180 Shares 5227 views

Biografia di V. M. Garshina – maestro di storia psicologica

Creazione Vsevoloda Mihaylovicha Garshina tranquillamente essere messo alla pari con le opere dei più grandi maestri della prosa psicologica Russa – Tolstoj, Dostoevskij, Turgenev, Cechov. Ahimè, lo scrittore non è stato dato di vivere una vita lunga, biografia V. M. Garshina rompe sulla figura di 33. Lo scrittore è nato nel febbraio 1855 e morto nel marzo 1888. La sua morte è stata una fatale e tragica, tutto l'atteggiamento, espresso in breve e piercing storie. Sentendo acuto del male ineluttabile nel mondo, lo scrittore ha creato incredibili profondità opere di disegno psicologici sono sopravvissuti il loro cuore e la mente e non era in grado di proteggere se stessi dalla disarmonia mostruosa che prevale nella vita sociale e morale del popolo. Ereditarietà, particolare tipo di carattere, con esperienza nel dramma l'infanzia, un acuto senso di colpa e la responsabilità per l'ingiustizia delle cose che accadono in realtà personale, – ha riassunto tutta la follia, il punto in cui, gettandosi in una rampa di scale, si mette V. M. Garshin.


Breve biografia dello scrittore. esperienze per bambini

E 'nato in Ucraina, nella provincia di Ekaterinoslav, nella tenuta con un dolce chiamato Valley Pleasant. Il padre del futuro scrittore era un ufficiale, membro della guerra di Crimea. Mum diversi punti di vista progressista, parlava diverse lingue, leggere molto e, naturalmente, è stato in grado di convincere il suo figlio umore nichilistico peculiare agli anni Sessanta del 19 ° secolo. Donna con coraggio ha rotto con la famiglia, con passione portato via da Zavadsky rivoluzionaria, che ha vissuto nella casa sui diritti del tutor bambini più grandi. Naturalmente, l'evento è un "coltello" trafitto il cuoricino di cinque Vsevolod. In parte a causa di questo, non è privo di colori cupo biografia di V. M. Garshina. il conflitto madre con il padre per il diritto di portare suo figlio, lo portò a San Pietroburgo e determinato nella palestra. Dieci anni Garshin entrati l'Istituto Minerario, ma non hanno ricevuto un diploma perché gli studi sono stati interrotti dalla guerra russo-turca nel 1877.

L'esperienza della guerra

Studente nel primo giorno e arruolato in una delle prime battaglie con coraggio tratteggiate attacco, non pesante ottenendo liquidazione. Garshin ha ricevuto il grado di ufficiale, ma sul campo di battaglia non viene restituito. Impressionable giovane scosso le immagini di guerra, non riusciva ad accettare il fatto che la gente distruggono ciecamente e senza pietà l'un l'altro. Egli non ha fatto ritorno e l'istituto, dove ha iniziato a studiare estrazione: un giovane fortemente attratto da lei la letteratura. Per un po 'ha frequentato una lezione di volontariato presso la facoltà filologica di San Pietroburgo University, e poi cominciò a scrivere storie. Il sentimento anti-guerra e resistito alla scossa portato ad un prodotto che ha fatto immediatamente il giovane scrittore famoso e auspicabile in molte edizioni del tempo.

suicidio

scrittore malattia mentale sviluppato parallelamente al suo lavoro e attività sociali. E 'stato trattato in un ospedale psichiatrico. Ma subito dopo che (V. M. Garshina biografia menziona questo evento nel luminoso) la sua vita è stata illuminata dall'amore. Il matrimonio con un novizio medico speranza Zolotilova scrittore considerato come i migliori anni della sua vita. Nel 1887 la malattia scrittore aggravata dal fatto che egli è stato costretto a lasciare il servizio. Nel marzo 1888 Garshin andare al Caucaso. Già le cose e l'ora prevista sono stati confezionati. Dopo tormentare insonnia Vsevolod Mikhailovich notte all'improvviso uscì sul pianerottolo, verso il basso una rampa di sotto, da un'altezza di quattro piani scorrevano. immagini letterarie di suicidio, che bruciavano nell'anima dei suoi racconti, incarnati terribile ed irreparabile. Lo scrittore è stato portato in ospedale con ferite gravi, e morì sei giorni dopo. Avviso di V. M. Garshine, della sua tragica morte, ha fatto grandi disordini sociali.

Addio allo scrittore sulla "passerella Literatorskie" Volkov cimitero di San Pietroburgo (oggi un museo-necropoli) riunito persone di diversa provenienza e classi sociali. Pleshcheev poeta ha scritto un necrologio lirica in cui ha espresso un forte dolore che Garshina – un uomo di grande anima pulita – non è più tra i vivi. Il patrimonio letterario di prosa rimangono lettori interessati e l'anima agisce oggetto di studi filologia.

Creatività V. M. Garshina. argomento antimilitarista

Un vivo interesse nel mondo interiore dell'uomo, circondato da realtà spietata – un tema centrale negli scritti di Garshina. Questo è il fascino di sincerità ed empatia nella prosa dell'autore, ovviamente, è alimentato da una fonte di grande letteratura russa, che dai tempi del libro "La vita di Avvakum" dimostra un profondo interesse per la "dialettica dell'anima."

Garshin narratore per la prima volta comparve davanti al pubblico di lettori con il prodotto "Quattro giorni". Tanti laici uomini con le gambe spezzate sul campo di battaglia, finché non trovò commilitoni. La storia è raccontata in prima persona, e ricorda il flusso di coscienza umana, esausto per il dolore, la fame, la paura e la solitudine. Sente i gemiti, ma si rende conto con orrore che era lui geme. Vicino al cadavere decomposto del nemico ucciso lui. Guardando questa immagine, l'eroe è faccia inorridita, che ha rotto la pelle, mettendo a nudo ghigno spaventoso teschio – di fronte alla guerra! Allo stesso modo, il fervore contro la guerra respirare altre storie: "Vigliacco", "Batman e l'ufficiale," "Fuori dal comune ricordi di Ivanov."

La sete di armonia

Con la massima franchezza appare prima che il lettore l'eroina della storia, "L'incidente", per guadagnarsi da vivere con il tuo corpo. La narrazione è costruito nello stesso modo confessione, spietato introspezione caratteristica Garshin. La donna, che ha incontrato la sua persona "sostegno" involontariamente la mise sulla strada della scelta tra "cocotte sfacciato imbellettato" e "legittima moglie e la madre di un nobile …", cercando di cambiare il loro destino. Tale tema puttana comprensione nella letteratura russa del 19 ° secolo si trova, forse la prima volta. Nel racconto "Artisti" Garshin con rinnovato vigore incarna l'idea di Gogol, santo che ha creduto che lo shock emotivo, un'opera d'arte può cambiare le persone per il meglio. Nel racconto "Meeting" l'autore mostra come convinzione cinica che per raggiungere il benessere di ogni bene, si prende le menti dei apparentemente il meglio del Gen.

Happiness – nell'atto sacrificale

La storia di "fiore rosso" – un evento speciale, che è caratterizzato da biografia creativa di V. M. Garshina. Racconta la storia di un pazzo, la convinzione che "sanguinosa" nel fiore ospedale giardino insieme tutta una menzogna e la crudeltà del mondo e la missione del protagonista è quello di distruggere esso. Commettere un atto, l'eroe muore, e la sua faccia posvetlevshee morti è "la felicità fiero." Secondo lo scrittore, un uomo in grado di sconfiggere il male del mondo, ma è un grande onore per le persone che non possono mettere in su con esso e sono disposti a superarla, a sacrificare la vita.

Tutto funziona Vsevoloda Garshina – saggi e racconti – è stato digitato su che da sola, ma lo shock che la sua prosa ha prodotto nel cuore dei lettori riflessivo, incredibilmente grandi.