847 Shares 6244 views

Famiglie linguistiche, loro istruzione e classificazione

Le famiglie di lingue sono un termine usato per classificare i popoli per lingua. La famiglia di lingue comprende lingue che hanno legami connessi tra loro.


Un rapporto correlato si manifesta nella somiglianza del suono di parole che denotano la stessa cosa, e anche nella somiglianza di elementi come morfemi e forme grammaticali.

Secondo la teoria della monogenesi, le famiglie linguistiche del mondo sono state formate dalla lingua proto-lingua su cui hanno parlato gli antichi popoli. La divisione è dovuta alla predominanza del modo di vita nomade delle tribù e della loro lontananza l'una dall'altra.

Le famiglie di lingue sono divise come segue.

Nome della famiglia di lingue

Lingue in famiglia

Regioni di distribuzione

Indoeuropeo

hindi

India, Nepal, Bangladesh, Pakistan, Fiji

Urdu

India, Pakistan

russo

Paesi dell'ex URSS e dell'Europa orientale

inglese

USA, Gran Bretagna, Paesi dell'Europa, Canada, Sud America, Africa, Australia

tedesco

Germania, Austria, Liechtenstein, Svizzera, Belgio, Lussemburgo, Italia

francese

Francia, Tunisia, Monaco, Canada, Algeria, Svizzera, Belgio, Lussemburgo

portoghese

Portogallo, Angola, Mozambico, Brasile, Macao

bengalese

Bengala, India, Bangladesh

Altai

Tatar

Tatarstan, Russia, Ucraina

mongolo

Mongolia, PRC

Azero

Azerbaigian, Daghestan, Georgia, Iran, Iraq, Turchia, i paesi dell'Asia centrale

turco

Turchia, Uzbekistan, Kazakistan, Azerbaigian, Bulgaria, Romania, USA, Francia, Svezia

baschiro

Bashkortostan, Tatarstan, Urdmutia, Russia.

Kirghizistan

Kirghizistan, Uzbekistan, Tagikistan, Kazakistan, Afghanistan, RPC

Gli Urali

ungherese

Ungheria, Ucraina, Serbia, Romania, Slovacchia, Croazia, Slovenia

Mordovia

Mordovia, Russia, Tatarstan, Bashkortostan

Evenkiyskiy

Russia, Cina, Mongolia

finlandese

Finlandia, Svezia, Norvegia, Karelia

Carelia

Karelia, Finlandia

caucasica

georgiano

Georgia, Azerbaigian, Turchia, Iran

abkhazo

Abkhazia, Turchia, Russia, Siria, Iraq

chechen

Cecenia, Ingusnia, Georgia, Daghestan

Sino-tibetana

cinese

Cina, Taiwan, Singapore

Thai

Thailandia

laotiano

Laos, Tailandia,

siamese

Thailandia

tibetano

Tibet, Cina, India, Nepal, Bhutan, Pakistan

birmano

Myanmar (Birmania)

Afro-asiatica

arabo

Paesi arabi, Iraq, Israele, Ciad, Somalia,

ebraico

Il berbero

Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Niger, Egitto, Mauritania

Da questa tabella si può vedere che le lingue di una famiglia possono essere distribuite in un'ampia varietà di paesi e parti del mondo. E il concetto stesso di "famiglie di lingue" viene introdotto per facilitare la classificazione delle lingue e la compilazione del loro albero genealogico. La più diffusa e numerosa è la famiglia indoeuropea delle lingue. I popoli che parlano le lingue della famiglia indoeuropea possono essere trovati in qualsiasi emisfero della Terra, in qualsiasi parte del mondo, in qualsiasi continente e in qualsiasi paese. Ci sono anche lingue che non includono alcuna famiglia di lingue. Questi sono linguaggi morti e artificiali.

Se parliamo del territorio della Russia, allora ci sono una varietà di famiglie di lingue. Il paese è abitato da persone di più di 150 nazionalità diverse, che possono considerare la loro lingua madre quasi da ogni famiglia di lingue. Sono distribuite famiglie linguistiche territoriali della Russia a seconda di quale paese confini questa o quella regione, quale lingua è più diffusa nel paese confinante con la regione.

Alcune nazionalità antiche hanno occupato un certo territorio. E a prima vista può sembrare strano perché siano queste famiglie linguistiche e le lingue che predominano in questa regione. Ma in questo non c'è niente di strano. Negli antichi tempi, la migrazione delle persone è stata causata dalla ricerca di nuovi terreni di caccia, nuove terre per l'agricoltura, e una parte delle tribù ha semplicemente condotto un modo di vita nomade. Un ruolo importante è svolto dai trasferimenti forzati di interi popoli nei giorni dell'URSS. Più in pieno in Russia sono le lingue delle famiglie indoeuropee, uraliche, caucasiche e alta. La famiglia indoeuropea occupa la Russia occidentale e centrale. Rappresentanti della famiglia Uralica delle lingue vivono principalmente nel nord-ovest del paese. Le regioni nord-est e sud sono prevalentemente gruppi linguistici altaici. Le lingue caucasiche sono rappresentate principalmente nel territorio che si trova tra il Mar Nero e il Caspio.