320 Shares 2546 views

Stato di attrazioni Libia, la capitale, il presidente, il sistema giuridico, con la descrizione della foto. Dove è il governo della Libia?

Stato della Libia è uno dei più grandi paesi del continente africano. Fino a poco tempo è stato i principali indicatori di sviluppo economico della regione, in aggiunta, la sua storia è piena di fatti interessanti. Come libici hanno vissuto prima e come vivono adesso? Descrizione della Libia, le sue attrazioni e il sistema giuridico e servirà come il soggetto della nostra storia.


posizione geografica

Per cominciare, cerchiamo di scoprire dove il paese della Libia. Questo paese è situato nel nord del continente africano. Sul lato ovest della sua frontiera corre con la Tunisia e l'Algeria, a sud – con il governo del Niger, Repubblica del Ciad e nella Repubblica del Sudan, e sul lato est – con il governo egiziano. Con costa della Libia nord dalle dolci onde del Mediterraneo.

area territoriale libica di 1,8 milioni di chilometri 2. La maggior parte è deserto terreno, in particolare, il deserto del Sahara. Solo nel nord è una stretta striscia di zona agricola con un clima mediterraneo.

Tra le risorse naturali della Libia, in primo luogo per allocare l'olio.

storia

Per avere una migliore idea circa la situazione nel presente, è necessario guardare al passato. Diamo un'occhiata a momenti salienti della storia della Libia.

Nei tempi antichi, il suo territorio fu abitato da tribù berbere nomadi. Il nome "Libia" è di origine greca. Così i Greci chiamavano l'intero continente africano.

C I millennio aC. e. Inizia la colonizzazione fenicia e greca attiva della costa della Libia. A quel tempo vi erano così grandi colonie, come Cirene, Leptis Magna, Corteccia, Evhesparidy, Tripoli. Molte di queste città ci sono in questo momento e sono i principali centri di stato Libia.

Nella seconda metà del I millennio aC. e. una parte significativa della parte settentrionale del paese conquistò Cartagine, la parte occidentale fu ceduta allo stato dei Tolomei d'Egitto. Tuttavia, entro l'inizio della nostra era tutti i territori controllati l'Impero Romano. Dopo la caduta di Roma, ad est della Libia è andato a Bisanzio e l'Occidente – allo stato Vandali barbaro con il centro di Cartagine. Tuttavia, nel VI secolo aC. e., durante il regno di Giustiniano, Bisanzio è riuscito a schiacciare i Vandali ed includere tutte le loro terre nella sua appartenenza.

Sud della Libia durante questo tempo, non ha presentato a qualsiasi istruzione pubblica. Qui, come in precedenza, hanno vagato tribù libere.

La situazione è cambiata a partire dalla metà del VII secolo, quando gli arabi conquistarono i possedimenti bizantini in Africa. Sono anche riusciti a conquistare tutta la Libia, che è stato incorporato nel Califfato. Da allora significativamente modificato la composizione etnica del paese. Mentre in precedenza la maggior parte degli abitanti erano berberi, ora la nazione dominante è diventato arabi. Dopo il crollo di un califfato arabo unificato nel VIII secolo Libia alternativamente parte dello stato aghlabide, fatimide, ayyubide, Almohad, hafside, ayyubide, mamelucca, fino a quando nel 1551 non fu annessa all'Impero Ottomano.

Tuttavia, in questo periodo, la Libia ha avuto relativa autonomia. Dal 1711 cominciò a regnare karamanli, che ha riconosciuto la dipendenza effettivo sul sultano ottomano. Ma nel 1835, a causa di malcontento popolare, la dinastia cadde, e l'Impero Ottomano, ancora una volta stabilito una modalità di controllo diretto Libia.

Nel 1911, l'Italia ha invaso questa terra, per vincere la guerra con i Turchi. Da allora, il paese è diventato una colonia italiana. Dopo la sconfitta di Italia nella prima guerra mondiale nel 1942, l'area fu occupata dalle truppe britanniche e francesi.

Nel 1951, la Libia è diventata una monarchia indipendente sotto re Idris I. Inizia così la storia recente del paese.

L'era di Gheddafi

Persona che ha avuto il maggiore impatto sulla storia moderna della Libia, Muammar Gaddafi ha cominciato. E 'stato lui che era il capo della congiura degli ufficiali diretti contro la monarchia. Nel 1969, durante la rivoluzione, il potere di Idris I fu rovesciato. È stato istituito Repubblica Libyan Arab (LAR), che è diventato il capo di Muammar Gaddafi. In realtà, è stato il presidente della Libia, anche se ufficialmente è questa posizione mai posseduto.

Nel 1977, Gheddafi si è dimesso formalmente da tutti i posti di governo, lasciando dietro di sé solo il titolo leader del fraterno, ma continuò a governare in modo efficace. Poi LAR è stato convertito al Jamahiriya. E 'stata una forma unica di governo, che ha proclamato la democrazia, formalmente costruito sul governo del paese un sacco di comunità. Jamahiriya fondazione è il socialismo, nazionalismo arabo e l'Islam. E 'in questo campo ideologico era a quel tempo, la Libia. Il capo dello Stato Muammar Gaddafi ha pubblicato un "Libro Verde", che sostituisce in realtà la Costituzione.

Durante questo periodo, la Libia ha raggiunto uno sviluppo economico senza precedenti. Tuttavia, i rapporti estremamente tesi con lo Stato di Israele e l'Occidente, in cui i servizi segreti libici anche effettuato una serie di attacchi terroristici. Il più famoso di questi fu l'esplosione del velivolo nel 1988, dopo di che sono stati applicati sulla Libia sanzioni economiche. Inoltre, Muammar Gaddafi è stato accusato di reprimere l'opposizione politica a casa e in violazione dei diritti umani, così come l'aggressione contro alcuni altri paesi africani.

guerra civile

Naturalmente, questo stato di cose non si addiceva un gran numero di popolo libico. Nel 2011, tumulti scoppiati contro il regime di Gheddafi. Quando il confronto con i ribelli da parte delle forze governative ha raggiunto un particolare intensità, è intervenuta nella coalizione conflitto di paesi occidentali erano dalla parte dei ribelli. aerei della NATO ha condotto bombardamenti delle installazioni militari governativi. Con il supporto di potenze straniere, i ribelli sono riusciti a cogliere la capitale della Libia – Tripoli. Muammar Gheddafi è stato ucciso.

Libya ha cominciato a controllare il Consiglio nazionale di transizione. Ma anche dopo le elezioni parlamentari del mondo non è venuto nel paese. Continua la guerra tra diverse forze opposte. Praticamente disintegrato l'istruzione pubblica oggi è la Libia. Lo Stato non può garantire l'unità del paese. Inoltre, la Libia ha intensificato le attività di alcune organizzazioni terroristiche, tra cui lo stato islamico (LIH), che ancora riuscito a catturare un certo numero di territori.

popolazione

La stragrande maggioranza della popolazione della Libia sono arabi, molti dei quali sono berberi arabizirovanyh. Nel sud del paese anche vivere nomadi berberi tribù, i Tuareg e Toubou nazione negroide.

La maggior parte della popolazione è concentrata nella parte settentrionale della Libia. Sud del paese è scarsamente popolata, a causa di un clima molto secco del Sahara. Ci sono un gran numero di aree completamente disabitate.

La popolazione totale del paese è di circa 5,6 milioni di persone. Va notato che, su questo numero, la maggior parte della vita in città. Ad esempio, il numero totale di abitanti nelle grandi città e degli agglomerati articoli Tripoli, Bengasi e Misurata supera il 56% della popolazione totale.

Tripoli – capitale della Libia

capitale libica è la città di Tripoli. Si trova nella parte occidentale del paese, sulla costa mediterranea. È la più grande delle città, che è famosa per lo stato della Libia. La capitale ha una popolazione raggiungendo quasi 1,8 milioni di abitanti. Per confronto, la seconda città più grande dello Stato libico – Bengasi popolazione di circa 630 mila persone ..

Tripoli è noto per una storia molto antica. E 'stata fondata nel VII secolo aC. e. coloni fenici, e originariamente chiamato Ea. Il nome moderno della città ha dato i greci successivi. In greco oznachat "Tre città". Per lungo tempo era la città centrale della provincia di Tripolitania, e nel 1951, dopo la proclamazione di indipendenza del paese, divenne la capitale della Libia.

Ora – Tripoli è una grande città moderna con grattacieli e le spiagge azzurre, che possono essere fieri dello stato della Libia. dune Picture di sabbia e dune, dei quali le abbondanti risorse informative, dedicate alle attrazioni angoli del globo, affascinante, ed è difficile immaginare che qualche parte nelle vicinanze della natura selvaggia delle svettanti grattacieli … e c'è una guerra.

Tuttavia, nonostante lo status di capitale, a Tripoli delle grandi aziende statali è solo il Ministero degli Affari Esteri. Tutti gli altri organi dell'apparato statale centrale sono concentrati nelle città di provincia. Anche il Parlamento si trova nella città di Sirte. Ciò è stato fatto nel quadro del programma, che inizia nel 1988, sulla decentralizzazione del paese.

Struttura politica

Al momento, la Libia – uno stato unitario. La forma di esso è una repubblica parlamentare. Tali posizioni come presidente della Libia, non esiste. Il Presidente ritiene che il presidente della Camera dei Rappresentanti, che è eletto dal Parlamento. Dal mese di agosto 2014, la post è stato tenuto Aguila Salah Isa. Inoltre, la Camera dei Rappresentanti (parlamento) elegge il Presidente del Consiglio, vale a dire il capo del governo. Al momento, il capo dell'esecutivo è Abdullah al-Thani. Il governo è a Tobruk. Abdullah al-Thani più volte di dimettersi, ma fino ad ora rimane. circa. il Primo Ministro.

Al momento, lo stato la Libia controlla la parte orientale del paese.

Allo stesso tempo, va sottolineato che a Tripoli parallelamente atti generali Congresso Nazionale, che si oppone alla Camera dei Rappresentanti e controlla il territorio attorno alla capitale.

Al momento, la Libia – uno stato laico in cui le autorità pubbliche sono separati dalla religione e organizzazioni religiose. Allo stesso tempo, forte sentimento abbastanza islamista nella società.

divisione amministrativa

Stato Libia amministrativamente diviso in 22 comuni. Tuttavia, questa divisione è piuttosto condizionale, dal momento che gran parte delle autorità centrali del paese semplicemente non controllano, e in realtà ha una propria unità amministrativa.

Inoltre, Libia ha tre province storiche di associazione che, di fatto, un tempo, e formano un unico stato: Tripolitania, Cirenaica e Fezzan. I centri delle componenti informali rispettivamente, sono a Tripoli, Bengasi e Sabha.

simboli di stato

Bandiera nazionale della Libia dal 2011 è una bandiera a strisce rosse, nere e verdi disposti dall'alto verso il basso. Al centro v'è la bandiera della mezzaluna islamica e la stella. Questa bandiera è stato utilizzato come uno stato al momento del Regno di Libia (1951-1969), ma dopo la rivoluzione è stato sostituito da Gheddafi su un tricolore rosso-bianco-nero, e poi, dal 1977, su un panno completamente verde.

Al momento, la stemma ufficiale dello stato della Libia non esiste, ma v'è un emblema di Stato, sotto forma di una mezzaluna e la stella gialla.

Inno nazionale dal 2011 è una composizione di "Libia, la Libia, la Libia", per svolgere la stessa funzione nel periodo della monarchia. Nei giorni del regno di Gheddafi come l'inno utilizzato opera musicale "Dio è grande".

sistema giuridico

Attualmente, il sistema giuridico dello Stato della Libia si basa sulle disposizioni legali francesi e italiani. Allo stesso tempo, anche con l'era Gheddafi, rimane abbastanza forte influenza della legge islamica, in particolare Sharia.

Il paese ha una Corte costituzionale, anche se la nuova Costituzione non è ancora stato adottato. Allo stesso tempo, lo stato della Libia ancora non ha accettato la giurisdizione dei tribunali internazionali.

Allo stesso tempo, siamo consapevoli che in questo momento le varie parti della Libia controllate da diversi gruppi, in modo che, in realtà, non ci sono standard uniformi di diritti legali, che si estenderebbe a tutto il territorio dello Stato. In molte parti del leggi de facto del paese sono severa legge islamica (Sharia).

viste

La storia antica ci ha dato un sacco di monumenti culturali, che sono piacevole per gli occhi dei turisti. Infatti, ci sono molti luoghi storici, che possono essere fieri dello stato della Libia. Attrazioni disponibili in molte regioni del paese.

Uno dei più famosi monumenti della cultura mondiale, che si trova in Libia, sono i resti di antichi romani anfiteatro, che può contemplare nella foto qui sopra. Sono in Sabratha, ad ovest di Tripoli. Questo anfiteatro fu costruito in epoca romana e aveva lo scopo di dimostrare che erano per intrattenere il pubblico, anche per i combattimenti dei gladiatori.

In tutto il paese ci sono altre rovine degli antichi palazzi dei Fenici e dei Romani. Particolarmente famosa tra i turisti le rovine dell'antica città di Leptis Magna, fondata da coloni fenici, ma poi che si erano impadroniti il modo romano di vita.

Tra gli edifici del periodo islamico, in particolare può distinguere situati a Tripoli Moschea Ahmed Pasha Karamanli costruito questo sovrano della Tripolitania nel 1711. Anche abbastanza interessante Moschea Gurgen e Al-Jami.

Inoltre, la proprietà della World Heritage List dell'UNESCO comprende incisioni rupestri della zona Tadrart Acacus, di età fino a 14 000 anni.

Nei giorni di Gheddafi molto popolare tra i locali e turisti goduto il Museo Jamahiriya.

In verità, c'è qualcosa di cui essere orgogliosi il popolo della Libia.

Con la fede nel futuro

La Libia sta attraversando momenti difficili sin dal suo inizio. Dopo la caduta del regime di Gheddafi, molti erano convinti che la luce arriverà momenti di vera democrazia e dello Stato di diritto. Ma le loro speranze sono state deluse come il paese è impantanato nel baratro della guerra civile, che in un modo o nell'altro intervenire e potenze straniere.

Attualmente, la Libia è in realtà diviso in più parti, che richiedono un'ampia autonomia dal governo centrale, o non la riconoscono. Allo stesso tempo, non si può negare il diritto del popolo libico a costruire una pacifica, società democratica in cui la regola di norme di legge rimarrà in prima linea. Naturalmente, questo obiettivo libici prima o poi raggiungere. Questo è solo quando sarà – la grande domanda.