578 Shares 2677 views

Auschwitz – una città in Polonia. Storia e monumenti della città

Auschwitz – una città nella Repubblica di Polonia, il cui nome è spesso sentito a tutti. Qual è la storia irta della città? Quali sono le attrazioni che ha?


Auschwitz

La città si trova a soli 60 km da Cracovia. Si trova nelle pianure di Auschwitz vicino al luogo in cui il fiume Vistola Sola e cadere Pshempsh. E 'una piccola città della Polonia, che è tristemente famosa in tutto il mondo durante la seconda guerra mondiale come Auschwitz. Qui è stato uno dei più grandi campi di concentramento.

Oggi, la città è sede di circa 40 milioni di abitanti. Auschwitz moderna sta sviluppando come un importante centro commerciale e industriale del paese. E le persone stesse si sono concentrati sulla pronuncia polacca del nome – "Auschwitz", piuttosto che il tedesco "Auschwitz", che ricorda circa i tragici eventi del passato. La città ha tre simboli ufficiali: la bandiera, emblema e logo. Alla bandiera della città è l'immagine della stemma su sfondo blu. Auschwitz stemma raffigura una torre con il tetto scarlatto e due aquile sui lati. L'emblema della città è stata fatta nel 2002, su di essa rappresenta graficamente la figura di una colomba – simbolo di pace e di unità tra tutte le razze.

storia

Questa città in Polonia è apparso nel XII secolo, e in seguito si è quasi completamente distrutta. Nel XIII secolo è stato restaurato e divenne immediatamente una città. Per Auschwitz erano dispute continue tra la Repubblica ceca e la Polonia, come la città è stata a lungo un centro di vendita del sale.

Nel XVI secolo si stava cominciando a colonizzare gli ebrei. Un secolo più tardi il re polacco Ladislao IV dà loro il privilegio di rimanere a casa, proprio sulla apertura della sinagoga e del cimitero. Entro l'inizio del XX secolo, gli ebrei costituivano circa il 40% della popolazione urbana.

Nel XVIII secolo, la città divenne parte dell'Impero austriaco. Come parte della Polonia ritorna dopo la prima guerra mondiale. Durante il dominio austriaco Auschwitz divenne un importante nodo ferroviario, si sta costruendo una fabbrica, scuola, chiesa. Parte della architettura urbana di quel tempo sono ancora conservati.

Prima della Seconda Guerra Mondiale ad Auschwitz, ci sono stati più di 8000 ebrei. Nel 1939 entrò in città da parte delle truppe tedesche, collegarlo al Terzo Reich. Qui organizzato un campo di concentramento. La città è stata liberata nel 1945.

L'ex campo di Auschwitz

La città è visitata ogni anno da migliaia di persone, a sentire l'atmosfera, una volta regnava il terrore qui. I tedeschi lo chiamavano Auschwitz. E 'il nome per molti anni bloccato nella memoria globale.

Subito dopo la cattura di territorio polacco da parte delle truppe tedesche ha organizzato un campo qui, che consisteva di tre complessi. Centinaia di migliaia di persone sono state tenute in caserme angusti. Durante la guerra, più di un milione di persone sono state assassinate ad Auschwitz, il 90% dei quali erano ebrei.

La città è stata liberata nel 1945, e nel 1947, il campo è diventato un museo. Ora Auschwitz incluso nella Lista del Patrimonio Mondiale. Organizzatori del museo sinistra caserma e filo spinato. Vari padiglioni dedicati a diverse nazionalità. Ecco le nuove installazioni, vecchie fotografie, abiti e altri effetti personali dei prigionieri.

In uno padiglioni parete di vetro è una pluralità di scarpe e scarpe appartenenti prigionieri di Auschwitz. Si tratta di uno spettacolo da non stare in piedi ciascuno.

attrazioni della città

Al di fuori della vita del campo museo va avanti. Al di là delle mura del vecchio campo è molto diversa – carino e coccolone Auschwitz. Le bellezze della città – è un caratteristici vicoli europee e l'architettura antica.

La città ha un castello costruito nel XII secolo. Egli è l'edificio più antico ad Auschwitz. Il castello si trova su una collina ed è circondata da alberi fitti. Durante l'attacco, i Tartari è stato distrutto. Stampe Meshko II ricostruita nuovamente nel XII secolo, circondato da mura, allo stesso tempo.

Ad Auschwitz ci sono diverse chiese antiche. Per esempio, la Chiesa dell 'Assunzione della Vergine Maria o la Mary Vergine Chiesa della Natività. Nel centro della città sono il Municipio e Piazza del Mercato. Si richiama l'attenzione Cappella di S. Jack e la Chiesa della Madonna Memorie dei Fedeli.

Camminando per le strade di Auschwitz, siamo in grado di vedere un sacco di case con abbastanza interessante architettura. Tra le altre cose, c'è una casa Szymon Kluger – gli ultimi ebrei che vivono in città. Ora Museo Ebraico si trova nella sua casa.

All'interno della città sono la parrocchia e il cimitero ebraico e la sinagoga ebraica Chevra Lomdey Mishnaes, fondata nel 1918.

conclusione

Auschwitz – una città con una lunga e complicata storia, che ha due facce. Un lato – il terribile e tragico passato, come dimostra l'ex campo di concentramento. Un altro – questo antiche strade, monumenti architettonici e l'atmosfera piacevole.