161 Shares 4888 views

Innovazione – Che cos'è? Innovazione nell'arte e nella letteratura. Cechi come un innovatore

L'innovazione in ogni campo – è una novità, una nuova invenzione basata sul vecchio, a volte accompagnato dalla rottura di ex tradizioni e pratiche. L'innovazione – è un dono speciale, la capacità di innovare e di pensiero progressista, se parliamo della qualità della persona umana.


L'innovazione nelle arti

Nell'arte di innovazione – è sempre uno scontro con le critiche, incomprensioni, anche la condanna. Tuttavia, senza scultori, pittori, scrittori, gli innovatori non hanno la cultura sviluppata.

Ad esempio, Giotto di Bondone è stato il più grande innovatore del suo tempo. Fin dall'antichità è stato fatto per le figure in dipinti religiosi e affreschi aleggiava nell'aria. Ma fiorentino Giotto prima mettere i piedi ben saldi a terra. Egli ha anche cambiato il concetto spaziale e il rapporto tra la pittura e l'artista, e tra l'immagine e la guardava. Naturalmente, l'innovazione non è immediatamente incontrato con una risposta calda, anche se Giotto di Bondone ea tempo debito riconosciuto il grande maestro.

Gli innovatori che hanno sofferto di critica

Innovator pittore Mikelandzhelo Buonarroti per la sua innovazione difficilmente essere accusato di eresia. Dopo tutto, ha interpretato il corpo dei santi non sono solo nudi, ma con genitali mascherato. Tre decenni più tardi, i santi "vestite" da altri artisti da parte delle autorità. Fu solo nel 1994 le immagini restituite aspetto originario. Secoli sono passati da allora.

Dalla critica delle loro innovazioni nell'arte subito lo scultore Jean-Baptiste Pigalle (Illuminismo), l'artista Teodor Zheriko (periodo romantico) e molti altri.

L'innovazione nella letteratura in russo

Con Novator latino e tradotto – "aggiornamento". L'innovazione – è l'arricchimento del processo letterario, del suo rinnovo, le nuove scoperte e le conquiste della letteratura.

In letteratura russa, il più ricco di soluzioni innovative è stato il XIX secolo, 50-60s. Poi sbocciato il giornalismo e la critica letteraria. Nel XIX secolo la letteratura russa è diventata un trendsetter nel mondo. Lei vividamente discusso all'estero. XIX secolo – il secolo della formazione della lingua letteraria in Russia, e in molti modi, ciò ha contribuito a Pushkin Aleksandr Sergeevich. I poeti della Golden Age (il cosiddetto nella letteratura del XIX secolo) ha iniziato a ripensare la loro creatività. Nella poesia, una nuova qualità, in modo da cercare di influenzare le menti delle persone per scopi civili, al fine di migliorare il paese.

Prosa anche non stare fermo. Gogol e Puskin furono i fondatori delle nuove tipologie artistiche. Questo "piccolo uomo" di Gogol, e l ' "uomo superfluo" di Pushkin, e altri.

Il XIX secolo è conclusa con sentimenti pre-rivoluzionaria. End of Ages apre nuovi nomi – Leskov Gorky, Ostrovsky e Cechov.

Innovazione Chehova Antona Pavlovicha come drammaturgo

Anton Pavlovich aggiornato dramma. Era contro la teatralità e affettazione. Nelle sue opere, la gente e vita mostrano chi sono. Ha dato i vecchi effetti teatrali.

Ad esempio, lo spettacolo "The Cherry Orchard" era completamente nuovo per il teatro. Non è stato un dramma e commedia romantica. Nel gioco non ci sono stati colpi, intrighi estera e finale drammatico. L'idea si è tenuto l'umore generale è stato creato dal aggregato di tutte le scene. Cechov non ha dato alcuna complicando gli elementi di gioco, non ha creato il personaggio principale – un uomo che sarebbe filata intorno al conflitto. Cechov dà spettatori e lettori a capire la psicologia dei personaggi. Lirismo, semplicità, facendo una pausa per dare enfasi, e le descrizioni del paesaggio – tutto contribuisce al rafforzamento della percezione emotiva.

Stanislavskij ha detto che Cechov ha sul palco verità interiore ed esteriore. Cechov introduce nel suo commedie insinuazioni, allusioni e dialoghi semplici – come nella vita.

E 'stata una novità per la scena e letteratura russa.