403 Shares 2587 views

Che cosa è un ecosistema?

Che cosa è un ecosistema, e quando ha fatto questo termine? L'idea dell'unità degli organismi viventi e il loro ambiente è tornato in testa greco, ma l'incarnazione dell'idea scientifica fu solo nel XIX secolo dalla nascita di Cristo. La definizione moderna, spiegando che un tale ecosistema, più o meno così (in diverse fonti v'è una leggera discrepanza): una raccolta di organismi che abitano relativamente lo stesso tipo di sito paesaggio vivente, oltre a un sistema di relazioni, responsabile per lo scambio tra materia ed energia, oltre a habitat o biotopo.


Ecosistemi sono classificati in base al grado di stabilità e diversità. Per fare un esempio – un boschetto di betulle. Questo è un ecosistema relativamente stabile monoculturale. esempio opposto è la foresta pluviale. La diversità dei suoi organismi costituenti in modo tale che i viaggiatori hanno più volte dichiarato che a volte nella linea di vista è impossibile trovare due piante di una specie.

concetto di ecosistema comprende molti componenti. specialisti ambientali distinguono klimatop – composizione chimica dell'aria o ambienti acquosi, questa porzione caratteristico del paesaggio. Edafotop – suolo, tipica di questo ecosistema. Ecotop – un insieme di condizioni ambientali, habitat – superficie territoriale, in base alle proprie circostanze appropriate per l'habitat di specie di piante e animali. E, infine, la biocenosi – la totalità degli organismi viventi che abitano la superficie. Ecologia – la scienza emergente, in continua evoluzione, in modo da alcuni scienziati inclusi nell'ecosistema ulteriori fattori che hanno sfidato i loro colleghi. Tuttavia, è solo una questione di classificazione. Alcuni preferiscono più componenti divisione frazionali dell'ecosistema, mentre altri li oppongono.

Per capire meglio che cosa l'ecosistema, dovremmo ricordare che l'impatto umano sul mondo che ci circonda non è qualcosa che ogni dieci anni, ma ogni anno è sempre più forte. Pertanto, v'è un'enorme quantità di ecosistemi artificiali, alla formazione e alla manutenzione di cui la persona è più rilevante. Un esempio illustrativo di un tale ecosistema artificiale – terreni agricoli in tutta la sua diversità. Campo di grano, un frutteto di mele, una piantagione di cotone – tutti esempi di ecosistema artificiale, con tutte le caratteristiche di un ecosistema naturale, naturale.

Diverso tipo di ecosistema artificiale è la città. Moderna città industriale ha un significato speciale nell'ecosistema globale chiamato "Planet Earth". Non riguarda soltanto i relativi ecosistemi confinanti, ma anche "attraverso l'accesso remoto" – su quei sistemi, che sono separati da esso per molti chilometri. Su decine, centinaia, ea volte migliaia di chilometri. E non è solo l'inquinamento. bisogni materiali della città sono in grado di modificare la composizione degli ecosistemi, a volte anche in un altro continente. Un esempio classico: al fine di garantire le esigenze della città nei produttori di carta sono costretti a coltivare alcune specie di legno, più adatto per la produzione. A questo proposito, la foresta prima che gli alberi composti da varie razze e le età, e persino diventare monovozrastnymi monoculturale.

La scienza moderna ci permette di rispondere alla domanda del tutto pienamente che un ecosistema, qual è la sua influenza sulla (e viceversa) umana. E che dire di questo, quali sono i modi per mantenere gli ecosistemi in condizioni idonee per la vita normale di Homo sapiens, il dibattito continua. La maggior parte sono d'accordo sull'idea che la soluzione migliore sarebbe quella di limitare il consumo. Tuttavia, ciò che significa per realizzarlo – la grande domanda.