850 Shares 3622 views

Panina Elena Vladimirovna: biografia, attività politica

Il deputato di Stato Duma Elena Panina, la cui biografia è inseparabilmente legata alle attività politiche, gestisce con successo la Confederazione di Industrialists e degli Imprenditori di Mosca per diversi anni.


Fasi del viaggio di vita

Il luogo di nascita del futuro politico è la regione di Smolensk. È nata il 29.04.1948 nella piccola città di Roslavl.

Dopo la laurea in scuola, Elena è diventato uno studente dell'Istituto finanziario di Mosca, diploma di laurea che ha ricevuto nel 1970.

Come giovane specialista, è venuta a lavorare presso l'Ufficio di controllo e revisione del Ministero delle Finanze. Dal 1975 inizia a lavorare nel complesso costruttivo della capitale.

Dal 1978 è stata nominata vice direttore generale di una grande associazione di cemento armato di Mosca.

Dal 1986 è stata eletta alla carica di segretario per l'industria del Comitato distrettuale di Lublin del CPSU, due volte eletto al consiglio distrettuale.

Dal 1988, il deputato Panina Elena si è trasferito a lavorare come leader del dipartimento sociale ed economico del Comitato di Mosca della CPSU. Le sue funzioni comprendevano il coordinamento dell'industria di Mosca, del Ministero delle Finanze e di molti altri ministeri.

Dal luglio 1991, Panina Elena Vladimirovna ha assunto la carica di Direttore Generale della Direzione per le Nuove forme di Cooperazione nella Camera di Commercio e Industria dell'Unione Sovietica.

L'inizio degli anni Novanta

Dal novembre 1991, Panin è stato posto alla testa del Centro per i Progetti di Business Internazionali. Nel 1995 ha presentato la sua candidatura per le elezioni alla Duma dello Stato. Dopo le elezioni, Panina Elena Vladimirovna è entrata a far parte del Comitato Duma Statale della Federazione Russa, che ha affrontato i problemi della Federazione e delle regioni. È stata anche nominata all'Assemblea Interparlamentare dei paesi della CSI.

Nel 1992, Panina è stata guidata dalla Confederazione di Mosca di industriali e imprenditori.

Un anno dopo fu affidata alla leadership del movimento russo di Zemstvo.

Nello stesso periodo, Elena Panina ha assunto posizioni di vicepresidenza presso l'Unione russa di industriali e imprenditori, nonché nell'Unione dei produttori russa.

Torna al vice posto

Nel giugno 1997 Panina ha vinto una vittoria nelle elezioni secondarie alla Duma dello Stato nel distretto elettorale n. 76 di Pavlovsky. Queste elezioni aggiuntive nella regione di Voronezh sono state organizzate per il fatto che Alexander Merkulov, un deputato della Duma statale eletta in questo distretto alla fine del 1995, era impiegato dall'amministrazione regionale di Voronezh.

Panin in queste elezioni è stato sostenuto dal movimento russo Zemstvo e dall'Unione patriottica popolare della Russia. Riuscì a raccogliere circa 140 mila voti, mentre per il candidato che era al secondo posto, sono stati dati poco più di 28 mila voti.

Nella Duma dello stato, Panina è entrato a far parte del gruppo parlamentare "People's Power" guidato da Nikolai Ryzhkov.

Nell'autunno del 1999, Stepan Sulakshin e Gennady Raikov hanno creato un gruppo chiamato "Vice di popolo", in cui si sono riuniti deputati indipendenti indipendenti di diverse regioni.

Attività politiche negli anni 2000

Nella primavera del 2000 Panina ha guidato una delegazione del movimento Zemsky al momento della visita alla Repubblica Cecena. La delegazione ha consegnato diverse tonnellate di aiuti umanitari al Grozny liberato, compresi gli alimenti, i libri di testo, i thread, ecc. Sono stati organizzati numerosi incontri con residenti urbani e rurali, nonché rappresentanti di unità militari.

Nell'estate del 2002 Panina ha assunto la carica di presidente della Russian United Industrial Corporation. Questo partito industriale è stato istituito nel 1995. Fino al 1997 ha diretto V. Shcherbakov, poi è stato sostituito da Arthur Chilingarov. Dal 2000, Yu Sakharnov era al capo del partito.

Nel dicembre 2003, Panina ha vinto nuovamente le elezioni alla Duma di Stato della Federazione Russa, tenendo la sua candidatura nel circoscrizione elettorale n. 195 di Lublino a Mosca. Nella Duma della fazione della "Russia Unita" è entrata a far parte del Comitato, responsabile della politica economica, del business e del turismo, dove ha preso la carica di vice presidente.

Alla prossima campagna elettorale parlamentare nel dicembre 2007, è andata ai deputati di RF sulla lista federale di candidati dalla United Russia. È stata nominata anche al Presidio del Consiglio Generale di questo partito politico.

Lavoro parlamentare

Lo stipendio del deputato stava aspettando Panin anche dopo le elezioni al parlamento russo nel dicembre 2011.

Nella Duma dello Stato della IV convocazione, è entrata a far parte del Comitato, responsabile della politica economica, dello sviluppo innovativo e dell'imprenditorialità.

Nello stesso periodo, ha preso la presidenza del consiglio di esperti, che esamina politiche antimonopoli, prezzi e tariffe.

Come vice presidente, è entrata a far parte della Duma Commission, che sovrintende alla costruzione di edifici per il Centro Parlamentare.

Più tardi, è diventata leader nel gruppo fasulare della fazione Duma della Russia unita. È stata nominata all'Assemblea Interparlamentare della Comunità Economica Eurasiatica per la carica di Presidente nella delegazione permanente dell'Assemblea Federale della Federazione Russa.

Ha inoltre agito come coordinatore di un gruppo di deputati, che è in contatto con i parlamentari sloveni.

Risultati e riconoscimenti

Lo stipendio del deputato non era l'unica fonte di reddito per Panina. La sua attività è piuttosto poliedrica.

Dalla sua penna venivano pubblicazioni relative a vari aspetti dello sviluppo economico, dello stato, dei rapporti sociali e del lavoro e della formazione di istituzioni civili pubbliche.

Nel 2008, Panina è stato premiato con l'Ordine di Amicizia. Ha anche ricevuto diverse medaglie.

Nel 2002 ha ricevuto il Premio Nazionale "Olimpia", celebrato per le donne russe che hanno ricevuto il riconoscimento pubblico.

Dal giorno della creazione nel 1993 e fino al 2004, Panina è stato il presidente del movimento russo Zemsky. Più tardi, ha diretto il Consiglio di questo movimento, impegnato in progetti legati alla carità e all'istruzione.

Movimento Zemsky

Nel 1993 Panina ha partecipato alla Conferenza costituzionale, in cui è stato elaborato un progetto di nuova Costituzione russa. Elena Vladimirovna ha sostenuto il principio di uguaglianza di tutti i soggetti federali. Nell'autonomia locale, lei era un sostenitore dei principi inerenti alla riforma Zemsky, condotta da Alessandro II.

A quel tempo, il sistema dei sovietici locali fu distrutto, Panina era l'iniziatore dell'organizzazione della struttura socio-politica chiamata "movimento russo di Zemsky".

3.11.1993 ha approvato il congresso costituente di questa associazione, è stato ufficialmente registrato l'8.12.1993.

Il compito principale del movimento era il rilancio del Zemstvo come sistema di autogoverno locale. La Carta era costituita dai seguenti requisiti fondamentali: la necessità di un rilancio della spiritualità e della moralità nella società russa, il ripristino della gestione locale e centralizzata russa tradizionale e la partecipazione allo sviluppo delle decisioni di potenti organismi statali e strutture locali.

I fondatori del movimento zemstvo furono ben noti anche nel paese, figure pubbliche e politiche. Tra loro si incontra il famoso scultore V. Klykov, direttore della Fondazione degli Scrittori Internazionali di Slavi, presidente dell'Unione dei scrittori russi VN Ganichev, Metropolitano di Smolensk e Kaliningrado Cyril (ora Patriarca di Mosca e di tutta la Russia), governatore di Belgorod Savchenko ES e molti altri.

Risultati delle attività di movimento Zemsky

Le attività congiunte attive svolte dal movimento russo Zemstvo e dall'Unione delle città russe hanno portato ad una discussione approfondita nello Stato circa i modi per attuare i principi dell'autogoverno locale.

Nella primavera del 1995, per studiare questi problemi, si è svolta la Conferenza All-Russian, dove sono stati considerati metodi per l'attuazione della disposizione costituzionale sull'autonomia locale e l'organizzazione del potere statale in ogni entità costitutiva della Federazione russa. Un po 'più tardi, l'adozione della legge federale n. 154, in cui sono stati prescritti principi generali per l'attuazione dell'autogoverno locale nel nostro paese. Questa legge era in vigore fino al 2009.

Nella primavera del 2014, il movimento russo Zemsky ha preso parte alla conferenza scientifica russa che si è svolta nella capitale del nostro stato, dedicata al cuore russo del tardo diciannovesimo secolo – l'inizio del ventesimo e il suo confronto con l'autogoverno locale moderno.

La conferenza è stata fatta in tempo per coincidere con il 150 ° anniversario del nuovo imperatore Alexander the Great Zemstvo.