662 Shares 6795 views

Classi per il nero: l'ubicazione delle cavità cariche, la classificazione e il trattamento della carie

Perché classificare la carie dentale? Questo è solo a prima vista una malattia semplice nota a tutti. Per i dentisti c'è una differenziazione dei suoi vari tipi, e ognuno di loro richiede un proprio approccio speciale al trattamento.

La carie varia

La carie – la più comune malattia della bocca, che si sviluppa in diverse aree dei denti, può differire e il quadro clinico del corso del processo. Per la comodità del trattamento, la scelta corretta della preparazione dei denti e il materiale utilizzato per il riempimento, tipi di carie sono generalmente classificati. Quindi assegnare classi sul Nero, la profondità della sconfitta, il grado di attività del processo di distruzione, la presenza di complicanze, la natura clinica e la localizzazione della lesione.

Particolarmente popolare è la classificazione proposta nel 1986 dal dentista americano J. Black. Il suo obiettivo era quello di sistematizzare i principi di trattamento per vari tipi di lesioni del dente cario.

Classi da Black

Nero ha identificato cinque classi di localizzazione sulla superficie, ovvero, a seconda di dove si trova esattamente la cavità cara:

  1. Localizzazione in fessure (scanalature e sbavature nello smalto della masticazione), molari e premolari (molari grandi e piccoli), canini e incisivi.
  2. Sono colpite due o più superfici – sono catturati mediali e distali (carie sui denti anteriori) o occlusali (taglio e masticazione) di molari e premolari.
  3. Lo sviluppo della malattia sulla parte mediale e distale dei canini e incisivi.
  4. La localizzazione è la stessa della terza classe, più l'angolo della parte corona o la superficie di taglio viene catturata.
  5. La cavità occupa la porzione cervicale di qualsiasi gruppo di denti.

Le classi per il nero sistemano tutte le possibili opzioni per lo sviluppo della carie, per ognuna di esse prevede un trattamento separato, un metodo per la dissezione di un dente malato e l'installazione di una guarnizione.

Prima classe in nero

La cavità caricativa posta in questo modo aumenta il rischio di rompere il bordo del riempimento a causa dell'alta pressione su esso durante la masticazione. Durante la preparazione del dente, vengono fornite misure per escludere questa possibilità. Ciò avviene riducendo lo smusso dello smalto e applicando uno strato più spesso di materiale di riempimento. Quando si utilizza un composito con indurimento chimico, viene applicato parallelo al fondo della cavità carica, in quanto il ritiro sarà diretto verso la polpa. Se viene utilizzato un materiale di lucidatura leggera, viene posato con strati obliqui. Il restringimento in questo caso sarà diretto alla fonte di polimerizzazione. I livelli dovrebbero trovarsi dalla metà del fondo al bordo della cavità, il riflesso si verifica attraverso le pareti laterali e dopo – perpendicolare alla superficie masticatoria. Di conseguenza, una tenuta stretta della guarnizione nella cavità.

Le fasi di riempimento delle cavità di prima classe

Tali azioni dovrebbero essere prese dal dentista per curare il primo grado in nero:

  • Anestetizzare (usare gel anestetico o spray di lidocaina) ,
  • Preparare il dente (la preparazione prevede la perforazione di una zona carica profonda in un tessuto duro),
  • Se necessario, applicare un tappetino isolante (per impedire che il composito influenzi la polpa e irritare)
  • Tagliare e lavare l'acido, asciugare la cavità,
  • Isolare da saliva,
  • Se necessario, applicare un primer (per la preparazione del dentino),
  • Applicare un adesivo (un elemento di legame tra il composito e il tessuto dentale o il primer),
  • Layer per strato per applicare il materiale, per condurre la sua cura,
  • Regolare la forma desiderata, finitura e lucidatura,
  • Per fare un riflesso (curativo finale).

Seconda classe in nero

Avendo le sue complessità, la seconda classe in nero suggerisce nel suo trattamento due compiti principali: creare un forte contatto tra i denti e garantire una aderenza stretta del composito al bordo della cavità principale. Spesso il processo di sigillatura può essere complicato dall'aspetto di un bordo sovrapposto del riempimento, dall'assenza di contatto tra i denti o il materiale con una cavità cara. Per evitare questo, vengono utilizzate matrici sottili, il dente viene spostato (nella misura possibile) mediante cunei in legno. Nello spazio interdentale, la matrice viene inserita e fissata con un cuneo, poi inumidita con acqua. Il cuneo si gonfia e spinge indietro il dente. Questo metodo, quando sigillato, evita di sovrastare il bordo del riempimento, il che a sua volta può causare malattie gengivali. La stretta aderenza del materiale alla cavità assicura l'impiego di un adesivo, un legante, in quanto il composto stesso può essere saldamente legato solo allo smalto, ma non al dentino.

Fasi di riempimento delle cavità della seconda classe

Le classi per il Nero nel trattamento hanno punti simili, ma ognuno di loro richiede sfumature speciali di sigillatura. Ecco i passaggi per la seconda classe:

  • anestesia,
  • preparazione,
  • Se necessario, la correzione delle gengive,
  • Installazione di una matrice con l'introduzione di un cuneo o un supporto in legno,
  • Se necessario, spargendo i denti,
  • L'applicazione di una guarnizione isolante (se necessario),
  • La procedura di incisione, lavaggio e asciugatura dell'acido
    cavità
  • Isolamento del dente dalla saliva,
  • Primer e applicazione adesiva,
  • Se necessario – ripristino del bordo smaltato (se non c'è),
  • Composizione di sovrapposizione in strati,
  • Estrazione di matrici e cunei,
  • Controllo interdentale di contatto,
  • Correzione, lucidatura,
  • Finitura del bagliore.

Terzo e quarto grado

Qui il ruolo principale è giocato dalla selezione del colore del materiale di riempimento, in quanto in questo caso la carie sui denti anteriori è localizzata. In relazione al diverso coefficiente di trasparenza del dentina e dello smalto, è necessario utilizzare un composito di due colori diversi durante il trattamento. È necessario che il dente diventi uniforme e la guarnizione non sembra una patch. Per creare l'effetto più naturale, utilizzare sfumature di materiale bianco che imitano dentina e quasi trasparente – per ricreare lo smalto. Per rendere impercettibile la transizione, la smussatura dello smalto si sovrappone di 2-3 mm. È importante che un lavoro così delicato coinvolga un buon dentista che possa determinare correttamente la trasparenza del dente. Ci sono tre gradi: opaco (di solito colore giallo, anche il taglio è opaco), trasparente (sfumature grigio-giallo, tagliente trasparente), molto trasparente (ombra grigia, bordo trasparente occupa un terzo del dente.

Fasi di riempimento delle cavità 3 e 4 classi

Per sigillare la terza e la quarta categoria delle cavità da parte del nero, il dentista deve fare quanto segue:

  • Pulire la superficie della placca,
  • Determinare l'ombra del dente,
  • anestetizzare,
  • Preparare il dente, rilasciare dal tessuto colpito,
  • Per stabilire fili di retrazione o matrici, quando necessario (il margine gengivale è influenzato)
  • Applicare una guarnizione isolante,
  • Se necessario, ripristinare i contorni dei denti,
  • Lavare l'acido e asciugare la cavità,
  • Isolare la saliva,
  • Applicare primer (opzionale) e adesivo,
  • Strati strati di materiale intrecciato,
  • Rimozione della matrice e dei filamenti, se presenti,
  • Regolare i bordi, dare la forma desiderata del dente,
  • Rettifica e lucidatura,
  • Finitura del bagliore.

La quinta classe in nero

In questo caso, l'importanza principale è il rapporto tra la gomma e la cavità cara. Con una profonda lesione con la chiusura del bordo inferiore della gomma, il suo sanguinamento, un buon dentista determinerà immediatamente che la correzione del margine gengivale è necessaria. Dopo le manipolazioni appropriate con la gomma per alcuni giorni, viene applicata una guarnizione temporanea per escludere ulteriori difficoltà nell'impostazione di una costante. La quinta classe comporta l'impiego di materiali compositi e compomeri (composti compositi-ionomici). Le seconde vengono utilizzate per lesioni superficiali con un sito di localizzazione significativo. Nei casi in cui l'aspetto estetico sia importante (o il danno influenza solo lo smalto) vengono utilizzati compositi di luce leggerissima di una tonalità appositamente selezionata.

Fasi di riempimento delle cavità della quinta classe

L'azione necessaria nel trattamento della carie della quinta classe:

  • Pulire la superficie del dente dalla placca,
  • Determinare l'ombra,
  • Condurre l'anestesia,
  • Eseguire la preparazione, la rimozione del tessuto molle,
  • Correggere il margine gengivale, se necessario,
  • Introdurre un thread di ritrazione,
  • Se necessario, applicare una guarnizione per isolamento,
  • Lavare l'acido, asciutto,
  • Isolare da saliva,
  • Applicare primer e adesivo,
  • Styling, illuminazione,
  • Rettifica e lucidatura,
  • Finitura del bagliore.

Sesto grado

Un noto dentista americano, nominato da questa classificazione, ha distinto cinque classi di cavità cariche. Per lungo tempo il suo sistema è stato utilizzato nella sua forma originale. Ma più tardi, su iniziativa delle classi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sul Nero, sono passati piccoli cambiamenti – sono stati aggiunti al sesto. Descrive la localizzazione delle carie sul bordo acuto degli incisivi e sui tumuli dei denti da masticare.