894 Shares 2459 views

Qual è la Terra Promessa?

Come dobbiamo comprendere la frase "Terra Promessa"? Per ottenere un quadro completo di questo, apriamo diversi dizionari, oltre a conoscere la storia e guardare nella fonte della conoscenza religiosa. Non è un segreto che oggi questa espressione è percepita da molti di noi come fraseologica. Nell'interpretazione della frase "Terra Promessa" il suo significato dipende dal contesto in cui viene utilizzato.


Di solito nel nostro tempo questa frase implica il compimento di qualche promessa, ottenere una ricompensa, l'incarnazione di un sogno. Ad esempio, una persona si sforza di raggiungere un certo obiettivo, che in futuro gli porterà prosperità e successo.

L'obiettivo raggiunto porta pace e gioia, felicità e piacere, piena soddisfazione spirituale. "Terra Promessa" è una specie di Paradiso sulla Terra, in cui una fiaba diventa realtà. In tali significati, siamo abituati a interpretare questo simbolo. Il termine in questione ha anche radici religiose e storiche.

Si tratta di desideri o sogni realizzabili. Questi sono eventi che si svolgono nella vita di una persona o anche di un intero popolo. In particolare, la Bibbia dice come Dio promise di dare alla terra di Canaan ad Abramo ei suoi discendenti. Questo può essere trovato nel quindicesimo capitolo della Genesi e altri libri della Bibbia. In realtà promesso al popolo ebraico "Terra Promessa" fa parte dell'antico Testamento, il contratto dell'uomo con Dio.

Questo è Abrahamo, e tutti i suoi discendenti sono ebrei. I credenti del Nuovo Testamento, i cristiani, non dipendenti dalla nazionalità, si considerano eredi spirituali di Abramo e su questa base si aspettano di ricevere determinati benefici. Questo è scritto, ad esempio, nell'Aposa di San Paolo Apostolo agli Ebrei. Questo è il capitolo 11, versetto 9.

Puoi leggere tutto di quanto sopra in una varietà di dizionari. Il Dizionario filosofico dice: "Il libro dell'Esodo dice che nella terra promessa di Canaan, il latte scorre con miele". Questo luogo si estendeva geograficamente dall'Egitto al fiume Eufrate. Gli autori del Dizionario Storico affermano che prima di entrare in questa terra, gli ebrei furono costretti a vagare nel deserto per quarant'anni. Poi il comandante Joshua fece parecchie battaglie di successo e conquistò Canaan con i suoi guerrieri. Tuttavia, non tutte le terre noti oggi come Palestina sono state conquistate.

Abramo è in realtà il primo degli ebrei. Fu con lui in origine Dio fatto il cosiddetto "Vecchio Testamento", che poi è stato ripetutamente aggiornato con i suoi discendenti. Il patto era duplice e comprendeva alcune condizioni che i partner dovevano compiere.

Si può esprimere l'essenza dell'Alleanza così: «Se la gente osserva i comandamenti, obbedisce a Dio in tutto, allora Dio aiuterà l'ingresso di questo popolo nella terra promessa». Secondo l'Alleanza, era impossibile adorare gli dei pagani , le divinità di tutti i popoli che si incontrano nel modo degli ebrei nomadi.

"Terra promessa" significa "Promesso". In questa nuova terra le persone dovevano trovare un'esistenza pacifica, felice e prospera. L'Alleanza stessa deve essere soddisfatta da entrambe le parti per sempre. Il popolo di Israele è ordinato di mantenere i comandamenti del proprio Dio e di compiere le sue raccomandazioni, e il Signore promette di mantenere e proteggere gli ebrei.

Di conseguenza, quando la suddetta nazione ha violato i suoi obblighi, sono stati portati diversi punizioni contro i suoi rappresentanti. In particolare, molti ebrei sono sparsi in tutto il Pianeta presumibilmente a causa della disubbidienza al Signore. Quindi, per il popolo ebraico parliamo di una certa area geografica – "Eretz-Israele" (terra di Israele), così come l'area della Striscia di Gaza, della Giudea e di altre zone chiamate Palestina.

Così, abbiamo considerato il concetto di questo termine da diverse posizioni. Per la maggior parte delle persone moderne, il senso spirituale della parola "Terra Promessa" è il più accettabile.