529 Shares 4738 views

Arap – nativo di Etiopia. Le opere di Pushkin "Arap Petra il Grande"

Tutti conoscono la storia di Pushkin, dove stiamo parlando bisnonno del poeta – un Hannibal dalla pelle scura. Arap – nativo di Etiopia e un fedele servitore di Pietro I. Questo valore è la parola nelle opere di scrittori russi. Come ha il significato attribuito a tale termine ai vecchi tempi?


Nel dizionario Dahl

lexicographer russo nella sua opera più volumi delineato significato della parola brevemente, in modo conciso. Arap – un uomo nero da paesi tropicali. Pertanto, questa parola è stata presa implicare un nativo dell'Africa. Ma non ogni uomo possiede aspetto esotico, Arap è stato chiamato in Russia.

servitore

Per la prima volta i neri erano in Russia durante il regno di Mikhail Fedorovich. Essi non sono correvano palazzi celebri. Al contrario, abbiamo avuto una chiara linea di responsabilità. Arap – un servo di corte del XVIII secolo. Uno dei migranti che hanno ricevuto tale onore, è stato il bisnonno di Pushkin. Scrittore ha dedicato la sua opera letteraria "Arap Petra il Grande."

Come antenato di Puskin era a San Pietroburgo?

Arap – un figlioccio di Pietro I. Minorenni figlio di un re etiope è stato catturato dai turchi. Poi in qualche modo finito in serraglio del sultano, dove e portato S. Raguzinsky. A Costantinopoli, rimase a nome del re. Cosa motivati a portare dal paese caldo lontane nel freddo ragazzo africano Russia è sconosciuto. Ma secondo i documenti storici, che sono si basava e Pushkin a scrivere il suo libro, Peter mi ha riempito di amore paterno per il ragazzo etiope.

Ospite del continente africano fu battezzato da tradizioni ortodosse. L'abbiamo chiamato Abraham (Abramo). Padrino, naturalmente, è stato Pietro stesso. Il re non dispiace anche per proprio patronimico di un alunno. D'ora in poi Moro chiamò Abram Petrovich.

valletto reale

Arapchonok ha mostrato amore incredibile per la scienza. In primo luogo, ha ricoperto la carica di servitori di corte. Ma, considerando la capacità e intraprendenza figlioccio, Peter ha fatto il suo segretario personale e cameriere. E più tardi mandato in Europa per studiare ingegneria.

A proposito, il suo nome – Hannibal – Pietroburgo Moor era in onore del grande generale. Per l'addestramento militare, era il più che o v'è un rapporto diretto. In particolare ha accompagnato Pietro durante la battaglia di Poltava. Quando Annibale padronanza di ingegneria, è tornato in Russia, dove ha preso parte alla costruzione della fortezza di Kronstadt. Abram Hannibal perfettamente si è manifestata anche nel ruolo dell'insegnante. Ha insegnato matematica ed è stato l'autore di un libro sull'arte di ingegneria militare.

Dopo la morte del re

Per alcuni anni, Annibale era in disgrazia. E 'successo dopo la morte del re. Alexander Menshikov improvvisamente aumentato rispetto era insoddisfatto dello stretto del defunto re. Annibale si è unito ai manifestanti. Di conseguenza, è stato mandato in Siberia. Annibale ma ben presto è tornato a San Pietroburgo ed è stato anche in grado di ottenere un nuovo appuntamento.

Durante la sua vita, il famoso arap russa ha portato memorie in francese. Ma prima della sua morte li ha distrutti. Abram Hannibal – una figura brillante nella storia russa. Egli è conosciuto non solo come un antenato del grande scrittore, ma come un signore, il cui atteggiamento verso la fortezza era estremamente umana al XVIII secolo.