non può, e chiede la Maestra delle Copper Mountain fargli vedere il mitico fiore di pietra. Vedendo la sua bellezza ultraterrena, Daniel, così come impedisce la tradizione rimane per sempre nel dolore, perché anche la luce bianca diventa dolce.

In questa storia l'autore rivela l'eterno desiderio delle persone creative per conoscere la vera natura della bellezza. In continua evoluzione, è, in realtà, irraggiungibile e inafferrabile, come una nebbia foresta. Voleva, sulla base di arte popolare, per trasmettere al lettore Bazhov. "Fiore di pietra" – non solo un interessante fata racconto, è l'espressione di desiderio del popolo per la giustizia, il vero amore puro e la fedeltà. Dopo tutto, alla fine del libro tremato anche il cuore della Mistress of Copper Mountain – lasciare andare la pietra inaugurale Danilo a casa per la sua sposa.

Il film "Fiore di Pietra"

Nel 1946, sulla base di questo lavoro e altri racconti collezione "Malachite Box" arriva il film "Fiore di Pietra". Questo vecchio nastro con certezza può essere chiamato etnograficamente accurate. Nei suoi più realistici costumi popolari divulgate di una particolare regione. Piuttosto difficile da definire anche il genere del film – non si tratta di una finzione magica fantastico e non un quadro storico.

Il nastro ha portato al pubblico la straordinaria storia d'amore per il suo mestiere, la storia di talento e lealtà. racconti Ural con la testa immergere lo spettatore e il lettore nell'atmosfera delle antiche leggende mitologiche, le vere radici di cui sono ancora sconosciute a chiunque. La loro idea di base può essere considerato l'affermazione che non tutto in questo mondo si misura in denaro, e non tutti possono comprare.

A proposito di questo e ha voluto dire al lettore, la raccolta di materiale per i suoi racconti, Bazhov. "Fiore di pietra" – un lavoro che viene letto più di una generazione. Lo stesso si può dire per il film. Sembrava, guardato e avrà un aspetto. E non c'è che da gioire con tutta l'abbondanza contemporanea di effetti speciali sullo schermo sono le persone che sono interessate a presentare un film con significato.