347 Shares 2415 views

"Trinità dell'Antico Testamento": una descrizione delle icone

Il principio di base del cristianesimo è la dottrina di tre persone unite in sostanza Dio è una Trinità Santa. Questi tre prigionieri in lui l'incarnazione – Dio Padre, Dio Figlio e Dio lo Spirito Santo non si fonde tra loro e sono inseparabili. Ognuno di loro è una manifestazione di uno dei suoi soggetti. Santa Chiesa insegna circa la piena unità della Trinità, il mondo creativo, cacciato in esso e lo santificò.


L'immagine della Santissima Trinità nell'iconografia

La Santa Trinità è una storia tradizionale dell'iconografia ortodossa. Ma come immagine diretta di Dio sarebbe una violazione del concetto di eternità e la sua incomprensibilità, espressa nelle parole Evangelista Ioanna: "Dio non ha visto nessuno e mai" fatto uso delle sue immagini simboliche, la principale delle quali è la Trinità dell'Antico Testamento.

Per la divulgazione di questa immagine iconografi tradizionalmente hanno fatto ricorso alla scena immagine descritto nel capitolo 18 Genesi biblica. E 'stato chiamato "L'ospitalità di Abramo". Nei versetti da 1 a 18, racconta come il patriarch Abraham, durante il giorno di riposo, è stato concesso di visitare i tre uomini. Vedendo gli occhi spirituali che nel loro modo di Dio apparve davanti a lui, Abramo che è venuto ha avuto il più grande rispetto e l'ospitalità.

Quella scena è stata la base della tradizionale scena iconografica – Trinità dell'Antico Testamento. Come accennato in precedenza, privati della possibilità di un'immagine diretta del Creatore del mondo, i maestri sono ricorsi nelle loro opere al simbolismo che è diventato loro principali tecniche espressive. Così diventa una tradizione sancito benedizione della gerarchia della Chiesa, per rappresentare gli uomini che hanno visitato Abramo nella forma di tre angeli.

L'aspetto della Santissima Trinità a trame sceniche

La prima immagine, che mostra la Trinità dell'Antico Testamento, è apparso nel II secolo sulle pareti delle catacombe romane, in cui i primi cristiani di nascosto le autorità pagane servizio impegnato. Queste cifre potrebbero non essere conformi ai canoni stabiliti nei secoli successivi, e presentato a loro la scena sembrava abbastanza storica. Ma in questo periodo, a noi sconosciuti artisti hanno cercato di sottolineare la somiglianza dei tre ospiti di Abramo.

Più tardi la teologia ha coniato il termine "izokefalnost", che sta per l'uguaglianza dei viaggiatori. Gli affreschi delle catacombe romane, ha sottolineato pose Similarità deliberate di indumenti dei tre uomini. A poco a poco l'immagine gli ospiti in visita gli antenati del Vecchio Testamento, ha cominciato a prendere sempre più simbolica, e alla fine c'era una tradizione della loro immagine in forma angelica.

E 'importante notare che la storia "Trinità dell'Antico Testamento" è spesso presentato in due versioni – izokefalny e neizokefalny. Nel primo caso, come si capisce dal termine stesso, pieno di composizione statica sottolinea l'uguaglianza reciproca dei tre angeli. Nel secondo – uno di essi viene selezionato da un alone, un'immagine croce, od un corrispondente iscrizione.

Mosaico antica basilica

Oltre alla Santissima Trinità, sulle pareti delle catacombe uno dei più antichi La sua immagine è un mosaico del V secolo della basilica di Trionfo romano di Santa Maria Maggiore. composizione dell'immagine è piuttosto complicato. È visivamente diviso in due parti. Nella parte superiore è raffigurato Abramo corse incontro stranieri, uno dei quali è circondato da un alone luminoso – un simbolo di santità, e in fondo è rappresentato da un tavolo, dietro la quale siedono gli ospiti. Padrone di casa Abraham raffigurato due volte – di aspettare gli ospiti e ha dato un'indicazione di sua moglie Sarah. Lo sfondo è una vista ricca della struttura della torre – è ovvio, Abraham House e Mamvriyskogo quercia sotto la quale la riunione ha avuto luogo.

La versione finale della composizione

Le icone composizione XIV secolo raffiguranti Santa Trinità, esiste nella forma in cui sono scritti il più famoso dei suoi campioni. Ciò è indicato dall'icona "Trinità Zyryanskaya" creato in questo periodo e attribuito al pennello di S. Stefano di Perm. Si ritiene che è in esso per la prima volta ha presentato una scena composizioni centrati sono angeli, seduti per il tavolo da pranzo.

Andrei Rublev: "Trinità dell'Antico Testamento"

Questo lavoro è stato scritto e detto molto. E non è un caso, perché tra la varietà di icone, scritto sul tema di "Ospitalità di Abramo", occupa un posto speciale, "Antico Testamento Trinità" Rublev. Secondo il parere unanime della critica e conoscitori della pittura antica russa, l'artista ha raggiunto il più alto grado di diffusione dell'essenza spirituale del Triune Dio. Questo lavoro, realizzato nel XV secolo, divenne una delle più famose icone russe.

soluzione Composizione in un modo molto particolare. Figure di angeli come se scritti in un cerchio invisibile, che simboleggiano i tre ipostasi consustanziali. Allo stesso tempo, l'artista ottiene l'effetto, in cui lo sguardo dello spettatore non si sofferma su uno di essi, e in loro vive liberamente spazio formato, il centro semantico delle quali è una ciotola con la testa dell'agnello sacrificale. Succede intorno a lei il dialogo gesti silenzio.

simboli cristiani in l'icona di Rublev

Va notato che la "Trinità dell'Antico Testamento" – l'icona, pieno di attributi simbolici, esprimendo il dogma cristiano di base. Non è un caso da sfondo per le immagini di angeli cifre sono la casa, l'albero e la montagna. Le loro immagini sono pieni di contenuti significativi. Così l'angelo a sinistra, simboleggia Dio Padre. Ciò è dimostrato disposto Lui immagine di una casa su – Abraham chambers che corrisponde al momento iniziale della economia divina, impegnato con la sua volontà.

Albero – quercia Mamvriyskogo, raffigurato sopra la figura centrale involontariamente reinterpretato come l'albero della vita, ed è associata con godparents tormentano Salvatore. Di conseguenza, lo spettatore è lasciato alcun dubbio che la figura centrale della composizione l'autore raffigurato il Figlio di Dio, Gesù Cristo.

Per quanto riguarda la figura dell'angelo sinistra, la punta dei suoi accessori è raffigurato sopra la montagna – un simbolo di ascesa spirituale, effettuata attraverso l'azione della terza persona dello Spirito Santo. L'immagine della montagna nella Bibbia associata con gli eventi più significativi. Questo dono delle tavole dell'Alleanza del Sinai, la Trasfigurazione sul monte Tabor e Monte Ascensione Elionskoy a Gerusalemme.

Va notato, e uno più un'idea importante, che esprime la "Trinità dell'Antico Testamento". Andrei Rublev nella sua vera opera di genio è stato in grado di creare un prototipo della vera unità e di amore. Le sue figure, prive di movimento attivo, e come se sommerso in contemplazione immobili, pieni di comunicazione silenziosa. Davanti agli occhi dello spettatore appare il processo della comunicabilità dell'energia divina, prigionieri entro tre incarnazioni di Dio.

Icona Simon Ushakov

Ampiamente conosciuto come un'altra icona di "Testamento Trinità", che l'autore – il maestro della Camera dell'ordine Cremlino di Mosca Armeria argento Simon Ushakov. E 'stato scritto nel 1667. Con la sua composizione Ushakov "Testamento Trinità" segue la tradizione Andreya Rubleva. Essa mostra la stessa scena fenomeni estranei ad Abramo, e le stesse figure di angeli sono inscritto in un cerchio, rendendo lo spettatore l'impressione di un'unità. Tuttavia, questo prodotto ha le proprie caratteristiche individuali.

Decorativa, simbolismo sostituzione

E 'facile notare che gli angeli Ushakov anche se sono vicino al vostro figure raffigurate sull'icona di Andreya Rublova, differiscono da loro in fisica eccessiva e naturale. Le loro ali sono disegnati con attenzione dettagli, pesante e sembrano in grado di sollevare in aria anche spiriti disincarnati.

La differenza di rilievo è in se stessa e lo sfondo, che mostra tutta la scena. Se Rublev, ha significato in primo luogo simbolico, quindi Ushakov, piuttosto decorativo. E 'solo un bel paesaggio con un palazzo storico, la montagna panoramica e l'albero. Questo autore nell'icona "Trinità dell'Antico Testamento" virtualmente spogliato attributo tutti e tre paesaggio il loro significato simbolico. Anche uno sguardo superficiale a loro è sufficiente ricordare tali dettagli sui dipinti Veronese.

Si richiama l'attenzione sulla decorazione della tavola anche. Se Rublev è limitata a solo una tazza con la testa di vitello, che è anche piena di significato simbolico e dirige la mente dello spettatore a pensare al sacrificio espiatorio del Figlio di Dio, in questo caso, l'artista ha sottolineato ricca porzione, si combinano con squisiti dipinti sedie. una tale abbondanza di decorazione non è tipico per l'icona.

Trinity Nuovo Testamento

La trama delle icone sopra è tratto dal Vecchio Testamento, così sono chiamati il "Vecchio Testamento Trinità". Ma non possiamo ignorare l'immagine comune del Trinity Nuovo Testamento – una versione diversa della immagine della Trinità divina. Esso si basa sulle parole di Gesù riportate nel Vangelo di Giovanni: "Io e il Padre siamo una cosa sola" In questa storia di tre incarnazione divina sono immagini di Dio Padre, sotto forma di un vecchio dai capelli grigi, il Figlio di Dio, che è Cristo, un uomo di mezza età, e lo Spirito Santo in forma di colomba.

Varianti dell'immagine Nuovo Testamento della Trinità

Questa trama è noto in alcune forme di realizzazione, iconografiche, differiscono principalmente la posizione illustrata nelle figure esso. Il più comune dei quali – "Soprestolie" è un'immagine frontale di Dio Padre e Dio Figlio, era seduto sul suo trono, e le nuvole e svettanti Colomba in testa – lo Spirito Santo.

Un'altra storia ben nota porta anche il nome di "Patria". In essa, Dio Padre è rappresentato seduto su un trono con il Bambino Terme Emmanuel, seduto sulle ginocchia e teneva le mani nella sfera di luce blu. Al suo interno, è posta un'immagine simbolica dello Spirito Santo in forma di colomba.

Il dibattito circa la possibilità di l'immagine di Dio Padre

Ci sono altre varianti del Nuovo Testamento Trinity icona-pittura, come ad esempio la "Crocifissione nel seno del Padre", "Luce Eterna", "Otoslanie di Cristo sulla terra," e molti altri. Tuttavia, nonostante la loro diffusione tra i teologi nel corso dei secoli non placarsi controversie circa la legalità di questo tipo di storie illustrate.

Gli scettici si appellano al fatto che, secondo il Vangelo, Dio Padre, che nessuno ha mai visto, e quindi è impossibile da ritrarre. A sostegno delle sue conclusioni fanno menzione Cattedrale 1666-1667 anni del Grande Mosca, 43 ° comma sentenza che vieta l'immagine di Dio Padre, che ha dato al momento un motivo di ritiro del l'uso di molte icone.

I loro avversari basano anche le loro accuse sul Vangelo, portando le parole di Cristo: "Chi ha visto me ha visto il Padre mio" In un modo o nell'altro, ma la Trinità del Nuovo Testamento, nonostante le polemiche, è saldamente nelle temi di icone, venerati dalla Chiesa ortodossa. Tra l'altro, tutte le opzioni del Nuovo Testamento Trinity apparso in arte russa relativamente tardi. Fino al XVI secolo, erano sconosciuti.