822 Shares 5801 views

Quattro grado di tensione

Stress – un vero e proprio Bich nostro tempo. Essi sono in agguato per noi ovunque: sul posto di lavoro, nei trasporti, nei luoghi pubblici o anche a casa. Ma, come si dice, non psicologi lo stress terribile e l'incapacità di resistergli.


Lo stress – è sempre la tensione. Come lo stress aumenta, e la tensione. Gli psicologi distinguono quattro gradi di stress. In primo grado – un'attività di nota. Questo è un grado molto utile di stress, aiuta una persona a concentrarsi e concentrarsi. Non è necessario combattere con tale stress.
Secondo grado – questo è un potere più forte, che è caratterizzata da una turni più pronunciato e cambiamenti mentali. Quando lo stress entra nella seconda fase, tutti i processi fisiologici vengono ricostruiti in modo da aiutare una persona a tutti i costi risolvere il problema. Tale reazione è molto importante per superare situazioni critiche.
Ma se la situazione non può essere superata, lo stress va alla terza tensione di alimentazione. Al terzo livello tutte le reazioni sono opposte a quelle al secondo livello: c'è oppressione, la reazione è lenta, e le risorse energetiche si stanno esaurendo. Ecco perché la terza tensione di alimentazione quando molto lunga esposizione è dannoso per l'organismo.
Gli psicologi dicono che in questo stato, una persona in particolare hanno bisogno di sostegno e la partecipazione. La prima parte è di venire dalla famiglia. Devono aiutare una persona a superare il suo problema o, o di prendere tempo fuori dalla sua decisione di dare una tregua al corpo.

Quando l'urgenza del problema non scompare, si può sviluppare la tensione di alimentazione quarta, che è già una malattia – nevrosi. Le manifestazioni di nevrosi possono essere molte facce: può essere mascherato da dolore nel cuore, stomaco, pressione sanguigna elevata o alta, mal di testa. Spesso, i pazienti con nevrosi dell'uomo, inconsapevole della sua malattia, inizia per accedere a un numero di professionisti che non trovano nulla da lui. Nella migliore delle ipotesi, cominciano a trattare le manifestazioni della nevrosi, non la malattia stessa, che richiede un serio psicoterapia. E 'nel compito del terapeuta del paziente è di sbarazzarsi di uno dei problemi irrisolti, che ha causato la sovratensione, con conseguente sviluppo di nevrosi. In caso contrario, significa come l'ipnosi, training autogeno e farmaci solo rassicurare il paziente, ma non rezreshat il suo conflitto interiore.