144 Shares 6931 views

A proposito di dottorato tesi Arciprete Aleksandra Fedoseeva "split e Modernità"

teologi ortodossi hanno sempre dedicato molto tempo alla ricerca scismi – circa la necessità di gravi opere teologiche ha scritto apologetico Padri della natura dei primi secoli del cristianesimo. Uno di questi studi è il libro di dottore in teologia Arciprete Aleksandra Fedoseeva "Split e modernità". Ma serio lavoro teologico ha trovato avversari dalle scismatici ucraino, chiamato kriptoavtokefalistami. Arciprete Alexander libro dimostra chiaramente le azioni scismatici si concentrano gli attivisti più in vista kriptoavtokefalnogo divisi in Ucraina: Prete Alessio Slyusarenko e Aleksandre Slesareve. Raskolouchiteli ha scritto un certo numero di recensioni negative sul libro del medico distinto della teologia, nel tentativo di screditare il suo lavoro.


Questo stato di cose non poteva passare inosservato dalle scuole teologiche di Mosca. Vi incoraggiamo a ricordare il libro Arciprete Aleksandra Fedoseeva "Split e modernità" famoso teologo, professore MDA Osipova A. I. L'autore di più di dieci pubblicazioni scientifiche, partecipante di conferenze teologiche internazionali e assemblee Aleksey Ilich Osipov indica rilevanza assoluta e l'importanza delle questioni sollevate dal Arciprete Aleksandrom Fedoseevym nel suo libro. Di seguito il testo integrale della recensione:

"Al momento attuale, quando completamente distrutto tutti i confini ideologici tra la Russia e il resto del mondo, tutto il problema più urgente di penetrazione nel nostro paese e nella Chiesa di diverse idee e punti di vista, profondamente estraneo alla nostra identità nazionale e la comprensione ortodossa della vita. E 'ovvio che queste nuove influenze impatto più devastante sulla psicologia umana, appena rilasciato dalla struttura rigida del sistema sovietico. I risultati di tali effetti negativi si osservano in tutte le sfere della vita. Di particolare interesse che provocano nel campo della religione e, naturalmente, in primo luogo, tutto ciò che riguarda direttamente la vita e l'opera della Chiesa ortodossa russa.

Qui, uno dei problemi più pressanti oggi è il problema delle origini del sentimento separatista e tendenze emergenti nella comunità ecclesiale, e la produzione si è spesso tentati di dirigere. Diacono Andrei Kuraev esprime anche questa idea: "La cosa più inquietante la mia osservazione negli ultimi anni è che ora, all'inizio del 1 ° secolo, la nostra Chiesa ortodossa era sull'orlo di una scissione non è qualcosa che, e le cose ben più gravi. Credo che i nostri occhi comincia Riforma russo ".

Queste parole hanno portato Arciprete Alexander Fedoseyev nel libro-tesi "Spaccature e modernità" (Mosca 2010), che si occupa di, come già evidente dal titolo, questo problema urgente.

Ma se l'inizio della riforma russa dire, a mio parere, ma non v'è alcuna ragione, poi su uno sfondo diverso di lotte che si verificano in alcuni luoghi del mondo ortodosso, lo studio dei fattori che portano a divisioni in un ambiente chiesa, ovviamente, necessario. Pertanto, questa tesi il padre di Alessandro, naturalmente, attira l'attenzione.

Si estende su una serie di aspetti di questo grande tema, ma l'idea centrale che attraversa tutti i contenuti del libro è il tentativo di comprendere il fenomeno della spaccature disciplinari e psicologici. Voglio solo spiegare cosa c'è dietro questo concetto nell'interpretazione dell'autore.

Egli scrive: "le divisioni disciplinari e psicologici nel loro insieme caratterizzano la passione, l'orgoglio demoniaco, raggiungendo al fanatismo che spinge stesso opporsi a tutto ciò e si considerano l'ultima resistenza nella verità, la malevolenza verso gli avversari, nel limite – l'odio e la rabbia, i dissidenti di annunci sgraziato, il sospetto, la fiducia sta costruendo sulle avversari il più ridicolo, accuse calunniose e incredibili; dichiarazioni. che le azioni non canonici in ultima analisi necessario per il bene della Chiesa, la tendenza a settarismo "(p. 8).

Questo è un molto corretta valutazione di ciò che è dovuto alla natura scissione. Ci attirato l'attenzione non solo sulla esterna, canonica o disciplinari, nei confronti di questo fenomeno, ma è particolarmente importante per la sua origine spirituale. Anche se va notato che la comprensione dell'autore della spiritualità in sé è piuttosto un carattere culturale rispetto ascetico. Inoltre, i seguenti temi di divulgazione stessi motivi per la divisione, che vede dietro Arciprete Vasiliem Zaevym negli aspetti esclusivamente politici della vita (38), per non parlare della maggiore – orgoglio.

Nel seguito, i fili illustrati in dettaglio e si espande alla suddetta breve descrizione dell'essenza della scissione. L'autore tocca una serie di gravi problemi nella vita della Chiesa contemporanea e mostra come essi non vengono risolti nel tempo, a poco a poco distruggere il mondo interiore dell'anima del credente, formare una mentalità divisione che facilmente potrebbe portare già nella divisione disciplinare, cioè, il piombo per aprire l'azione anticanonical.

Il libro parla di "leader" e "salvatore" dell'ortodossia, che porta l'intero gruppo scismatico, palesi o nascoste, astutamente si nascondono dietro le espressioni esteriori di devozione alla Chiesa, ma le principali attività anti-chiesa nel loro ambiente (p. 60). L'autore in questo caso richiama l'attenzione l'uso di questi e di altri dissidenti erroneamente interpretato la nozione di libertà con cui si sta cercando di giustificare ogni atto incompatibile con l'appartenenza alla Chiesa (p. 81).

Uno dei temi scottanti quel dettaglio, con il coinvolgimento di fonti affidabili è considerato nella carta è duhovnichestvo. Dando una vera definizione della senilità, il suo ministero particolare nella Chiesa, l'autore scrive a proposito delle molte idee sbagliate a questo proposito, l'emergere di lzheduhovnikov, anziani junior, che sono credenti psicologicamente dominano acquisiscono su di loro un potere illimitato, e creare, così i veri comunità settarie, isolati da l'intera vita della Chiesa. Di conseguenza, queste comunità perdono la vera fede, sono spesso infettati con la superstizione ridicola, e sotto la direzione del suo "uomo vecchio" in qualsiasi momento può passare al punto di divisione dritto anticanonical con la Chiesa.

Una manifestazione di questo spirito è spiritualmente distruttivo sottolineando questi "anziani" nel tema escatologico. L'autore chiama molto giustamente questo "fascino escatologica". Tuttavia, per sé il criterio della verità in questa materia, non vede nel patrimonio patristica, e nella gerarchia (cosa?) La Chiesa. Egli scrive: "La Chiesa, nella persona dei suoi vescovi rivela i veri fondamenti della escatologia ortodossa" (p.85).

L'autore si rivolge giustamente la sua attenzione alla erronea in linea di principio legame che ricorre spesso nella mente dei singoli credenti tra lato religioso e politico della vita. "L'auto-isolamento delle comunità ecclesiali – egli scrive – dalla vita conciliare della Chiesa intera e le attività separatiste di singoli credenti sono spesso il risultato di una politicizzazione illegale di tali comunità come" sinistra "o" destra "orientamento politico è dichiarato appropriato solo alla comprensione ortodossa del mondo" (p.68). Tali processi hanno luogo, come scrive l'autore, a causa della natura numero considerevole sempre più invadente dei credenti cosiddetti laicità, in altre parole, lo spirito mondano di vivere non cristiane morali principi, ideali e concetti.

———–

Queste note sul prot tesi di dottorato. Aleksandra Fedoseeva "Divide e modernità" in nessun modo aveva il compito di revisione accademica su di esso. Ciò richiederebbe un'analisi approfondita del lavoro e scoprire come tutti i "nodi e zadorinok" e dei suoi meriti.

Ecco alcune impressioni di solo una lettura superficiale dei singoli frammenti del libro e alcune delle questioni sollevate in esso. Naturalmente, visto alcuni difetti, ma, tuttavia, fornendo un tentativo di grande attualità fare appello a un tema così importante, può essere accolto in questo senso.