234 Shares 2778 views

Ramon Mercader: l'assassino o l'eroe?

Ti piacciono i film sui superagenti che eseguono missioni segrete, rischiando la vita? Se sì, allora questo articolo è sicuro che ti piacerà! Oggi impariamo alla biografia di una spia spagnola, che è diventata famosa in tutto il mondo. Grazie a che cosa? Leggi qui sotto.


Prima conoscenza

Il nome completo del nostro eroe Jaime Ramon Mercader del Rio, ma questo non gli impediva di essere conosciuto come Ramon Ivanovich Lopez. Era un agente segreto del potere sovietico in Spagna. Tutti sanno che era colui che era colpevole della morte di Leon Trotsky. Per questo atto è stato assegnato il titolo di Eroe dell'Unione Sovietica.

biografia

Ramon Mercader è nato nell'inverno del 1913 in un tesoro ricco di proprietà della ferrovia a Barcellona. Il suo nome era Pau Mercader, ed era un catalano. Gli anni dell'infanzia del ragazzo sono stati trascorsi in una famiglia incompleta: era cresciuto da una madre di Karidad, un cucciolo di nascita. Madre e figlio non sentivano la necessità, ma vissero separatamente in Francia. Nei primi anni 1920, Ramon si trasferì a Parigi.

Il futuro eroe dell'Unione Sovietica Mercader Ramon nella sua giovinezza è stato il capo dell'organizzazione comunista (Barcellona). Tuttavia, le sue attività contraddicevano completamente le autorità, per cui nel 1953 un giovane è stato arrestato per la propaganda comunista e imprigionato a Valencia per diversi mesi. Più tardi Ramon Mercader ha partecipato alla guerra civile spagnola. Era sul lato dei repubblicani. Dopo un po ', il giovane è diventato un maggiore. È noto che Ramon ha partecipato alle battaglie sanguinose nei pressi di Guadalajara.

Causa famosa

Mercader Ramon, la cui biografia stava cominciando a girare in una spirale interessante, risulta essere reclutata dal NKVD dell'URSS nel 1937. Questo era dovuto alla sua madre Karidad, che stessa era agente di intelligence dell'URSS. Presto Naum Eitingon preparò un uomo per una missione importante – l'omicidio di Leon Trotsky. Dopo quello che nel 1938 ha proposto la creazione del "Quarto Internazionale", è diventato il nemico più pericoloso per tutto il paese. Le autorità sovietiche hanno visto in lui un traditore di idee marxiste. Nel 1929, Trotsky fu deportato dall'URSS e tre anni dopo fu spogliato della sua cittadinanza. Beh, forse ha attraversato la linea, che non dovrebbe essere attraversata.

Nell'autunno del 1939, Ramon Mercader è andato a New York con un passaporto canadese in nome di F. Jackson. Sotto questo nome, si avvicina a S. Ageloff, che era un amico stretto di Trotsky. Presto Mercader va a Città del Messico, presumibilmente per affrontare alcune questioni legate al commercio. Tutto questo tempo è aiutato dall'agente Eitingon. Ramon persuade S. Ageloff di muoversi con lui. Inizia l'ombra di Trotsky e della sua famiglia.

Nella primavera del 1940, l'agente cambia il suo nome e diventa Jacques Mornar. Con l'aiuto di S. Ageloff, riesce a conoscere Trotsky. Il giovane ama il Leone, perché appoggia pienamente le sue opinioni personali. Con il passare del tempo, Ramon si sfregia la sua fiducia in Trotsky tanto che può venire con lui con visite amichevoli. Agosto pomeriggio Jacques Mornar visita il suo amico per mostrare un nuovo articolo. Mentre Trotsky sta leggendo il materiale proposto, Agent Mornar colpisce la testa con un'ascia di ghiaccio. Ramon Mercader ha colpito un colpo da dietro e da sopra, sperando che Trotsky muoia rapidamente e in silenzio. Tuttavia, il Leone non ha perso la coscienza, ma con urla ha attaccato il suo killer. È interessante che allo stesso tempo ha ordinato alle sue guardie di non uccidere Ramon. È stato picchiato duramente, ma è rimasto vivo. Quasi per 24 ore Lev Trotsky ha vissuto, e poi morto da una ferita profonda, che ha raggiunto i 7 cm.

arrestare

Come funziona la breve biografia? Ramon Mercader è nella stazione di polizia, ma rifiuta di fornire alcuna prova. In un giornale sovietico, hanno scritto che l'assassino di Trotsky è stato chiamato Jean Morgan Vandendrain – un amico stretto dell'assassino. Da molto tempo Ramon era sotto inchiesta. Era spesso interrogato, cercando di ottenere la verità. Era anche torturato e sconvolto. Dopo un po ', non avendo raggiunto i risultati desiderati, Ramona viene trasferito in prigione con un regime più morbido. Il processo di un uomo si verifica in Messico. Mercadera ha condannato a 20 anni di carcere, il periodo massimo per la legislazione messicana.

L'agente del NKVD dell'URSS è rimasto in carcere per 20 anni. Nel 1960 fu rilasciato e inviato a Cuba, dove fu segretamente portato in URSS. Il 31 maggio 1960, Ramon è stato assegnato il titolo di Eroe dell'Unione Sovietica. Ha ottenuto anche la medaglia "Gold Star" e l' Ordine di Lenin. Tutto questo ha ricevuto personalmente da Alexander Shelepin, capo del KGB. Ramon ha ricevuto una dacha e un appartamento di quattro stanze. Presto si trasferisce a vivere a Cuba, dove ha lavorato per qualche tempo come consigliere del Ministro degli affari esteri. Nel 1978, Ramon Mercader è morto di sarcoma.

cultura

Il lavoro di Ramón Mercader è catturato nel cinema. In totale, sono stati girati quattro film, dedicati al suo atto. Il primo nastro "Assassinio di Trotsky" è stato rimosso nel 1972. Il ruolo principale del film è stato interpretato da Alain Delon. Nel 1993 è stato girato il film russo "Trotsky", dove V. Razbegaev ha giocato Mercader. Nel 2002, gli americani hanno creato il film "Frida", in cui A. Savala Kugler ha giocato il cattivo principale. Nel 2010, la serie televisiva apparve la serie russa chiamata "Combattimenti".