520 Shares 5660 views

Chiesa di San Nicola a Pyzhah e la sua storia

Uno dei monumenti unici della vecchia Mosca è la chiesa di San Nicola a Pyzhah. Eretto nel XVII secolo, entrò a far parte della nostra storia e la testimonianza di molti dei suoi grandi eventi. Oggi, la gente ha rinviato dopo anni di stagnazione ateo, egli prende di nuovo sotto le sue arcate tutti coloro che cercano la loro strada verso Dio.


Chiesa nel distretto di moschettieri

Da documenti d'archivio si sa che nel luogo in cui oggi si trova la chiesa di San Nicola a Pyzhah, la chiesa di legno dell'Annunciazione del Signore fu posta nel 1593. Si è trasformata in una delle prime eretta a Mosca dopo l'istituzione del patriarcato. Dal momento che si stabilirono nei pressi di arcieri, guidata dal Stolnik del re M. F. Filosofovym, poi sono diventati i suoi primi parrocchiani.

Ma il destino del militare non gli ha dato di sedersi sul posto. Durante il regno degli zar Alexei Mikhailovich coraggiosi arcieri insieme con il loro comandante sono stati inviati a Kiev per portare là fuori di guardia, e il loro posto è stato preso dal reggimento Voivod Bogdan Pyzhova. Questo è ciò che il nome e trovato immortalato nel titolo di una nuova chiesa in pietra, impegnati nel 1657 sul sito della chiesa di legno si trova accanto Pyzhovskogo vicolo.

Costruzione e la decorazione dei templi

Nel 1691 le donazioni, gli arcieri portati, è stato installato nella cappella di San Nicola, che ha dato poi il nome intorno al tempio, e lo zelo degli ex parrocchiani reggimento steward Filosofova – un'altra, in onore delle Grotte di S. Antonio e Teodosio. Cappella stesso è stato abolito nel 1858, ma è ancora una festa in loro onore base annua ed è fatto con grande solennità.

Negli anni successivi, la chiesa di San Nicola a Pyzhah subito importanti ristrutturazioni, che per molti versi ha cambiato il suo aspetto originale. Secondo le memorie dei contemporanei, tra le altre chiese di Mosca ha eccelso straordinaria armonia della sua forma.

Nel fuoco della Grande Guerra

Sfortuna colpì la chiesa di San Nicola a Pyzhah nel 1812. Come molte delle Santuario di Mosca, è stato devastato e bruciato dai francesi. Presso il sito del suo antico splendore erano annerite solo muri. Dopo la cacciata degli invasori comunali e autorità ecclesiastiche per lungo tempo non ha potuto procedere alla sua ristrutturazione sistematica né Sinodo né i parrocchiani non erano in grado di assumere una spesa così importante, e il tesoro tutti i fondi disponibili sono assegnati per la costruzione di edifici amministrativi e residenziali, ucciso in Mosca fuoco fuoco.

Solo nel 1848 ha iniziato il restauro del tempio. A questo punto era finalmente riuscito a raccogliere i fondi necessari, costituite da contributi volontari, a cui sono stati aggiunti i soldi stanziati dalla tesoreria dello Stato per volere dello zar Nicola I. Gran parte del merito nella ricostruzione del tempio appartiene al suo fiduciario permanente del donatore e la principale – Mosca mercantile della prima I. gilda A. Lyamina. Durante i quaranta anni, fino a quando il lavoro è stato fatto, portava loro supervisione generale e, soprattutto, aiuta a risolvere periodicamente sorgono problemi finanziari.

Anni di ateismo totale

Ma la prova principale atteso tempio di fronte, quando nel prossimo potere XX secolo nel paese sequestrato il governo senza Dio. Nel 1934 la chiesa è stata chiusa, e molti dei suoi preti e parrocchiani sono stati repressi. Basti dire che tre dei suoi chierici furono poi canonizzato a fronte dei nuovi martiri e confessori russo.

Parte della Chiesa di San Nicola è stato fortunato che lui non era stato distrutto, come molti dei suoi colleghi a Mosca, e dopo la ri-pianificazione interna è stato utilizzato per le varie esigenze della famiglia. Il tempio navata principale suddivisa in tre livelli, e gli spazi così formate inizialmente collocato edificio dormitorio fiducia, poi Scienza e Tecnologia Laboratorio, e, infine, – laboratori di cucito.

santuario di ritorno

Nel 1990, sull'onda di ristrutturazione tra gli altri santuari di Mosca è stato restituito ai credenti e la chiesa di San Nicola a Pyzhah. Programma dei servizi prima volta alla sua porta dopo una pausa di 56 anni. Tuttavia, i primi sei mesi sono stati terrà la prossima di continuare a lavorare nella navata principale del laboratorio di cucito.

Durante i lavori di restauro sono stati ricreati negli anni Trenta distrutte iconostasi entrambe le navate della chiesa. Il lavoro su di loro per undici anni eseguito il pittore di Mosca IV Klimenko. Ci sono stati anche puliti e messi in ordine affreschi miracolosamente conservati della fine del XIX secolo, creati al momento l'artista A. Sokolov.

lavoro serio per ripristinare l'esterno dell'edificio sono stati realizzati utilizzando vecchie fotografie e disegni si trovano nell'archivio. Di conseguenza, già nel 1993, di fronte moscoviti portato l'ex chiesa di San Nicola (in Pyzhah). Foto, collocato in un articolo, dare un'idea della sua forma attuale.

Anche in questo caso al servizio di Dio e la gente

Oggi, dopo più di un quarto di secolo dalla data del rientro dei parrocchiani del loro santuario, completamente restaurato l'atmosfera di alta vita spirituale, che era insito nel tempio in tutte le fasi storiche. Sotto la guida pastorale del rettore Arciprete Padre Alexander (Shargunova) completa un ciclo completo di servizi previsti dalla Carta della chiesa, e ha condotto un sacco di lavoro in materia di istruzione religiosa della Congregazione e coloro che sono solo andando a prendere il battesimo. Per tutti calorosamente apre le sue porte alla chiesa di San Nicola a Pyzhah. Indirizzo: Ul. B. Ordynka 27a / 8.

culto mattina inizia alle 08:00 e la sera alle 17:00 (18:00 in estate). La domenica e nei giorni festivi sono realizzati due liturgie: primi alle 7:00 e successivi alle 10:00. Con Mercoledì servizi serali accompagnati dalla lettura di comunicazione Akathistos. Nikolayu Chudotvortsu.