477 Shares 1088 views

Vernal Equinox Day – festa con radici antiche

Dazhdbozhy Velikoden, olio, Komoeditsa – i nomi dei l'equinozio di primavera, una delle quattro più importanti festival del calendario degli antichi Slavi. La storia di questa festa è radicata nella remota antichità, ai tempi pagani arcaici. Si credeva che in questo giorno, 25 marzo (berezozola) ruota annuale rivolto a estate, ha cominciato la luce (chiaro) metà dell'anno. Gli antichi credevano che le porte del cielo in questo giorno devono aprirsi dei larghe e buone di nuovo alla gente, e dal Paradiso (Iria) sulle ali degli uccelli volavano anime degli antenati defunti, per visitare i suoi nipoti. E la maggior parte dei popoli slavi credevano che questo è il giorno che si avvia il nuovo anno.


In effetti, l'equinozio di primavera – una festa che ha un significato cosmico, perché diventa una lunga notte di quella data il giorno.

La celebrazione è stata accompagnata dal volume di olio, spesso di più giorni, parte del rituale. Critical primavera zazyvaniyu pagato. In diverse regioni della Russia nel corso della celebrazione potrebbe in qualche misura diversa, tuttavia, c'erano caratteristici caratteristiche comuni.

Inutile celebrazione di solito ha avuto luogo all'aperto. Il giovane è stato diviso in due eserciti convenzionali, uno dei quali è "minato" in primavera, e l'altro usati l'inverno, ma alla fine, naturalmente, rinunciare. Se il tempo lo permetteva, è stato preso d'assalto e costruito una neve forte. Le dimostrazioni si sono svolte lotte tra i "soldati" su entrambi i lati, ma certamente ha vinto sostenitori primavera. Combattere la primavera e l'inverno, il calore e freddo non sono cantate accidentalmente il giorno dell'equinozio di primavera, quando la notte e il giorno come se in difficoltà, faccia a faccia. Come una conclusione logica della "guerra", e come il significato principale di una cerimonia festosa alla fine di bruciare l'effigie di Marena, Winters ha fatto le ragazze di paglia e stracci. Kradnogo fuoco che brucia il fuoco, e con essa il basso invernale bruciato brucia per far posto al giovane in primavera.

"Coma" (da qui il nome) – ovunque sul Komoeditsu frittelle al forno. Ruddy rotonda Blinok personificata sole. Un altro trattamento – piccoli panini, intrecciati in modo particolare nella forma di uccelli, simbolo di ritorno, come si è pensato di Iria, uccelli migratori. In generale, il trattamento il giorno dell'equinozio di primavera degli slavi erano generoso e ricco. Oltre alle frittelle e focaccine, gli uccelli sono stati alimentati con una varietà di carne e pesce, dolci, dolci, bevande inebrianti.

Con l'arrivo del cristianesimo in Russia Carnevale, così come altri festival antichi, cadde sotto il divieto. Tuttavia, nel corso dei secoli la gente ha continuato a celebrare l'equinozio di primavera, come del resto la maggior parte degli altri giorni festivi. E solo nel XVII secolo, l'interesse della Chiesa per la persecuzione degli antichi festeggiamenti a poco a poco si spense. non è più considerato "diavoli divertente" Carnevale è stato riempito con un nuovo significato – gli ortodossi. Conservato anche esplicitamente pagano (idolatra) usanza di bruciare l'effigie di inverno. Entrò a far parte del calendario ortodosso, la festa di Carnevale non coincide con la data dell'equinozio e porta solo carico cerimoniale – dopo la ricca e generosa tavolo carnevale inizia una delle più digiuni rigorosi.

Oggi, l'antica e tradizionale festa russo amato e rispettato da molti. La festa del Carnevale, mantenendo tutti gli echi dell'antico culto dell'equinozio di primavera, negli ultimi anni, v'è ancora una grande scala, che coinvolge un gran numero di partecipanti.