410 Shares 1727 views

Il libro di Sigmund Freud "Psicopatologia della vita quotidiana": descrizione, caratteristiche e recensioni

Il nome di uno dei maggiori psicoanalisti e psichiatri della fine del 19 ° – inizio del 20esimo secolo, Sigmund Freud, tutti sanno o hanno sentito parlare.


Sigmund Freud e il suo contributo alla psichiatria mondo

scienziato nato in Austria ha dato un contributo significativo non solo per lo sviluppo della psicologia, ma ha avuto anche un impatto su altri settori della vita nel 20 ° secolo, vale a dire, la medicina, la sociologia, la letteratura e l'arte.

idee di Freud sulla natura umana erano innovativi per l'epoca, e corse in contrasto con i concetti stabiliti. Pertanto addotti dalla teoria di Sigmund Freud causato una grande risonanza tra gli studiosi, qualcuno li ha presi, qualcuno ha negato, ma indifferente per il trattamento di loro era impossibile. fatiche di Freud sono ancora popolari.

Lo scienziato è meglio conosciuto come il fondatore della psicoanalisi. Ha introdotto una cosa come un tre componenti la struttura della psiche, che si compone di "E", "I", "super-io". Inoltre, tra i risultati dello psichiatra:

  • trovando i periodi speciali psicosessuale lo sviluppo personale;
  • la creazione della teoria del "complesso di Edipo";
  • la selezione dei meccanismi protettivi psiche;
  • lo sviluppo di un metodo di interpretazione dei sogni.

Nel corso della sua attività professionale, Freud ha pubblicato una serie di opere, per un totale comprende 24 volumi. Attualmente, il professore, dottore in medicina e titolare del Premio Goethe ha prodotto più libri rispetto a qualsiasi altro psichiatra, così come il cinema.

I primi anni di Sigmund Freud

Sigmund Freud nacque 6 Maggio 1856 nella città di Freiberg. Più tardi, la strada dove la famiglia viveva, cominciò a portare il nome dello scienziato. Qua e passati i primi tre anni di vita di Sigmund. Nel 1859, a seguito della rivoluzione industriale, la famiglia era sull'orlo del fallimento, così come la maggior parte dei residenti della città.

Chet Freud si trasferisce a Lipsia e poi a Vienna. Dopo diversi anni di padre povertà di Freud Jacob ha ripreso il suo lavoro, e la famiglia è stato in grado di passare a una regione più civile, anche se il loro lussuoso nome vita non era.

La formazione dei futuri luminari della psicologia in un primo momento impegnati nella madre, e più tardi suo padre, che voleva davvero Sigmund laureato. Molto rapidamente, i genitori hanno notato il grande potenziale di Sigmund e ha cercato di riscaldare e incoraggiare la passione per l'apprendimento.

Istruzione a scuola

All'età di 9 anni, Sigmund Freud va a scuola e presto divenne il primo studente della classe. La famiglia è anche le condizioni speciali creati per lui. Gli altri sette bambini sono stati vietati a suonare strumenti o fratello fortemente distrarre dalla scuola, egli, a differenza del resto della famiglia avevano la propria camera.

In 17 anni, Freud si è laureato con successo al liceo. Dopo la laurea, si iscrisse alla facoltà di medicina, anche se si sentiva interesse per la professione e un vero se stesso medico mai chiamato.

La scelta della professione

Formazione presso l'Università di Vienna, soprattutto nel primo anno, è stato abbastanza difficile per Sigmund, dato i sentimenti antisemiti. frequenti scontri con i compagni temperato il suo carattere e diventare un prerequisito per la "indipendenza di giudizio".

professore futuro era interessato a zoologia e sotto la guida del suo amato maestro Karl Klaus ha scritto il primo articolo pubblicato dalla Accademia delle Scienze.

Negli ultimi anni, la formazione, Freud trascorse la maggior parte del suo tempo nella conoscenza della fisiologia e la scrittura di articoli scientifici. Nel 1881, Sigmund termina gli studi e conseguito il dottorato.

L'imminente matrimonio con Martha Bernays richiesto dal carriera di Sigmund Freud. Per avviare un business con poca esperienza, così è stato deciso di praticare nella City Hospital di Vienna. Ha scelto l'area delle neuroscienze, lavorando con la patologia dei bambini. Che è il termine ampiamente utilizzato "paralisi cerebrale" in tempi moderni. Nonostante il successo e le realizzazioni in questo campo, Freud divenne rapidamente deluso con il suo lavoro e ha perso l'interesse.

All'inizio psichiatra carriera

Nel 1883 andò a lavorare in un reparto psichiatrico, dove ha iniziato la sua carriera meteorica. у детей и афазии. E 'stato portato via tutto nuovo lavoro e ha scritto diversi articoli scientifici, i temi principali dei quali sono stati emiplegia cerebrale e afasia nei bambini. Ben presto, però, Freud è diventato troppo forte insoddisfazione nei loro successi professionali e la depressione.

Dal 1884-1887 Zigmund Freyd ha scritto diversi libri sugli effetti positivi della cocaina sul corpo, e distribuisce attivamente a tutti i tuoi amici e la sposa, allo stesso tempo la propria sofferenza dalla dipendenza. Nel 1887, l'impatto negativo di cocaina è diventata un dato di fatto universalmente riconosciuto, e questa parte della biografia di uno psicologo cerca di mettere a tacere.

lavoro fuori "Psicopatologia della vita quotidiana"

Nel 1901 ha pubblicato il lavoro di Sigmund Freud chiamava "Psicopatologia della vita quotidiana. '' Il libro contiene una delle ricerca fondamentale dello psicoanalista austriaco. Il libro è una piccola quantità rispetto ad altri studi di Freud, tuttavia, è diventato un classico del 20 ° secolo.

Per molto tempo lavorando con i pazienti che hanno una varietà di anomalie comportamentali, difetti e patologie per lo sviluppo, l'autore giunge alla conclusione che essi rivelano i disturbi mentali profonde, in alcuni casi, indicare la presenza di psiconevrosi. Questa è l'idea del libro dimostra Sigmund Freud.

"Psicopatologia della vita quotidiana" contiene un'analisi dei numerosi esempi di tali deviazioni.

Possiamo dire che, dopo l'uscita di "L'interpretazione dei sogni", "Psicopatologia della vita quotidiana" è diventato il secondo più importante lavoro scientifico dello psichiatra. Il libro sostanzia il modello topologico della psiche, è la coscienza – subconscio – inconscia, e tutti gli esempi di manifestazioni dell'inconscio nella vita di tutti i giorni.

Il libro "La Psicopatologia della vita quotidiana", mostra che una varietà di disturbi del linguaggio, balbuzie, prenotazioni, la confusione a parole non è casuale, ma si verificano a causa della soppressione di pensieri che una persona sta cercando di spodestare.

I primi capitoli del libro

L'autore non dà esempi specifici dalla vita dei loro pazienti, e si riferisce ai propri ricordi, così come i loro amici e parenti che hanno casi simili era più che sufficiente.

Note su questo argomento occupano i primi quattro capitoli del libro '' La Psicopatologia della vita quotidiana ''. Il singolo, una cover del mondo ha visto nel 1904. lavoro di Freud ha causato una grande risonanza nella comunità scientifica e tra i cittadini comuni. Il lavoro è diventato uno dei più popolari tra le masse e ha ulteriormente rafforzato la credibilità di uno scienziato.

Successivamente è stato pubblicato numerose opere su un'analisi approfondita del libro già popolare "La Psicopatologia della vita quotidiana" (Freud). Descrizione e analisi della loro ricerca attratti e interessati in altri scienziati a questo e relative aree.

Ciò che è inconscio e il contenuto del libro

il libro di Freud "Psicopatologia della vita quotidiana" dimostra che la coscienza è una parte integrante delle profonde livelli di attività mentale. L'analisi delle nevrosi dei bambini, con i quali di volta in educatori incontro di tempo, riflessioni sull'unità, i principi della regolamentazione della vita di attività mentale, errori di memoria sono di notevole interesse per lo sviluppo di questo tema in futuro.

Che cosa è inconscio? Per capire questo, siamo in grado di ricordare le persone che credono nella magia, tutti i tipi di rituali mistici per ottenere il risultato desiderato. Gli psicoanalisti ritengono che tutto questa manifestazione dell'inconscio. Questo problema è ancora meglio evidenziato nelle opere che Freud scrisse Z.

"Psicopatologia della vita quotidiana" contiene una descrizione di temi quali:

  • il problema con ricordando i propri nomi ei nomi dei propri cari;
  • Problemi con memorizzazione parole esteri;
  • memorizzare frasi di uso comune;
  • ricordi d'infanzia;
  • le prenotazioni;
  • errori nella lettura e scrittura;
  • dimenticando le attività previste, le impressioni e le intenzioni esperti;
  • atti commessi da '' errore '';
  • azioni casuali o eseguite sulla macchina;
  • valutazioni errate ed errori;
  • il determinismo – la fede nel destino, la superstizione, la previsione.

Che le prenotazioni da parte un posto significativo nel libro, in quanto sono un aspetto importante della teoria della psicoanalisi, che è promosso Freud.

"La Psicopatologia della vita quotidiana" merita un attento studio di persone interessate in psicologia.

Psychological Society il Mercoledì

Come psicoanalista e un uomo con un sacco di esperienza con persone che hanno problemi in questo settore, ha cercato di rendere il libro accessibile a lettori che non sono nemmeno legati alla psichiatria, e un nuovo concetto contribuito al fatto che i discepoli di Freud lì. Il risultato è stato un club con un nome interessante "Psychological Society di Mercoledì", che è durato più di sei anni. Successivamente, alcuni soci del club sono diventati personaggi abbastanza noti: A. Adler, P. Federn, Karl Jung, E.Dzhons, e di certo non ha perso popolarità e Sigmund Freud.

"La Psicopatologia della vita quotidiana", le recensioni dei quali erano molto mista, al momento, è venuto fuori solo al culmine della popolarità della società e ha giocato un ruolo importante nel plasmare i principi della psicoanalisi.

Recensioni di 'Psicopatologia della vita quotidiana'

Al giorno d'oggi, molte persone sono dipendenti da studi di Freud e il suo '' Psicopatologia della vita quotidiana ''.

Qualcuno dice che il piccolo libro di 200 pagine in grado di catturare pienamente. Alcuni avevano mai pensato, perché non è possibile richiamare una parola o un nome, ma come la parola si accende la lingua. Il libro ha dato l'opportunità di guardare a questo problema dal punto di vista della psichiatria. Facile da leggere, la terminologia comprensibile.

Il libro è scritto in un linguaggio semplice umano. E 'interessante leggere le storie di vita realmente accaduti con Freud o di suoi amici. Dopo ogni esempio fornisce un'analisi completa. L'autore ha una memoria straordinaria.

Molte persone, come il libro si compone di reali, esempi viventi. Così sarà interessante non solo per gli psichiatri e medici, ma anche la gente comune. L'autore mostra l'influenza dell'inconscio nella vita di tutti i giorni. Dopo tutti i tipi di prenotazioni e dimenticare nomi familiari sono abbastanza comuni. Freud sottolinea il lettore al fatto che tutto questo sta accadendo per caso.

Qualcuno ha riconosciuto che ha sempre creduto che Freud era pseudoscienziato e tutto il suo lavoro – la pura ciarlataneria. Ma ha cambiato idea dopo aver letto "Psicopatologia". Il libro è interessante, anche se non leggerà rapidamente – richiedono interpretazione.

la disintegrazione della società

Nel 1910, la società si è disintegrata a causa di conflitti interni. Uno dei suoi primi sinistra Adler, le cui opinioni differivano significativamente da quelli del padre fondatore della psicoanalisi. Egli credeva che la principale motivazione umana è il desiderio di potere, mentre Freud l'ha vista del desiderio sessuale.

In seguito ci fu un conflitto tra Freud e il suo protetto Karlom Yungom. La ragione per le differenze di opinione è diventato il fascino di Jung con miti e lo spiritualismo, nonché la negazione di alcuni postulati mentore. In particolare, ha proposto la teoria del 'inconscio collettivo'.

In ogni caso, "Psicopatologia della vita quotidiana" occupa un posto importante nella teoria psicoanalitica e modello strutturale della psiche umana.

Gli ultimi anni della vita di Sigmund Freud

Nei primi 30-zioni dello scienziato è stato in grado di trasferirsi in Inghilterra, non è stato facile, data la situazione militare in Germania. Sigmund Freud è morto nel 1939. affetto da una grave malattia, ha chiesto alla figlia Anna sull'eutanasia.

Anna si rifiutò di compiere la volontà di suo padre, ma guardando il genitore sofferente, presto cambiato idea. Alla fine di settembre, il medico curante Freud lo ha portato una dose letale di morfina, con conseguente una brillante psichiatra, al momento della sua morte.